Crea sito

Articoli, Notizie e Servizi sulle tematiche della Cultura a 360° - La Piazzetta news

Vai ai contenuti

Menu principale:

Articoli, Notizie e Servizi sulle tematiche della Cultura a 360°

Si avvisa l’utente di questo sito che, utilizzando la funzione “link” di collegamento diretto ad altri siti web, giornali online, blog, pagine facebook o di altri social media-network, ovvero abbandonando le presenti pagine per “entrare” in altre gestite da terzi, si deve valutare se fornire o meno il consenso all’uso dei cookie (tecnici, analitici e/o di profilazione), che le stesse utilizzano per il loro funzionamento ottimale e/o per la raccolta di informazioni sul “visitatore online”. Si raccomanda, quindi, di leggere attentamente lo specifico documento di “Privacy e Cookie Policy”  predisposto per legge.
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Worly Rock Day - IV^ Edizione
Capoterra, sabato 3 settembre 2016
In piazza Liori dalle ore 20.00 alle 01.00
Ingresso libero e gratuito



Ritorna anche quest'anno con la 4° Edizione il Worly Rock Day, rassegna musicale a ricordo del caro amico e musicista Orlando Mulliri.
Quest'anno abbiamo voluto dare un impronta musicale diversa, dando spazio esclusivamente alla musica inedita

A partire dalle 20:00 si esibiranno sul palco:


- Dirty Hands
- Ezechiele 25.17
- Whiu Whiu
- The Heart And The Void
- Redrum Experience

Crediti e ringraziamenti

A tutti gli inserzionisti per il gentile contributo a sostegno della manifestazione; all'Amministrazione Comunale di Capoterra; Allla Misericordia - Protezione Civile di Capoterra, per l'assistenza e supporto.

Nota
Comunichiamo che per la serata, la Via Satta verrà interdetta al traffico autovetture dalle ore 19:00 alle 01:00.

Fonte news (testo e immagine)
http://104.131.122.36/it/worly-rock-day-2016/6975361
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

FESTA dei GIOVANI
Sarroch c/o Parco Pubblico, dall'1 al 4 settembre 2016
Ingresso libero e gratuito, dalle ore 17.00 alle 24.00 circa



"Vi diamo il benvenuto a bordo del volo 1234-set di "Giustizia & Libertà" Air Lines con destinazione finale Parco Pubblico Sarroch"

La tratta Festa dei Giovani 2016 prevede 4 scali.

Primo Scalo GIOVEDI 1 Settembre
- dal pomeriggio con musica e Torneo di PES 2016
- dalle 21.00 #Mago Burt
#KILLER KARAOKE (cercasi partecipanti)

Secondo Scalo VENERDI 2 Settembre
- dal pomeriggio con musica e Torneo di Biliardino
- dalle 21.00 #Bad Blues
#Pier (live in acustico)
#SIKITIKIS Beach Session (live in acustico)
#RIFF RAFF (AC/DC tribute)

Terzo Scalo SABATO 3 Settembre

-dal pomeriggio con musica e Torneo di Scopone
- dalle 21.00 #Il Clan dei Mercanti e Servi
#24 Moons
#Sour Grain
#KILL SWITCH (Rage Against The Machine tribute)

Quarto Scalo DOMENICA 4 Settembre
- dal pomeriggio con musica e Giochi per Bambini con i #SUPER ANIMATORI
- dalle 21.00 #Meno per Meno show
#RASSEGNA VIDEO AUTOPRODOTTI
premiazioni varie.

Nota
L'evento "Festa dei Giovani" 2016, è organizzato da "Giustizia e LIbertà" di Sarroch, un'associazione culturale, apolitica e apartitica, che promuove ed organizza eventi culturali e musicali di qualsiasi genere.

Per Info e contatti
Via Cagliari
09018 Sarroch
Cell. 340 754 7286
Website: http://www.myspace.com/giustiziaeliberta
Pagina Facebook di "Giustizia e Libertà"

Fonte news
Pagina Facebook Eventi "Festa dei Giovani"
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


LAST CRIMINAL EXPLOSION LIVE
Chiosco "Sotto la Torre" - Loc. Torre degli Ulivi
Capoterra, venerdì 9 settembre 2016, ore 21.00 - Ingresso libero



Breve descrizione dell'evento

<La nostra missione Rock va avanti! Porteremo le nostre chitarre distorte al Chiosco Sotto la Torre di Torre degli Ulivi - Capoterra e ci aspettiamo che veniate a divertirvi con noi in quella splendida location. Potrete inoltre mangiare e bere ottimamente ed avere il piacere di conoscere la simpatia e professionalità di Latifa e tutto lo staff del chiosco! Let's Rock!!>.

Fonte news
http://104.131.122.36/it/last-criminal-explosion-live-chiosco-sotto-la-torre-torre-degli-ulivi/7014149

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

CISCO BELLOTTI in CONCERTO LIVE a CAGLIARI
L'ex dei Modena City Ramblers con la band al Corto Maltese
Lunedì 29 agosto 2016, ore 22 circa, lungomare Poetto



<Lunedì  29 agosto, terza data dal vivo in Sardegna per Cisco e la sua Formidabile Orchestra futurista questa volta a Cagliari e per la precisione al mitico Corto Maltese sul Poetto, con una nuova tappa del Matrimoni e funerali tour 2016.

Matrimoni e funerali tour un mix energico di nuove canzoni tratte del nuovo album e vecchi cavalli di battaglia , tutto da ballare saltare e cantare!
Ingresso gratuito  – inizio ore 21:30>.

Fonte news (testo e immagine)
Website - CiscoVox
Facebook - Corto Maltese



Informazioni
Localizzazione "Corto Maltese" Cagliari
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

CONNECTION - Art/Music Open Air Festival 2016
5th Edition "The largest music festival of Sardinia"
Marrubiu (OR), 27 agosto 2016 c/o "Garden Open-Air Why Not"



<Vi presentiamo la 5° edizione del festival più variegato della Sardegna dove la parola d'ordine è #CONNESSIONE ovvero un unione tra arte & musica e divertimento.....

Vogliamo farvi vivere un esperienza unica e indimenticabile, è questa sembra sia la chiave giusta per la tua gioia, siamo lieti di annunciare il cartellone più innovativo mai visto prima in Sardegna..

Non farti scappare queste esperienza vieni a vivere la V° edizione Connection art/music Open Air Festival

Se ti piace condividi il cartello con i tuoi amici per rendere ancora più felice questa connessione!!>.

Generi musicali
HipHop / Electro / Dubstep / Drum,n,bass / Tekno / Frenchcore


Social Media/Network
Facebook - Informazioni
YouTube - Video

Instagram - Foto

Approfondimento
Connessioni Metropolitane - "Sardinia Post"

Fonte news (testo e immagine)
Pagina Facebook "Breakout Sardinia"

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Salvatore Amara & The Easy Blues Band
In concerto live al Cayo Loco c/o La Maddalena spiaggia
Capoterra, giovedì 18 agosto 2016, dalle ore 22.00 alle 0.30



Foto di Marco Sotgiu - Website www.musica.vivereacagliari.com

Composizione del gruppo musicale

Salvatore Amara (voce, chitarre, kazoo)
Roberto Loi (basso)
Fabio Cuccu (batteria)
Mauro Amara (tastiere)

In occasione dell'esibizione live, verrà presentato il nuovo album "BLUES IS BY MY SIDE" (co-prodotto dal Green Studio di Ignazio Marcia), che vedrà la partecipazione straordinaria della cantante Valentina Frau, costituito da un repertorio originale e tradizionale di blues, country, gospel, R&B, soul, funky, ballads & spirituals.
L’evento, organizzato da musica.vivereacagliari.com, è realizzato in collaborazione con la “Floricoltura Daniela”, via Puccini 45 Cagliari (Tel. 349.6461124).

Fonte news (testo e immagini)
Pagina Facebook dell’Evento
Pagina Facebook del “Cayo Loco”



Info & Crediti
La foto della band, è stata prelevata dalla pagina FB dell’evento soprariportato, dal post di Marco Sotgiu, fondatore e direttore di musica.vivereacagliari.com, che è un appassionato di musica.
Attualmente, suona la batteria con il gruppo "Be Funk" di Cagliari, che si è esibito nella giornata inaugurale della IV edizione del Festival "Sulle Strade del Blues", svoltasi il 5 agosto 2016 c/o "Il Lazzaretto" di Cagliari.


Approfondimento

Per ulteriori e maggiori dettagli sul gruppo "Salvatore Amara & The Easy Blues Band", si invita a visionare la specifica scheda artistico-musicale, presente in questo sito web. Clicca link.

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"SARGIANTI" Festival 2016, II Edizione
Presso locale "La Terrazza" di Poggio dei Pini
Capoterra, p.zza M. Carta dal 22 al 28 agosto 2016, h. 21.30




Festival "SARGIANTI" 2016, seconda edizione

Sette giorni di concerti d'autore "open-air", presso il bar, ristorante e pizzeria "La Terrazza", in piazza Maria Carta località, Poggio dei Pini a Capoterra (CA). Ingresso libero. La "consumazione" è gradita ma non obbligatoria.

PROGRAMMA degli EVENTI 2016

22 agosto h. 21.30
Ratapignata
(Rocksteady)

23 agosto h. 21.30
Madeira
(Musica capoverdiana e afro-samba)

24 agosto h. 21.30
The Dancefloor Stompers
(Mood Soul Jazz / Italian Soundtrack)

25 agosto h. 21.30
Lou Di Franco (Francia-Italia) e Sanchez
(Chansons Pop e Soul-R'n'B')

26 agosto h. 21.30
Bad Blues
(Blues)

27 agosto h. 21.30
L'Armeria dei Briganti - Capoterra (10th)
(Pop Manouche)

28 agosto h. 21.30
Swing Deluxe - Francia (*)
(Swing)

(*) N.B.
Prima del concerto, si potrà assistere in Tv alla partita di calcio di serie "A", tra il Cagliari e la Roma

Per info ed eventuali prenotazioni al tavolo
Cell.  3488219262
Tel. n. 070725507

Approfondimenti
Website "CastedduOnLine"

Nota
Il "SARGIANTI" Festival 2016, seconda edizione, è svolto in collaborazione con l'Associazione Culturale "L'Osteria Sonora"

Fonte news
Volantino cartaceo riprodotto sotto il titolo
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

ROCCE ROSSE BLUES 2016 - 25^ Edizione
24 luglio, Riola Sardo (OR)
28 luglio – 17 agosto, Marina di Cardedu (OG)




Comunicato Stampa e Programma Festival 2016

Scarica il Comunicato Stampa del Festival 2016
Scarica il Programma completo del Festival 2016



Fonte news (immagini e link)
Sito web RocceRosse.it
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

BIG BLUE FESTIVAL
"Tutte le sfumature del blu": ambiente e cultura a 360 gradi
Tre giornate imperdibili a Portoscuso (CI), dal 25 al 27 agosto 2016


Tonnara "Su Pranu" di Portoscuso - Foto dal webiste "Big Blue Festival"


<Grazie al patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Portoscuso, dal 25 al 27 di agosto, il Mediterraneo sarà ancora più GRANDE e più BLU. Perché abbraccerà il BIG BLUE FESTIVAL. Una tre giorni dedicata al BLU in tutte le sue sfumature. Dalla letteratura alla biologia, dalla scienza alla musica, dalla ricerca alla scoperta. Un'esperienza rivolta al pubblico di tutte le età e provenienze, che intende riportare il MARE al centro. Un festival in BLU per parlare della ricchezza delle nostre coste, delle risorse immense che custodiscono, del patrimonio che abbiamo ricevuto e che vogliamo lasciare in eredità.>.

ARTICOLAZIONE del FESTIVAL

AMBIENTE NATURALE

Portopaglietto
Stretti nell’abbraccio di una scogliera millenaria, la vista spazia dalla Torre Saracena alle Isole di Sant’Antioco e San Pietro, al Faro della Ghinghetta. E il BLU è davvero profondo.

Capo Altano
Scogli a picco su un mare blu cobalto, e davanti il Mediterraneo, immenso, avvolgente. Antiche postazioni militari, basi di lancio e torrette d’avvistamento, e nient’altro. Un luogo in cui il tempo è fermo.

Boe Cerbus
Sito di Importanza Comunitaria, lo stagno copre un’estensione di 105 kmq, vanta un complesso di dune, visibili specie sulla freccia di Punta s’aliga, oltre a ricchezza di flora acquatica e fauna (avifauna migratoria, vertebrati, fauna acquatica) di notevole interesse naturalistico.

La Torre
“Spagnola” o “Saracena” nel linguaggio comune, appartiene alle “torri gagliarde” (da difesa pesante) in genere, dotate di quattro cannoni di grosso calibro. Per Portoscuso è una sentinella silenziosa sporta sul mare.

SCIENZA
Mare, flora, fauna e territorio. Incontri e dibattiti

ARTE
Performance live, estemporanee, una mostra, workshop per i bambini.

MUSICA
Blu&Blues. Ma anche latin jazz e jazz. A sera, davanti al mare.

DIVULGAZIONE
Environmental movie, documentari, corti

Gli Ospiti
Daniele Serra, arti visive
Giorgio Casu, arti visive
Giorgio Serci, musicista
Luigi Lanciu, geologo
Massimo Lumini, designer e ricercatore
Gianmichele Lissi, scrittore
Susanna Lavazza, giornalista

Informazioni
Website: http://www.bigbluefestival.it/
Twitter: https://twitter.com/bbluefestival

Facebook: https://www.facebook.com/bigbluefestival/?fref=ts


Contatti
E-Mail: bbluefestival@gmail.com
Cell. n. 340 5773683

Logo del "Big Blue Festival"

Sara Camboni, artista



Fonte news (testo e immagini)
Website "Big Blue Festival"

Nota
Website "BigBlueFestival è © argonautilus
Zerif Lite powered by WordPress

__________________________________________________________________________________________________________________________________________

SULLE STRADE del BLUES
Festival del Blues 2016 - 4^ Edizione
Dal 5 al 7 agosto 2016 c/o Lazzaretto S. Elia Cagliari




PROGRAMMA

VENERDI 5 AGOSTO

Inaugurazione Paratissima Cagliari – Onde d’Arte, mostra collettiva di arte contemporanea e creatività
Nous Autres (Sardegna)
Be Funk (Cagliari)
Black Victor & WilliBoy Taxi (Cagliari)
Fabio Marza (Domodossola)


SABATO 6 AGOSTO

Alberto Lecca (Cagliari)
Fabio Nobili (Sondrio)
Mr. Wob (Mestre)
Salvatore Amara & The Easy Blues Band (Sardegna)


DOMENICA 7 AGOSTO

Matteo Zuncheddu & Marco Farris (Sardegna)
Riccardo Grosso (Conegliano)
Black Soul Gospel Choir (Sardegna)


INFORMAZIONI

Orari apertura: h. 18:00-24,00; Inizio concerti: h. 20:30
Ingresso: € 5,00 per serata.
Lazzaretto di Cagliari: Tel: 070/3838085 Mail: lazzaretto2000@tiscali.it; www.lazzarettodicagliari.it


Media Partner: musica.vivereacagliari.com

Nota

Il festival “Sulle strade del Blues” è organizzato dalla Cooperativa Sant’Elia 2003, in collaborazione con Salvatore Amara, Barbara Derosas e Paolo Demontis.



Fonte prelievo (testo programma, immagine locandina e logo)
Sito Web di "Musica - Vivere@Cagliari.Com" di Mario Sotgiu
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________



CALA GONONE JAZZ FESTIVAL
XXIX Edizione a cura dell'Associazione "Intermezzo"
Dal 27 al 30 luglio 2016 a Cala Gonone Dorgali (NU)




Informazioni e contatti

Associazione “L’Intermezzo” Nuoro
telefono: +39 0784 232539 - 377 6956074
e-mail: ass.intermezzo@tiscali.it
sito: http://www.intermezzonuoro.it

Prevendita BoxOffice
telefono: +39 0706474 28

Fonte news (info e immangine)
Sito Web Associazione Intermezzo
_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"ITTIRI FOLK FESTA" - XXXI Edizione
Festival, da Alghero con l'anteprima a Ittiri e Ittireddu
Dal 21 al 25 luglio 2016




<La grande kermesse, giunta alla trentunesima edizione, si svolge dal 21 al 25 luglio 2016: Alghero ospita l'anteprima il 21 luglio, mentre dopo i 4 intensi giorni di Ittiri la manifestazione chiude il 25 ad Ittireddu.

Sono oltre trecento i diversi gruppi stranieri e sardi che hanno potuto vivere l'atmosfera unica del festival organizzato dall'associazione Ittiri Cannedu: balli, musiche, costumi e colori da tutti i Continenti in uno scambio culturale e umano che va oltre le serate di spettacolo, perché tutta Ittiri è coinvolta nell'accoglienza degli ospiti stranieri e italiani.

Il festival diventa anche più "social" con foto e curiosità sui tanti eventi in programma e un amarcord sulle passate edizioni.>.
(Sardegna Turismo)

Ecco i link:
Facebook: Ittiri Folk Festa, Ittiri Cannedu
Instagram: Ittiri Cannedu
Twitter: Ittiri Cannedu

Per maggiori informazioni

Associazione ITTIRI CANNEDU
telefono: 079440582/329 3686741 – 33
sito: www.ittiricannedu.it

Approfondimento da "Alguer.it"

Tutto pronto per Ittiri Folk 2016


Fonte news (testo)
Sito web "Sardegna Turismo" della RAS

Fonte immagine
Pagina Facebook Ittiri Folk Festa

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

FIERA dell'ARTIGIANATO ARTISTICO di MOGORO
55^ Edizione, dal 30 luglio al 4 settembre 2016
Centro Fiera del Tappeto a Mogoro (OR)




<La Fiera dell’Artigianato artistico della Sardegna si tiene presso il Centro Fiera del Tappeto a Mogoro ed è visitabile dal 30 Luglio al 4 Settembre 2016 dalle 10.00 alle 21.00 con orario continuato.

L’appuntamento con la Fiera si rinnova da 55 anni e rappresenta un momento importante per tutto il settore dell’artigianato artistico d’eccellenza dell’isola.

Per un mese è possibile visitare e acquistare le opere di più di ottanta artigiani attraverso i dieci settori artigianali presenti in Fiera: tessile, legno, ceramica, metalli, vetro, coltelleria, oreficeria, cestineria, pelletteria e ricamo.

Ad arricchire l’esposizione anche alcune aziende del settore agroalimentare della zona e l’area dedicata al DMogoro Workshop, lo start-up collettivo di interior design che unisce tradizione a innovazione in un sodalizio perfetto tra la tecnica e la creatività del designer e dell’artigiano.

Questo è un anno di innovazione in cui la Fiera sperimenta nuovi approcci e visioni per il futuro, cambia il suo nome e diventa Fiera dell’Artigianato artistico della Sardegna, si veste di nuovo e rinnova il suo marchio ma non perde la propria identità: al centro di tutto ci sono gli Artigiani e le loro preziose opere che fanno della Fiera l’evento di riferimento per tutta la Sardegna.
Dal 2016 inoltre la Fiera è entrata a far parte del panel triennale di manifestazioni di interesse turistico dalla Regione Sardegna per il settore dell’Artigianato.

Il tema conduttore dell’edizione di quest’anno, “Mutamenti”, nasce da una profonda riflessione sulla tradizione e sul continuo bisogno di cambiare e rinnovarsi. Una parola che racchiude in sé l’idea della trasformazione, del continuo sovrapporsi di passato, presente e futuro che è alla base di ogni lavoro artigianale, e in particolare dell’artigianato artistico sardo.>
(Testo dal sito web di "Sardegna Turismo")

Scarica la brochure della Fiera

Per informazioni e/o contatti
Fiera del Tappeto Mogoro
telefono: +39 0783 997034
email: info@fieradeltappeto.it

Website
www.fieradeltappeto.it

Social Media
Facebook
Twitter
Instagram

Fonte news (testo, immagine e link)
Sito Web di "Sardegna Turismo"
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"MUSICA nelle TERRA dei GIGANTI" 2016
Presso Anfiteatro di Tharros e al Parco dei Suoni
Dal 16/07 al 09/08 a Cabras e dal 09/07 al 20/08 a Riola Sardo




<Alcuni tra i più importanti festival della Sardegna, assieme ai Comuni di Riola Sardo e di Cabras, hanno scelto per la prima volta di unirsi e realizzare un progetto turisticoculturale integrato: firmare una grande stagione musicale estiva nelle splendide location dell’Anfiteatro di Tharros e del “Parco dei Suoni e delle Arti del Mediterraneo” di Riola Sardo, provincia di Oristano.

L’iniziativa, promossa dalla “Rete dei Festival” (European Jazz Expo, Dromos Festival, Sardegna Concerti, Rocce Rosse & Blues, Abbabula), si avvale del sostegno della Fondazione di Sardegna e del contributo della Regione Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione Spettacolo-Sport e Assessorato del Turismo Artigianato e Commercio).

Un primo, significativo passo, che segna la fondamentale sinergia tra le associazioni e le istituzioni isolane per la realizzazione di un cartellone in grado di competere coi più importanti festival internazionali estivi d’Europa. Una ricca e articolata manifestazione, distribuita nei mesi di luglio e agosto, capace di suscitare grande attrazione nei confronti di pubblici diversi per gusti musicali e attitudini al viaggio.

Il cartellone di “Musica nella terra dei Giganti” prende il via il 9 luglio al Parco dei Suoni di Riola Sardo con “Malìa” la nuova produzione jazz di Massimo Ranieri in collaborazione con Mauro Pagani e comprende artisti di indiscussa fama: da Ezio Bosso, pianista che dopo due giorni di incredibile sold out a Cagliari torna a suonare nell’incanto di Tharros; Lisa Simone, voce strepitosa ereditata della indimenticata madre Nina; Max Gazzè poliedrico musicista capace di far scatenare platee di giovani amanti dei grandi spettacoli; il sax da brividi di un maestro come Jan Garbarek, famoso in tutto il mondo per le preziose collaborazioni e gli innumerevoli album pubblicati; la voce struggente della norvegese Kristin Asbjornsen; il gran ritorno di Cristiano De André con la più acclamata delle sue produzioni; la straordinaria signora del blues Ruthie Foster; l’affascinante viaggio musicale di Simona Molinari, tra jazz, swing ed elettronica; la poesia pop-rock dei Negramaro protagonisti di un tour che sta registrando il tutto esaurito nelle più importanti capitali d’Europa.>.

Guarda il video dedicato


Scarica il progrramma completo in PDF

Per informazione e preevendita ticket

BoxOfficeSardegna, V.le R. Margherita 43, Cagliari, tel. 070 657428
www.boxofficesardegna.it
Jazzino, Via Carloforte 76,  Cagliari, tel. 070 8571621
www.jazzino.it
Dromos, via Sebastiano Mele 5/b, Oristano, tel. 0783 310490
www.dromosfestival.it
Le Ragazze Terribili, via Tempio 65, Sassari, tel. 079 2822015
www.leragazzeterribili.com



Fonte news (testo e immagini)
Website di "Sardegna Concerti"
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

EUROPEAN JAZZ EXPO 2016 a CAGLIARI
Il festival nelle piazze del quartiere storico di Villanova
Cagliari, dal 10 al 15 luglio 2016




PRESENTAZIONE di "MUSICA E LIBRI"

<Oltre alla musica, il programma riserva presentazioni di libri di vario genere (in circolazione per Edizioni Condaghes, Aipsa, Cuec, Blu, Terra de punt), micro lezioni di jazz a cura di esperti del settore (Filippo Bianchi e Pierpaolo Pitacco), reading, progetti musicali con la vetrina “Music Local Motion”, momenti dedicati alla poesia (Poetas in pratza in collaborazione con Coloris de limbas), al tango, alla cucina, due omaggi a Pinuccio Sciola (in uno interverranno Anthony Muroni, Giuseppe Marci, Giorgio Dettori, Pamela Ladogana, Clarita Di Giovanni, Stefano Graitto Ricci, mentre l’altro, Pierta e carne, sarà firmato da Virginia Viviano ), proiezioni di documentari.>.

LISTA dei MUSICISTI OSPITI

<Sul fronte musicale tanti gli ospiti: il trombettista californiano Jeremy Pelt in quartetto, il pianista Giovanni Guidi in trio, Gavino Murgia con un nuovo gruppo (Fabio Giachino, pianoforte, Davide Liberti, contrabbasso, Rubens Bellavia, batteria), le cantanti Manuela Mameli, Rossella Faa, Francesca Corrias e Flo, quest’ultima vincitrice del Premio Parodi 2104, e l’organettista Giuliano Gabriele, in sestetto, vincitore di quello dello scorso anno, l’oudista Mauro Sigura.>.

Nota

I testi di cui sopra, tra virgolette, sono stati estrapolati dall'articolo "Cagliari, l’European Jazz Expo nelle piazze di Villanova: sui palchi Scofield, Mehldau e molta Sardegna", curato da Carlo Argiolas, pubblicato sull'edizione online de "L'Unione Sarda.it" del 05/07/2016. Il medesimo, in versione integrale, è visionabile cliccando sul link attivato sul titolo.


Scarica il programma integrale presente in locandina f.to PDF
(clicca link)



Fonte delle immagini riprodotte
Pagina facebook di EJE - European Jazz Expo
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Narcao Blues Festival
XXVI edizione dal 20 al 23 Luglio 2016
Sul palco di Piazza Europa le star del blues e le migliori band emergenti




Piazza Europa Narcao (CI)
inizio concerti ore 21:30


PROGRAMMA EVENTI


Mercoledì 20 Luglio 2016

MR OWL & THE GROOVY WALKERS
ROLAND TCHAKOUNTE’


Giovedì 21 luglio 2016

LAURENCE JONES
LUCKY PETERSON


Venerdì 22 Luglio 2016

ON THE ROAD QUARTET
MORELAND & ARBUCKLE


Sabato 23 Luglio 2016

LUKE WINSLOW KING
SWEET SOUL MUSIC REVUE


DopoFestival Loc. Santa Croce Narcao


Mercoledì 20 Luglio

TREEBLUES

Giovedì 21 Luglio

MAURO MULAS ORGAN TRIO

Venerdì 21 Luglio

THE BLUEXPERIENCES

Sabato 22 Luglio

WILL BUNCH

Informazioni e prenotazioni:

Associazione Culturale Progetto Evoluzione

Via Carbonia 11 Narcao tel. 0781.875071 infoblues@narcaoblues.it
Orario di apertura: dal Lunedì al Venerdì 9:00/13:00 e 15:00/19:00
Biglietti – Posto Unico in Piedi:
Singola serata 20/21/22/23 luglio intero 12,00 euro ridotto 10,00 euro
Abbonamento 4 serate 30,00 euro

Prevendita ticket:

BOX OFFICE – Viale Regina Margherita 43 Cagliari tel. 070/657428

Circuito BOX OFFICE SARDEGNA:

SARCONLINE: Via Sulis 41, Cagliari
BIAGETTI MARCO: Via Antonio Gramsci 111, Carbonia
BAR BARAONDA: Via Mameli 13, Olbia
CLOSER: Via Tirso 148, Oristano
LE RAGAZZE TERRIBILI: Via Tempio 65, Sassari
NUOVE MESSAGGERIE SARDE: Piazza Castello 11, Sassari
NONSOLOMUSICA: Via La Marmora 153, Nuoro
IL TABACCHINO: Via Contu 2, Tortolì
TABACCHERIA EFISIA ARESTI: Via San Gavino 3, Villacidro
PI.TRE: Via Lo Frasso 14, Alghero
LA BEDDULA: Via dei Cormorani, Santa Teresa
EDICOLA LA ROTONDA: Piazza Mameli, Lanusei
M.A. BAFFIGO DI MARCO BAFFIGO & C.: Via Roma 1, Tempio

E’ possibile inoltre acquistare i biglietti on-line su: www.boxol.it

Storia e ubicazione geografica del Comune di Narcao (CI)



Fonte news (testo e immagini)
Website di Narcao Blues Festival

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

TIME in JAZZ
Festival internazionale - XXIX edizione "Occhi'' - Anno 2016
Dall'8 al 16 agosto 2016 a Berchidda e in altri centri del nord Sardegna



Festival internazionale "Time in Jazz" XXIX edizione "Occhi'' - Anno 2016

A Berchidda (OT) e Bortigiadas, Calangianus, Chiaramonti, Ittireddu, Loiri Porto San Paolo, Mores, Ozieri, Pattada, Posada, San Teodoro, Telti, Tempio Pausania e Tula

Dall' 8 al 16 agosto 2016 con la direzione artistica di Paolo Fresu

<Ventinove candeline per il Festival internazionale Time in Jazz diretto da Paolo Fresu, in programma dall'8 al 16 agosto a Berchidda e in altri centri del nord Sardegna. Charles Lloyd, Michel Portal, Amadou & Mariam, Bombino, Gianluigi Trovesi e Gianni Coscia tra i protagonisti di un'edizione all'insegna degli Occhi.>

Clicca Qui per consultare il programma 2016
Clicca Qui per consultare il calendario 2016
Clicca Qui per le informazioni su Biglietti e abbonamenti 2016



Fonte news (testo e immagine)
Website "Time in Jazz
"
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"MUSICA sulle BOCCHE" 2016
Santa Teresa di Gallura (OT) - XVIII^ Edizione dal 25 al 28 agosto 2016
Festival jazz internazionale di S. Teresa Gallura dal 2001, creato e diretto dal musicista Enzo Favata




<Il Festival Jazz Musica sulle Bocche è contro qualsiasi forma di razzismo. Non ci sarebbe neanche bisogno di dirlo, essendo l'intreccio tra culture e colori diversi all'origine della grande musica afroamericana. Ma sono tempi in cui è bene ricordarlo.
Vi aspettiamo a Santa Teresa Gallura dal 25 al 28 agosto con tanta bella musica e tutti i colori del mondo.>.
(Testo di presentazione prelevato dalla pagina Facebook del Festival)
Ecco il programma ufficiale della sedicesima edizione del Festival Musica sulle Bocche a Santa Teresa Gallura (visionabile dal 08/07/2016)
Abbonamenti e biglietti di ingresso sono disponibili online e sui punti vendita in tutto il territorio nazionale nel circuito Vivaticket

PROGRAMMA 2016


Gli ARTISTI del 2016
Il link non è stato ancora attivato nel website del Festival (vedi programma più sopra)

PAGINA FACEBOOK del FESTIVAL

WEBSITE del FESTIVAL

Per info e contatti

Info Line: +39 344 0699882
email: info@musicasullebocche.it

Note
"Musica sulle Bocche", è un marchio depositato di proprietà dell’Associazione "Jana Project"

Associazione concertistica
JANA PROJECT
tel/fax: (+39) 079 952118
e-mail: janaprojec.2010@gmail.com
Via Degli Orti / trav A n. 1
07041 Alghero (Italia)
(+39) 079 952118
janaprojec.2010@gmail.com
http://www.janaproject.com/

Fonte news (testo e immagine)

Pagina FB del Festival (link)
Website del Festival (link)
___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

La NOTTE dei POETI - XXXIV Festival
Fra il Teatro Romano di Nora, l’ex Municipio di Pula e Lo Quarter di Alghero
La XXXIV^ Edizione del Festival, dal 9 luglio al 7 agosto 2016




<Si apre il sipario sul XXXIV Festival La Notte dei Poeti organizzato dal CeDAC – in programma dal 9 luglio al 7 agosto 2016 in Sardegna – fra il Teatro Romano di Nora, l’ex Municipio di Pula e Lo Quarter di Alghero.

Tra i protagonisti i grandi nomi del teatro italiano – da Michele Placido ad Anna Bonaiuto – e un’icona del cinema come Laura Morante, e ancora Blas Roca Rey con Monica Rogledi, Claudia Gerini, Ugo Dighero con Christian Lavernier, e il cuntista Mario Incudine.

Ouverture nel segno della danza con il Gala di Stelle con Rebecca Bianchi e i Solisti dell’Opera di Roma e finale in musica con il cantautore nuorese Piero Marras in concerto con Gavino Murgia.

A Pula l’ex Municipio diventa teatro… con Animal/Action per piccoli artisti, guidati da Marco Nateri e “Animal – Imagination” con le Voci Bianche del Conservatorio, il violoncello virtuoso di Sandro Laffranchini (Teatro alla Scala) spettacoli e performances – da Pietra e Carne a Geografie Fisiche e Raptus. Dalle aurore boreali ai deserti con la mostra di Franca Nurchis e cinema a cura di Spazio 2001.> (Cedac)


Programma di Nora-Pula

Programma di Alghero

Per ultetriori informazioni e/o contatti
Cell. 345 48 94 565 - Fax 070 27 09 32
Email biglietteria@cedacsardegna.it




Fonte news (testo e immagini)
Sito web "La Notte dei Poeti"
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Anfiteatro Sud c/o Piccolo Teatro dei Ciliegi

Dimostrazione finale dei laboratori teatrali 2016

P.zza M. Carta, 8 - Loc. Poggio dei Pini, Capoterra
Mercoledì 15/06, h. 18.30 bambini, h. 20.30 adulti




ANFITEATRO SUD

Direzione Artistica
Susanna Mameli
3335757486

Segreteria Organizzativa e Amministrazione
Silvia Schirru
0702353454 - 3343808977


Fax 0702353454


anfiteatrosud@gmail.com
anfiteatrosud@pec.it


www.anfiteatrosud.com

Segui Anfiteatro Sud sui SS.MM.

- Facebook
- Twitter
- Pinterest
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"Oggi sono Cassandra..." di Angela Santoro
Animatore Digitale at Direzione Didattica Lorenzini
https://www.linkedin.com/pulse/oggi-sono-cassandra



<Oggi mi sono svegliata indignata. Indignata contro un popolo anestetizzato dal populismo e dalla demagogia. Per anni ho assistito a una propaganda di regime che inveiva contro il 68' per poi vedere, giorno dopo giorno, sgretolarsi tutti quei "diritti" che dal '68 in poi avevamo acquisito. La maggior parte di questi diritti sono stati frutto delle battaglie radicali di Emma Bonino e Marco Pannella, persone che hanno cambiato il volto dell'Italia senza MAI essere andati al GOVERNO. Questa è la differenza tra la mia generazione e la generazione venuta dopo, quella dei 50enni(rampanti), dei 40-30 enni di oggi che hanno pensato che non c'era più niente su cui lottare. Quelli che sono cresciuti col sedere al caldo grazie a chi negli anni '70 ha avuto il fegato di scendere in piazza a lottare per i diritti di tutti. Quegli anni sono quelli che hanno portato la maggiore età a 18 anni, il divorzio, i Programmi della Scuola dell'85, la Legge 104/92 con la chiusura dei manicomi e delle scuole ghetto delle differenziate, i diritti delle donne e la lotta per le pari opportunità.... Oggi, tutto questo si va sgretolando sotto l'indifferenza generale. I giovani, invece di lottare, scappano attratti dalle chimere, dal canto delle sirene e non hanno più né la forza né il coraggio di legarsi all'albero della nave per resistere al loro inganno. Gli uomini continuano ad uccidere le donne considerandole di loro "proprietà"(sono già 59 le vittime dall'inizio dell'anno), salvo poi, questi stessi uomini, scandalizzarsi per le condizioni delle donne musulmane(ipocrisia allo stato puro). La scuola pubblica si muove verso l'omologazione e l'ignoranza di massa col silenzio di un popolo assente (ed il silenzio è assenso, ma questo sembra che nessuno lo comprenda), mentre, ai bambini svantaggiati, vengono sottratti gli insegnanti di sostegno, remando sempre più contro quella che era stata la migliore politica sociale, quella che mirava ad integrarli nella società con il minor carico fiscale, adesso il carico fiscale si è elevato nelle stesse proporzioni in cui si è elevato il disagio, la povertà e l'abbandono sociale al grido di "chi può scappi" e questa è la cosa più pavida, scandalosa, vergognosa che può fare un popolo. Scappare, come i topi che abbandonano la nave che sta affondando. Rattrista e mi indigna oltre misura questa lobotizzazione cerebrale.
Rattrista e mi indigna questa pavidità sociale. Rattrista e mi indigna l'ignavia di un popolo che prende le distanze dagli immigrati, che li reputa inferiori a loro solo perché sono poveri, disgraziati e sfortunati e non si rende conto che anche noi siamo il "terzo mondo" e loro sono più terzo mondo di noi... Mi chiedo che ne sarà di Voi, ve lo chiedete mai? State qui, sui social a litigare come comari invece di scendere in piazza a lottare. Dove è finito il popolo viola, gli arancione e gli arcobaleni?
Non so che ne sarà di Voi, generazione ignava... io... io speriamo che me la cavo... sentendomi sempre più Cassandra, per chi non sa chi fosse costei consiglio una rapida ricerca su internet...>.

Angela Santoro



Fonte news
Oggi sono Cassandra... di Angela Santoro
(Animatore Digitale at Direzione Didattica Lorenzini)




Progetto #YouthandSport
Vota il tuo striscione preferito! Quale è il più originale?

Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo


Striscione della scuola IED Italia partecipante al Progetto #YouthandSport - Clicca immagine

<Guarda e Vota nella gallery mettendo il like alla foto che ti piace di più tra quelle realizzate dai ragazzi delle scuole di #‎YouthandSport‬ a sostegno delle squadre che partecipano ai campionati di calcio EURO 2016.
Il voto é aperto da oggi 24.5.2016 fino alle 17.30 del giorno 6.6.2016. A quell'ora verrà fatto uno screenshot della pagina determinando il vincitore di questa gara social.

Gli striscioni sono stati realizzati dalle scuole che partecipano a #YouthandSport il progetto volto a far conoscere i paesi europei e approfondire la conoscenza sull'Unione europea posto in essere dall'Ufficio di informazione del Parlamento europeo in Italia in collaborazione con Diplomacy - Festival della Diplomazia e la partecipazione delle Ambasciate in Italia dei paesi coinvolti.

Di seguito l'elenco delle scuole che hanno partecipato al percorso di approfondimento della conoscenza del Paese e che hanno realizzato gli striscioni.
Cervantes – Albania; Istituto Falconieri – Austria; Cavour – Belgio; Gullace – Croazia; Lucrezio Caro – Francia; Democrito – Galles Inghilterra e Irlanda del Nord; Benedetto da Norcia -Germania; Kennedy - Islanda; IED - Italia ; Russell - Polonia; Pacinotti – Portogallo; Tullio Levi Civita - Repubblica Ceca; Kennedy - Repubblica d'Irlanda; ISS Benedetto Croce- Romania; Pilo Albertelli – Russia Scuola Svizzera - Slovacchia, Santa Maria – Spagna; Amaldi - Svezia; Amerigo Vespucci - Svizzera, Deutsche Schule Rom – Turchia; Newton – Ucraina; Morgagni - Ungheria.

Lo striscione che avrà ricevuto piu like farà vincere alla scuola che lo ha scritto un viaggio a ‪#‎Strasburgo‬ nell'ambito del progetto Euroscola.
Invitiamo i ragazzi a seguire l'Hashtag a #YouthandSport sulla nostra pagina Fb e Twitter.
Ringraziamo tutti i partecipanti per l'entusiasmo la disponibilità e in bocca al lupo a tutti!!!>.

Fonte news

Prof. Alfonso Liparulo - Docente di ruolo presso "IIS Croce Aleramo", Roma
Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo


Nota
Per votare lo striscione su Facebook

#YouthandSport - Vota lo striscione!

Per votare lo striscione della scuola IED Italia
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


RIAPRE l'ex MANIFATTURA TABACCHI
Porte aperte il 28 e 29 maggio 2016
Cagliari, viale Regina Margherita




<Sabato 28 e domenica 29 maggio la Ex Manifattura Tabacchi di Cagliari apre le porte per svelarsi ai visitatori. Sabato dalle ore 11:00 alle 18:40 e domenica dalle ore 10:30 alle ore 18:50 sarà possibile conoscere gli interni di quella che fu una delle prime grandi fabbriche a offrire un impiego stabile e una buona remunerazione alla manodopera, anche femminile, della Sardegna. Dopo un articolato intervento di recupero il complesso, edificato sulle vestigia di un convento del 1400, si racconta attraverso due giornate di visite guidate, laboratori ed attività.

L'intervento di recupero è stato finanziato dagli Accordi di Programma Quadro "Beni Culturali" e "Sensi Contemporanei" e con fondi POR FESR 2007-2013 della Regione Sardegna, con l'obiettivo di realizzarvi la "Fabbrica della Creatività".>. ...
omissis ... (leggi il testo integrale direttamente alla fonte della news)

PROGRAMMA

Visita guidata aperta al pubblico (*)
28 maggio dalle 11.00 alle 18.40
29 maggio dalle 10.30 alle 18.50
(gruppi da 20 persone con partenza ogni 20 minuti)

La Manifattura che vorrei (*)
Laboratori per bambini 5-7 anni e 8-10 anni
28 maggio 11.00, 12.15, 16.00, 17.15
29 maggio 10.30, 12.00, 16.00, 17.15
(massimo 20 mambini per laboratorio, durata 60 minuti)

Proiezione serale all’aperto, omaggio a Pinuccio Sciola
28 e 29 maggio 21.00 (solo su prenotazione)

"Le FAVOLE INIZIANO a CABRAS" di Raffaello Fusaro

La creatività sarda raccontata attraverso un viaggio tra i suggestivi panorami della Sardegna.
Con Pinuccio Sciola, Tonino Casula, Antonio Marras, Gaetano Mura, Gavino Murgia, Lidia Murgia, il Theatre en vol, Domenico Ruiu, Antonello Grimaldi, Marcello Fois, Is Curridoris di Cabras.

(*) Nota Bene
Si consiglia di prenotare all'URL
www.regionesardegna.eventbrite.com

Scarica il file in PDF del Programma


Fonte news (testo e immagine)
Website "SardegnaRicerche.it"
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

6^ CONFERENZA REGIONALE dello SPORT
Cagliari, Teatro delle Saline - Piazzetta Billy Sechi
Venerdì 27 maggio 2016 dalle ore 9.00 alle 17.00




<Per partecipare alla Conferenza, si prega di inviare una richiesta via email all'indirizzo sardegna@coni.it entro il 26 maggio 2016, precisando: nome e cognome del richiedente, denominazione dell'organismo rappresentato, n. di cellulare e indirizzo email di riferimento.>

Organizzazione e informazioni

CONI
Comitato Regionale della Sardegna
Via Fais, n° 5
09128  Cagliari  (CA)
Tel. 070.482261 – 070.482519
Fax 06.32723514
Email: sardegna@coni.it

Scarica il banner in pdf

Fonte news (testo e immagine)
Sito web del CONI della Sardegna
________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

LUGLIO SUONA BENE 2016
Auditorium Parco della Musica di Roma
Tutti gli eventi dal 14 giugno al 3 agosto 2016



<Torna, come ogni estate, il consueto appuntamento con Luglio Suona Bene, la manifestazione estiva di concerti sotto le stelle, a cura di Flavio Severini e organizzata dalla Fondazione Musica per Roma, che presenta una selezione di grandi star internazionali e di nuove proposte originali. La Cavea, lo spiazzo architettonico dell’Auditorium disegnato da Renzo Piano, ospiterà anche quest’anno tanti artisti di livello internazionale che si avvicenderanno su uno dei più grandi palcoscenici a cielo aperto, ormai divenuto un sito centrale nella vita culturale dei romani e una delle mete turistiche più frequentate della capitale. Il pubblico avrà, come ormai ogni estate, la possibilità di immergersi nell’avvolgente conchiglia sonora, caratterizzata da proprietà acustiche uniche, e di ascoltare a pochi metri di distanza dal vivo alcuni tra le proposte musicali più interessanti del panorama internazionale.>.

Il programma degli eventi

14 giugno - José Carreras
16 giugno - Dario Fo in: Mistero Buffo - Storia della tigre e altre storie
18 giugno - Gigi Proietti
19 giugno Ezio Bosso
21 giugno - Summer Mela
23 giugno - Ascanio Celestini
24 giugno - De André Canta De André
26 giugno - Twyla Tharp
29 giugno - Max Pezzali
1 luglio - Ballo!
2 luglio - Francesco De Gregori
4 luglio - Jack Savoretti
5 luglio - Malika Ayane
6 luglio - Cyndi Lauper
9 luglio - Jean Michel Jarre
11 luglio - Stadio
12 luglio, Stazioni Lunari - Con Ginevra De Marco, Max Gazzè, Brunori SaS, Carmen Consoli, Ex-CSI e Giorgio Canali, Francesco Magnelli, Gianni Maroccolo, Massimo Zamboni
14 luglio - Orchestra Santa Cecilia, Stefano Bollani - Bolero
15 luglio - Antonello Venditti
16 luglio - Carl Orff - Carmina Burana
17 luglio - Franco Battiato e Alice
18 luglio - Joan Baez
19 luglio - Santana
20 luglio - Stefano Bollani - Napoli Trip - Daniele Sepe sassofoni, Nico Gori clarinetto, Stefano Bollani pianoforte e tastiere, Jim Black batteria
21 luglio - David Garrett
22 luglio Gianna Nannini
23 luglio Blonde Redhead
24 e 25 luglio - Ludovico Einaudi
26 luglio - Massive Attack
27 luglio - Sting
28 luglio . Steven Spielberg & John Williams
29 luglio - Omara Portuondo, Diego el Cigala
30 luglio - Alex Britti
31 luglio - Mika
2 agosto Klezroym & Errichetta Undergraund
3 agosto - Sean Paul



Fonte news (testo e immagine)

http://www.auditorium.com/eventi/festival


Per info costi dei biglietti
Website TicketOne

Per contatti
Website - www.auditorium.com
Twitter - @Auditorium PdM
Facebook - Auditorium Parco della Musica Roma
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"CANYON GORROPPU"
Workshop di fotografia ambientale sul campo
Organizzato da Marco Sanna landscapes photography


Immagine fotografica (C) di Marco Sanna


Introduzione


<Considerato il canyon più bello, più profondo e più grande d'Europa,Gorroppu è una profonda spaccatura scavata nel corso dei millenni dalle acque del rio Flumineddu, con pareti di altezza fino a 450 metri. Il fondo della gola è ricoperto da grandi massi levigati e bianchi. Il cammino fra un lato e l'altro della gola può essere effettuato in circa 2 ore in mezzo a grandi massi calcarei. Fra corde picchettate nei massi e sentieri fiancheggiati da grotte, si cammina per circa un chilometro e mezzo. Da ammirare la fauna e la fioritura degli oleandri che seguono il corso del Gorroppu. Il periodo consigliato per l'escursione è quello primaverile ed estivo.
Accompagnati da una guida esperta avremmo modo di fotografare i paesaggi e gli scorci più selvaggi che caratterizzano quest'area unica.

Programma: sabato 4 giugno 2015

Ore 7.00 partenza da Cagliari per Dorgali (mezzo proprio)
ore 9.30: partenza in Land Rover da Dorgali: Via Lamarmora 31;
ore 10.00: arrivo all'inizio del sentiero ed inizio trekking fotografico;
Durante l'escursione i partecipanti saranno affiancati e guidati dai tutor che seguiranno personalmente tutta la sessione fotografica in modo da affrontare le seguenti tematiche:
Ottiche
Diaframma (diffrazione profondità di campo)
Esposizione
Iso
Rumore digitale
Composizione: linee prospettiche,linee dinamiche,primo piano sfondo
Filtri fotografici
Filtri ND
Filtri GND

ore 13.30/14.00: rientro ai Land Rover e sosta pic-nic (incluso nella quota d'iscrizione)
ore 16.30: rientro a Dorgali.
Ore 17.30 partenza per Cagliari

Programma domenica 5 giugno 2016

Ore 10.00 incontro dei partecipanti a Cagliari presso via La Vega 11
Analizzeremo insieme le foto scattate durante l'escursione e valuteremo insieme le immagini per ogni singolo partecipante.
Verranno affrontate le tematiche più importanti della fotografia di paesaggio:
Ottimizzazione base
Livelli
Curve
Colore
Temperatura colore
Rimozione difetti (polvere,oggetti indesiderati)
Mascherature
Maschere di livello
Scherma/brucia
Nitidezza

Ore 13.00 pausa pranzo (non Incluso)
Ore 14.00
Ore 18:00 fine lavori.>.

Info e contatti
scuoladifotografia00@gmail.com
Pagina Facebook

Comunicazione news
Giovanni Corona - Phototutorial

Fonte prelievo testo e immagine
Marco Sanna su FB - Workshop "Canyon Gorroppu"

Note
Il corso sarà svolto dall'affermato fotografo professionista Marco Sanna, con la collaborazione del validissimo e pluripremiato Giovanni Corona (fotografo dell'infinito).
Il workshop potrà essere replicato, anche in altra sede, qualora pervenissero sufficienti richieste di attivazione/iscrizione. Per ulteriori dettagli, contattare gli organizzatori, scrivendo all'indirizzo e-mail sopraindicato alla voce "info e contatti".
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Dallo SCATTO alla STAMPA
Laboratorio fotografico di base
Dal 7 al 30 giugno 2016 ad Elmas


Immagine fotografica (C) di Marco Sanna


<Un corso base per neofiti che possedendo una macchina fotografica vogliono padroneggiare il mezzo con le conoscenze tecniche e artistiche necessarie per creare immagini d'impatto e creative.
Gli obiettivi del corso di livello 1 permetteranno un corretto apprendimento delle basi della fotografia digitale: dalla regolazione manuale dello strumento allo sviluppo delle immagini per la stampa.
Il corso è indirizzato verso coloro che possedendo una macchina fotografica vogliano approfondire le conoscenze dello strumento e le tecniche basilari della fotografia.
Non sono necessari requisiti particolari oltre a essere in possesso di una macchina fotografica che permetta i controlli manuali e ove possibile un PC portatile.

Inizio lezioni 07/06/2016 fine lezioni 30/06/2016
Giorni di svolgimento: tutti i Martedi e Giovedi a Elmas, dalle 18:30 elle 20:30
Gli orari delle lezioni possono essere soggetti a variazioni in funzione dei partecipanti al corso.
Oltre alle lezioni in aula sono previste escursioni pratiche da concordare con i partecipanti.>.

Costo complessivo 120=(centoventi) euro

Info e contatti
scuoladifotografia00@gmail.com
Pagina Facebook

Comunicazione news
Giovanni Corona - Phototutorial



Fonte prelievo testo e immagine
Marco Sanna - Pagina Facebook



Note
Il corso sarà svolto dall'affermato fotografo professionista Marco Sanna, con la collaborazione del validissimo e pluripremiato Giovanni Corona (fotografo dell'infinito).
Il workshop potrà essere replicato, anche in altra sede, qualora pervenissero sufficienti richieste di attivazione/iscrizione. Per ulteriori dettagli, contattare gli organizzatori, scrivendo all'indirizzo e-mail sopraindicato alla voce "info e contatti".

__________________________________________________________________________________________________________________________________________

Per Pinuccio Sciola
Un ricordo del grande artista scomparso, da parte dell'attore e regista teatrale Mario Faticoni
Estrapolato dalla memoria imperitura della sua partecipazione all'edizione 1976 della Biennale di Venezia



Pinuccio Sciola alla Biennale di Venezia del 1976 - Foto di Mario Faticoni

<Estraggo dal mio recente Un delitto fatto bene, il ricordo di una delle numerose gesta di Pinuccio Sciola.  
Eravamo a Venezia nell'ottobre 1976 per il tema “ambiente come sociale” e Sciola aveva preteso e ottenuto che l’inserimento dell’esperienza di Paese Museo in quella sezione non dovesse essere la semplice esposizione del materiale audiovisivo, dei murales e delle sculture. “A Venezia bisogna andarci fisicamente, spiegare, mostrare. E non solo con le opere ma con le persone che hanno fatto quelle opere e ci vivono accanto”, aveva detto con quel tono che conoscete.” Il decentramento va difeso. Se Venezia non viene in Sardegna, la Sardegna va a Venezia”.
E ci aveva trascinati tutti. La Biennale era stata quasi costretta a inserire ufficialmente le esperienze artistiche sarde nel programma, a fare un manifesto, a stilare un comunicato stampa: “La Sardegna porterà nei campi di Venezia una sintesi delle attività culturali che attualmente sono in fermento e che tendono sia al recupero di una cultura da sempre condizionata e oppressa, sia a rappresentare la sintesi di momenti culturali, sociali, politici della Sardegna d’oggi”.
Su quattro camion solcano il Tirreno sculture e prodotti artistici, allestimenti scenici, complessi corali, gruppi di teatro gestuale e dialettale, con in testa quelli di San Sperate, suonatori di launeddas, cantori. Un’ottantina di persone, tutti partiti alla disperata, fra cui Leonardo Sole, Mauro Deledda, Lorenzo Puxeddu, Gianfranco Pintore.
Il primo giorno tutto si era svolto in Campo Santa Margherita. Il rione popolare reagisce con ammirato stupore alla contaminazione sarda della piazza: paesaggio sardo rapinato e degradato, canne, cadaveri scolpiti nel legno, impiccati che penzolano dagli alberi, morti bianche, morti di miniera, morti di emigrazione, morti da militarizzazione, morti da inquinamenti; canti, poesie, azioni gestuali, la musica delle launeddas, rappresentazioni teatrali...
Fortissima emozione, successo…Ma qualcosa non va. Sciola alza la voce. “La cultura sarda carica di problemi qui rischia di restare come in un museo. Ci hanno messi in un ghetto, occorre uscirne, andiamo a piazza San Marco. Lì passano tutti, lì lo scontro vero con la nuova cultura sarà inevitabile”. Trasportare tutto in vaporetto, discussioni con i vigili: “non avete il permesso”. Ma la Biennale si muove e i cadaveri e le canne si posano nella piazza. Reazioni indescrivibili. Tutti si fermano. Stupore, ammirazione, pensieri angosciosi. Troppo crude quelle morti, quelle sofferenze. Troppo belle, troppo universali per essere solo sarde. “Venezia è marcia, nell’acqua c’è cromo e mercurio, sono anche cadaveri veneziani”, grida Sciola. “Bisogna essere rudi per rompere l’incantesimo, questo isolamento che chiamano decentramento - commenta Sole - non siamo più isolati, come inquinamento siamo alla pari. La lezione è tutta qui. In questa rottura, in questa smagliatura…”. Viene distribuito un ciclostilato.
“Siamo a Venezia come sardi. I cadaveri che vedete sono l’immagine della nostra realtà presente e della vostra realtà futura. Sono l’immagine della disgregazione economica, sociale, culturale, del popolo sardo, colpito a morte nell’indifferenza generale. Per l’italiano medio la Sardegna è l’isola del silenzio non perché siamo già morti, ma perché nessuno sente o vuol sentire. Il modo migliore per non far sentire è quello di mitizzare una realtà inquietante proiettandola fuori del tempo e dello spazio. A questo scopo serve egregiamente il folklore. I panni colorati del folklore nascondono la deportazione di settecentomila sardi, la distorsione dell’economia attraverso l’impianto di una monocultura petrolchimica che ha soffocato il sistema produttivo dell’isola; la trasformazione della Sardegna in un’immensa base militare Nato, duecentomila ettari sottratti ad agricoltura, pastorizia, pesca, turismo; il terrorismo culturale applicato sistematicamente nelle nostre scuole contro la lingua e la cultura sarda; le nostre Seveso sono il gruppo Sir-Rumianca, l’Anic-Montedison, la miniera di Funtana raminosa che ha inquinato il Flumendosa, la superporcilaia della Planargia, la base atomica de La Maddalena…”.
La sera, in Campo Santa Margherita, prima di Parliamo di miniera della mia vecchia Cooperativa Teatro di Sardegna, Lorenzo Puxeddu canta la sua poesia:  “…Ischìdadi Sardigna! / Assutta sas lacrimas uddidas / de sos fizos tuos isuliadus / fattu ’e su mundu…”.
Prima di ripartire si era andati a venti chilometri dalla città per un convegno nazionale sul decentramento culturale. La Sardegna aveva chiesto spazio per un intervento, e Pinuccio aveva parlato. Poco. Ma non si era levata coppola.  

La scomparsa di questo gladiatore culturale è una perdita commisurata al bisogno enorme che Italia e Sardegna hanno di fecondare il terreno lasciato incolto dalla delittuosa gestione culturale dell'intero Paese. Cantarne la scomparsa però non serve se non si tessono le lodi anche dei protagonisti meno noti di lui, se non si mette a fuoco, oltre alla sua arte, la sua preziosa natura di operatore culturale. Una figura presente ancorché poco visibile in Sardegna, terra attraversata e animata non solo allora da una foltissima schiera di artisti e intellettuali atipici, una rete con maggiore presa sulla massa giovanile di altre componenti politiche e sociali. Onorarli di una maggiore attenzione è il miglior elogio della missione culturale di Pinuccio Sciola.>.

Mario Faticoni

Nota di GiGhi
Riungrazio il caro amico Carlo Birocchi, per avermi fornito il testo e l'immagine inviategli dal noto attore e regista teatrale Mario Faticoni, nel giorno della scomparsa di Pinuccio Sciola (13/05/2016), grande artista e uomo di cultura. Avendolo conosciuto di persona e condiviso una piccola parte della sua lunga e feconda attività artistico-culturale, che ha dato lustro alla nostra isola nel mondo, mi associo sinceramente alla loro commozione. Lascia un vuoto difficilmente colmabile e, certamente, non a breve. Ciao Pinuccio, GIGANTE della CULTURA (sarda ma non solo)!

Leggi anche "La Nuova Sardegna"

Pinuccio Sciola, artista della pietra e del tempo infinito
Lo scultore che suonava il basalto con le mani: per Gillo Dorfles come un gesto sacro di Paolo Curreli

Addio a Pinuccio Sciola, è morto lo scultore di San Sperate
Una delle figure più importanti dell'arte sarda e internazionale, trasformò San Sperate in un museo, le sue pietre sonore sono conosciute il tutto il mondo

Leggi anche "L'Unione Sarda"

Un vulcano rude, gentile, visionario, pazzo per l’Isola. Addio, maestro

Un anno fa il magico incontro con il maestro delle pietre sonore
Pinuccio Sciola e i Pellegrini di Repubblica Nomade

Leggi anche "L'Huffington Post"
Pinuccio Sciola è morto, ci lascia l'artista che "faceva suonare le pietre"

Leggi anche "l'ANSA"
E' morto Pinuccio Sciola, creò le pietre sonore
Scultore e pittore sardo, aveva 74 anni (Articolo di Stefano Ambu)

Leggi anche "SardiniaPost.it"
È morto Pinuccio Sciola (Articolo redazionale)

Leggi anche "Il Giornale"
È morto Pinuccio Sciola, lo scultore sardo delle pietre sonore

Leggi anche "Wikipedia"
https://it.wikipedia.org/wiki/Pinuccio_Sciola

Leggi anche il suo website "PinuccioSciola.it"
http://www.pinucciosciola.it

Leggi anche la sua pagina "Facebook"
https://www.facebook.com/sciolastone

Leggi anche "TuttoSardegna"

Dalla pietra al ferro, così Pinuccio Sciola dà voce alla materia

Leggi anche "laRepubblica.it"
L'artista che fa cantare le pietre: "Con una carezza si liberano le loro emozioni"

Leggi anche "La Nuova Sardegna"
Una pietra sonora di Sciola dedicata a Dorfles

Leggi anche "La Nuova Sardegna"
Panzino e Sciola: «L’egoismo vince sulla storia»

Leggi anche "PaeseMuseo.Com"
Una Pietra Sonora dalla Sardegna alla Triennale di Milano, quale omaggio ai 100 anni di Gillo Dorfles

Leggi anche il "Corriere.it"
Morto Pinuccio Sciola, scultore delle pietre musicali (Foto)

Leggi anche il "Corriere.it"
Le pietre cantanti di Pinuccio Sciola, una Stonehenge sarda nel mondo
La scomparsa dell’artista settantaquattrenne nel ricordo di Arturo Carlo Quintavalle

Leggi anche il "Corriere.it"
Pinuccio Sciola, un uomo generoso che riassumeva in sé la propria terra
L’omaggio di Beppe Severgnini all’artista sardo scomparso a 74 anni

Leggi anche "la Repubblica.it"
L'album privato di Pinuccio Sciola, lo scultore delle pietre sonore

Leggi anche il "Corriere.it"
Nella casa di Pinuccio Sciola. Articolo breve con foto di Elvira Serra

Leggi anche "Sky Arte HD"
Addio a Pinuccio Sciola, lo scultore delle pietre sonore

Leggi anche "Art Tribune.Com"
È morto a 74 anni Pinuccio Sciola, l’artista che faceva suonare le pietre. La sua arte è stata apprezzata in tutto il mondo

Vedi anche i filmati su "YouTube.Com"
Pinuccio Sciola suona le pietre a SAN SPERATE.
Pinuccio Sciola: musica ed elasticità della pietra
Sciola oltre la pietra - Documentario di Franco Fais

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

SCIOLA OLTRE la PIETRA - Franco Fais


SCIOLA OLTRE la PIETRA | SCIOLA BEYOND of ROCK
https://www.youtube.com/watch?v=lkq33RNZpL4

FILM by FRANCO FAIS
MUSIC by IVO ZONCU
Caricato su YouTube il 27/08/2010
Categoria Film e animazione
Licenza YouTube standard
Durata 15 minuti e 3 secondi


"In questo documentario il regista Franco Fais racconta le pietre sonore dell'artista Pinuccio Sciola attraverso immagini originali e suggestive. Il film, vincitore di numerosi premi in tutto il mondo, mostra la simbiosi delle pietre sonore di Sciola con gli elementi della natura : fuoco, acqua, aria, terra ....... e silenzio.>. (Clicca ingrandisci per guardare il video in modalità a schermo intero).

QUANDO NON ERO

Quando non ero
E
Non era il tempo
Quando il caos
Dominava l’Universo
Quando
Il magma incandescente
Celava il mistero
Della mia formazione
Da allora Il mio tempo
È rinchiuso
Da una crosta durissima
Ho vissuto
Ere geologiche
Interminabili
Immani cataclismi
Hanno scosso
La mia memoria litica
Porto con emozione
I primi segni
Della civiltà dell’uomo
Il mio tempo
Non ha tempo


(Pinuccio Sciola)

Poesia tratta dal docufilm di Franco Fais "SCIOLA OLTRE la PIETRA"

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


"In Full Flight" by Margaret Maria
Composer, producer, educator, cellist, Kick Ass Canadian
https://soundcloud.com/margaret-tobolowska/in-full-flight



Margaret Maria - Composer, producer, educator, cellist, Kick Ass Canadian


"In Full Flight" on SoundCloud

Arising
Wings gently spread
Catching the wind
Of all the energy
Entrusted.
Searing hope
Bitter despair
Turbulent fear
While in
Breathtaking suspension.
Wings spread out to cover the earth
In full flight
With no possible return.
-M


Dedicated to the following list of who and what I feel so deeply connected to; in some mysterious way, shape of form, your energy is in this flight and I love you for it:


Zo's hair
Max's smile
David's (V) arm
Julian's sculpture
Larry's messages
Allen's tools
David's (G) ear
Mary's cookies
Ahmet's star
Daniel's tuta
Helen's shoes
Mehdi's cards
Tina's earrings
Craig's window
John's laboratory

Ascolta liberamente "In Full Flight" su SoundCloud



Fonte news e fotografia
SoundCloud.Com



Immagine, info e contatti
LinkedIn
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"GROVIGLI" Rassegna cinematografica
Dal 17 maggio 2016 al 21 giugno 2016
Via Montesanto 28 Cagliari – ore 20.30



Il Circolo del Cinema FICC "LaboratorioVentotto" vi invita alla rassegna cinematografica “Grovigli”, con cui desideriamo riflettere e discutere assieme sul tema delle relazioni familiari e sociali.

Il calendario della rassegna

Martedì 17 maggio 2016 ore 20.30
La guerra di Mario, di A.Capuano , Italia 2005, 100′

Martedì 24 maggio 2016 ore 20.30
C.R.A.Z.Y., di J.Vallée, Canada 2006, 125′

Martedì 31 maggio 2016 ore 20.30
My beautiful laundrette, di S.Frears, Gran Bretagna 1985, 97′

Martedì 7 giugno 2016 ore 20.30
Uomini e Topi, di G.Sinise, USA 1992, 115′

Martedì 14 giugno 2016 ore 20.30
Happyness, di T.Solondz, USA 1998, 134′

Martedì 21 giugno 2016 ore 20.30
Le invasioni barbariche, di D.Arcand, Canada-Francia 2003, 99′

Fonte news (testo e immagini)
Website laboratorio28.it Cagliari




Per info e contatti con "Laboratorio28"
Via Monte Santo n. 28 - 09121 Cagliari

E-Mail laboratorioventotto@gmail.com
form online sul website

Social Media/Network
Website
Pagina Facebook
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<FORMA e POESIA nel JAZZ>
XiX Edizione del Festival
Cagliari, dal 14 al 28 maggio 2016



PROGRAMMA INTEGRALE

14 maggio
Il Lazzaretto (S. Elia), ore 12
Forma e poesia nel jazz – The Beginning
Aperitivo in jazz
Ditta - Argiolas – Atzori
ingresso libero e gratuito

14 maggio
Jazz’art ore, 19
Franca Masu - "Cordemar"
ingresso a pagamento 15 euro con prenotazione

15 Maggio
Il Lazzaretto (S. Elia), ore 19
Aperitivo in jazz
Way Out Quartet
ingresso libero e gratuito

16 Maggio
Auditorium del Conservatorio "Giovanni Pierluigi da Palestrina", ore 21
Servillo - Girotto - Mangalavite > "Parientes"
in collaborazione con Solidando
ingresso a pagamento 20 euro

18 maggio
Auditorium del Conservatorio "Giovanni Pierluigi da Palestrina", ore 21
Stefano Bollani - "Arrivano gli alieni"
a cura e in collaborazione con SEM organizzazione
ingresso a pagamento 39 euro

19 maggio
Sapori di Sardegna - Sabores (via Baylle, 6), ore 19
Aperitivo in jazz
Chiara Effe - Alessandro Atzori - "Maramao"
ingresso libero e gratuito

20 maggio
Jazzino, ore 21.45
Max Manfredi - "NoGenovaTour"
ingresso a pagamento 10 euro

21 maggio
Jazz'Art, ore 21
Gavino Murgia - Leo Genovese - Francesco Marcocci - Francisco Mela
ingresso a pagamento 15 euro con prenotazione

22 maggio
Sa domu e s'orku – loc Is Concias (Quartucciu)
Il jazz incontra la musica popolare
tra musica e turismo archeologico

25 maggio
Piccolo Auditorium, ore 21
Elisabetta Antonini Quintet - "The Beat Goes On"
ingresso a pagamemto 10 euro

26 maggio
Sapori di Sardegna - Sabores (via Baylle, 6), ore 19
Aperitivo in jazz
Mambo Django
ingresso libero e gratuito

27 maggio
Conservatorio "Giovanni Pierluigi da Palestrina", ore 16
Conferenza sulla figura di Marco Tamburini
ingresso libero e gratuito

27 maggio
Jazz'Art, ore 21
Massimo Carboni – Mariano Tedde
ingresso libero e gratuito

28 maggio
Auditorium del Conservatorio "Giovanni Pierluigi da Palestrina", ore 21
Reunion Big Band
"Omaggio a Marco Tamburini"
ingresso a pagamento 10 euro


Fonte news (testo e immagine)
Sito web di "Forma e Poesia nel Jazz"

Per info e contatti
FPJ – Forma e poesia nel jazz – soc. coop. soc.
tel. 070 45 13 104

e-mail: formaepoesianeljazz@gmail.com
http://formaepoesianeljazz.it

Ufficio stampa
Riccardo Sgualdini
tel.: 070 34 95 415 – cell.: 347 83 29 583

e-mail: tagomago.1@gmail.com
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<ROSSInTESTA>

Spettacolo teatrale e musicale di Paolo Rossi
In ricordo dell'amico cantautore GianMaria Testa




PROGRAMMA RAPPRESENTAZIONI

5 MAGGIO
Torino c/o Teatro "Colosseo"

6 MAGGIO
Lecco

7 MAGGIO
Mori (TN)

11 GIUGNO
Cagliari

5 LUGLIO
Cervere (CN)

15 LUGLIO
Roma

NOTE

Interpreti
Paolo Rossi (Voce)

Esecuzioni musicali
Emanuele dell'Aquila (Chitarre) e "I virtuosi del Carso"

Coordinamento tecnico
Paola Farinetti

Disegno luci
Andrea Violato

Fonica
Francesco Groppo

Canzoni originali
GianMaria Testa

Produzione
Fuorivia in collaborazione con il Teatro Colosseo di Torino

Sponsorizzazione e patrocinio
Eataly e Regione Piemonte

Fonte news (testo e immagine)
Teatro Colosseo di Torino
Produzioni Fuorivia

Info e contatti
info@produzionifuorivia.it
Tel + 39 0173 366549
Fax +39 0173 223183
__________________________________________________________________________________________________________________________________________

<OCCHI di SALE>
Calendario delle presentazioni del libro di Massimo Granchi
Palabanda Edizioni Cagliari



PROGRAMMA PRESENTAZIONI

CAGLIARI
3 maggio ore 18.30

Associazione Athanatos

Via Lepanto n. 42
info@palabanda.it

SANLURI (CA)
4 maggio ore 17.00
Polo Culturale
micfloris@unica.it

MOGORO (OR)
5 maggio ora non precisata
Farmacia Broccia
Via Antonio Gramsci, 74
Tel. 0783 990230

VILLACIDRO (CA)
5 maggio ore 18.00
Farmacia Fanni
Piazza Lavatoio
070 931 0011

CAGLIARI
7 maggio ore 18.00
Libreria Mondadori
Via Redipuglia
info@palabanda.it

L'ingresso, a tutte le presentazioni, è libero e gratuito


Fonte news LinkedIn (testo e immagine)
Alberta Zancudi - Direttore Editoriale

Info
Website Palabanda Edizioni Cagliari

Contatti
Form Online Website

Altri contatti
editoria@palabanda.it
journey@palabanda.it
marmocchi@palabanda.it
_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

EUTANASIA: DIRITTO a UNA LIBERA SCELTA
Social Forum organizza incontro in ricordo di Serafino Canepa
Cagliari, 26 aprile 2016 c/o ITIS "Marconi", via V. Pisano n. 7 h. 17




All'incontro, dedicato alla memoria di Serafino Canepa e organizzato dall'Associazione "Cagliari Social Forum", pateciperanno gli studiosi Andrea Deffenu dell'Univetrsità di Cagliari e l'artista-poeta Raffaello Ugo. L'ingresso è libero e gratuito.

Fonte news e immagine
Rosalba Meloni - Cagliari Social Forum

Info e contatti
meloni.rosalba@gmail.com
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<Man mano che usciranno>
Dal Website by Gianni Zanata

http://www.giannizanata.it


<Volevo dire che ci sono delle cose che pubblicherò quest’anno e sono tutte cose molto belle, oltre che interessanti, a mio parere. Ci sono i matti per Il Repertorio dei matti della città di Cagliari, scritto insieme a altri autori e in uscita a maggio al Salone del Libro di Torino per Marcos y Marcos, un libro curato da Paolo Nori, che qualche giorno fa a Bologna ha fatto una lettura in anteprima, e cliccando su questo link potete ascoltare la sua lettura. Poi c’è un racconto scritto per un libro di racconti sulle paranoie che uscirà tra non molto per le Edizioni Il Cenacolo di Ares. Poi c’è un altro racconto scritto per un libro di racconti sui Giganti di Mont’e Prama che uscirà non so quando per Arkadia Editore. Poi c’è un altro racconto che ancora sto scrivendo per un libro di racconti dedicato ai viaggi di D.H. Lawrence in Sardegna, che anche questo uscirà non so quando per le Edizioni Condaghes. E poi c’è anche una cosa musicale, un paio di pezzi che suono e canto e che saranno pubblicati in un’antologia, un cofanetto di 2 cd, un tributo alle canzoni di Georges Brassens, che anche questo uscirà non so quando. Insomma, tutte queste cose, che secondo me sono cose molto belle, oltre che interessanti, farò in modo che si sappia quando usciranno, man mano che usciranno.>.
(Gianni Zanata)


Biografia
Dal "Chi sono" di Gianni Zanata

Sono nato, vivo e lavoro a Cagliari.
Faccio il giornalista, scrivo storie, romanzi, racconti.
Adatto i miei testi di narrativa anche per performance letterarie, teatrali e musicali.
Faccio parte dei Dylanisti Anonimi.

Ultime storie pubblicate

Il racconto “Quelle brave canaglie del cortile accanto“, nell’antologia “Cagliari. Racconti della città del sole” (Arkadia, 2015)
Il racconto “Il mondo appartiene alle rane“, nella rivista letteraria “Un’Isola da bere” curata da MieleAmaro (CUEC Edizioni, 2015)
Il racconto “Fenicotteri“, nell’antologia “Blue Sardinia” (Edizioni Enrico Spanu, 2015)

Altre pubblicazioni

Il racconto “Quel giorno di luglio alla quarta fermata”, nell’antologia “Poetto 1913-2013” (Quadrifoglio Karalis, 2014)
“Stiamo Bene Dove Siamo” (Heinsenb3rg Studio, 2013) antologia di scritti sparsi
“Dettagli di un sorriso” (Quarup, 2012) romanzo
e il racconto “Pierpaolo Limbardi“, nell’antologia “La cella di Gaudì” (Arkadia, 2012)
“Nel buio e nel vento” è un racconto pubblicato nel maggio 2013 nella Guida ai monumenti di “Monumenti Aperti 2013“.
“Non sto tanto male” (Quarup, 2011) romanzo
“Prestami una vita” (Edizioni Rebus, 2008) romanzo

Racconti

“In nessun posto (1978)“, nell’antologia “Piciocus” (Caracò editore, 2011).
“Come un fiore acerbo e selvaggio“, nell’antologia “Made In Sardinia” (CUEC Edizioni, 2009)
“In-croci“, nell’antologia “Polvere Sotto il divano” (Perrone Lab, 2010)
“Il gigante era un ragazzo“, nell’antologia “Padri di Pietra” (h_demia.ss/press, 2011).

<Scrivo anche poesie e canzoni, e tutto sommato sono un uomo di buon senso.
Come giornalista ho iniziato a lavorare in radio, agli inizi degli anni ’80. Poi la carta stampata e la tv. Adesso mi occupo di comunicazione istituzionale.
Se qualcuno mi definisce eclettico, io mi allarmo un po’.
Di recente ho maturato alcune convinzioni circa l’ineluttabile rotondità del tempo, ma ne parlo raramente in pubblico.>.

Info e Contatti

Website by Gianni Zanata
E-Mail info@giannizanata.it


Il profilo è anche sui principali Social Media/Network

- Facebook
- Myspace
- Twitter
- Instagram
- LinkedIn

Cura anche i blog

nonstotantomale.it
dettaglidiunsorriso

Fonte prelievo (testo e immagine)
Website by Gianni Zanata
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"SA PANADA" - Una storia alimentare secolare
Convegno scientifico e antropolgico ad Assemini
Agriturismo "Is Scalas", 02/04/2016, ore 15.30




Fonte prelievo LinkedIn
Alessandra Guigoni, Etno-Antropologa Culturale
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<PROGETTI di VITA, ESPERIENZE e DIRITTI UMANI>
Incontro sull'Autismo a cura dell'Associazione dei familiari "ABC Sardegna - Diversamente ONLUS"
Capoterra, 1 aprile 2016 h. 17.30, c/o Biblioteca Comunale in vico 1° del Popolo




Fonte news

Giacomo Mallus - Assessore ai SS.SS. del Comune di Capoterra
_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<Il SANGUE della GRANDE GUERRA>
Cabudanne de sos poetas celebra la giornata mondiale della poesia
Cagliari, 21 marzo 2016 h 17.00, al Teatro Massimo c/o Sala M2



Intervengono

Jamie Mc Kendrick, “No Man’s Land”
- I Poeti britannici della prima Guerra Mondiale

Andrea Amerio, curatore del volume “La Grande Guerra d’Europa raccontata dai Poeti”
- I Poeti italiani della Grande Guerra

Bachiso Bandinu, scrittore e antropologo
- La Poesia di guerra in Sardegna

Coordinatore degli interventi Tore Cubeddu

Lettura dei testi ad opera di Piero Marcialis

Ingresso libero e gratuito

Fonte news e immagine locandina
Franco Boi, Docente in pensione e Presidente dell'UAPS (Unione Autonoma Partigiani Sardi)
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


 
newsletter | 19 marzo 2016 | micromega.net



SCIENZA - LA MELA DI NEWTON

La genetica umana e l’eterno ritorno delle “razze” di Elena Canadelli
Nonostante sia biologicamente errato parlare di “razze” umane, nell’era post-genomica l’impiego del termine “razza” come categoria biologica applicata alla specie umana è cresciuto. Un recente articolo uscito su Science chiede a gran voce di estromettere questo concetto dalla genetica umana, invitando la comunità scientifica a riflettere con più rigore su questi temi. Al di là di importanti conseguenze socio-economiche, la questione aperta della “razza” rischia infatti di compromettere la nostra comprensione della diversità genetica umana.

Nasce “La mela di Newton”. La grande divulgazione scientifica diventa uno spazio fisso su MicroMega online

SUMAN Teorie del complotto, Social Intelligent Design e disuguaglianza globale
VIOLA Quando ci si affeziona troppo a un’idea. La storia di alcuni falsi miti scientifici

FILOSOFIA - IL RASOIO DI OCCAM

Liberalismo e dialettica in Croce. Intervista a Gennaro Sasso  di Francesco Postorino
Da poco meno di un mese è trascorso il 150esimo anniversario della nascita di Benedetto Croce (25 febbraio 1866). Ne abbiamo approfittato per fare il punto sul significato del suo pensiero con uno dei suoi più grandi studiosi, Gennaro Sasso.

Le radici filosofiche dell’arte astratta di Giacomo Fronzi
Nel libro "L’anima e il cristallo. Alle origini dell’arte astratta" (il Mulino), Stefano Poggi ricostruisce in modo inedito quelle tendenze culturali e filosofiche che hanno segnato in modo decisivo la rivoluzione culturale europea dell’inizio del xx secolo, collocando al centro del discorso il rapporto tra creazione artistica ed esperienza mistica.

IN EDICOLA MICROMEGA 2/2016

Sala, Fassino, Giachetti: i candidati invotabili
Le elezioni amministrative sono alle porte e il nuovo numero di MicroMega in edicola si focalizza sul voto di Milano, Torino e Roma tracciando i ritratti dei tre candidati Pd: Giuseppe Sala, Piero Fassino e Roberto Giachetti. Tre candidati invotabili: tre volti diversi, e con provenienze eterogenee, accomunati dal forte legame col renzismo.

ARTICOLI

Germania: la repubblica "nera" e il fallimento della sinistra  di Fernando D'Aniello
L’assenza di alternative all’alleanza conservatrice che sostiene il governo Merkel è una situazione pericolosa per la democrazia tedesca. Un libro di Albrecht von Lucke, redattore della rivista progressista “Blätter für deutsche und internationale Politik”, riflette sulla crisi della SPD e della Linke. A cominciare dagli errori delle rispettive leadership di Schröder e Lafontaine.

Il libro dopo il libro  di Pierfranco Pellizzetti
La fruizione del libro in formato elettronico che conseguenze avrà sulla performance cognitiva degli individui e sulla cultura delle società? Nel saggio “Il futuro della lettura” (EGEA) Paolo Costa analizza luci e ombre delle nuove pratiche di lettura.

Privatizzazioni e sgomberi, ecco la Roma di Tronca  di Alessandro Torti
Nella città di Mafia Capitale e dell’establishment corrotto, il prefetto ha dichiarato guerra alle esperienze, dal basso, più interessanti. L’unico obiettivo sembra quello di ricondurre l’uso del patrimonio pubblico alle logiche del mercato. Sabato il corteo cittadino “Roma non si vende” per riaffermare l’importanza degli spazi sociali e rilanciare nuove forme di partecipazione.

La crisi economica e l’effetto farfalla  di Donald Gillies
In che modo la crisi economica può essere legata alla ricerca scientifica? L’economia è davvero una scienza? Nel saggio “Rischio e previsione. Cosa può dirci la scienza sulla crisi” (Laterza) Francesco Sylos Labini contrappone alla prospettiva dell’economia neoclassica, che rispecchia limiti e idee della fisica dell’Ottocento, le intuizioni offerte dalla fisica moderna e dai recenti sviluppi sullo studio dei sistemi caotici e complessi.

La Bce e i dogmi liberisti che uccidono l’Europa  di Paolo Pini e Alessandro Somma
La moneta unica, costruita attorno alla richiesta di bilanci statali in pareggio o addirittura in surplus, rende la politica fiscale inservibile per sollevare l’Europa dalla sua crisi, senza che la politica monetaria perseguita da Draghi possa svolgere una qualche funzione supplente. Non ci sono vie d’uscita se il circuito democratico non riconquista la politica monetaria.
CESARATTO Un’altra Europa è impossibile

Più profitti, meno diritti. Il Jobs Act un anno dopo  di Domenico Tambasco
Le storie di tre lavoratori alle prese con le nuove riforme del lavoro fanno da sconsolato controcanto all’ottimistica propaganda governativa: alla festa, in questo beffardo anniversario, partecipano solo i beneficiari di sempre più accresciuti profitti.

Il Vaticano tra pedofilia e scandali: nessuna misericordia per i bambini di Carlo Troilo
Il cardinale Pell protegge i preti pedofili. Bertone si rifà casa con i soldi destinati ai piccoli malati del Bambin Gesù. Ma papa Francesco, a parte qualche generica frase “buonista”, tace. È questo il Giubileo della “misericordia”?
TULLI Chiesa e pedofilia, la tolleranza di Bergoglio e Pell

Le vere ragioni della lunga recessione italiana  di Guglielmo Forges Davanzati
Il nostro declino economico non dipende né dal debito pubblico né dall’euro. E' una crisi nella crisi, senza eguali in Europa. Iniziata con gli shock petroliferi degli anni ‘70, che hanno posto fine alla crescita basata sull'export. E accentuatasi con le manovre fiscali restrittive dei primi anni ’90 che hanno ridotto la domanda interna, attivando una spirale perversa di crescita della disoccupazione e riduzione della produttività del lavoro.

De Cecco, un eretico della globalizzazione  di Emiliano Brancaccio
È morto a 77 anni Marcello De Cecco, economista e studioso degli squilibri dei vari capitalismi. Il suo “Money and Empire” analizzò i rapporti tra moneta e potere, senza astrattismi. Controcorrente rispetto al pensiero economico dominante, ha sempre posto attenzione critica sugli effetti della indiscriminata apertura ai movimenti internazionali di capitali e di merci.

BLOG

CARLO CORNAGLIA - Sveglia ingenuo credulone!
È un pro forma ormai il governo, è Palazzo Chigi il perno di qualunque decisione, altro che Costituzione. Altro che parlamentare, la Repubblica oggi pare il bottin di un uomo solo....

GIORGIO CREMASCHI - Si sgonfiano le bolle di Renzi e Draghi
Chi ha la mia età salta sulla sedia quando sente le autorità monetarie ed economiche auspicare il ritorno dell'inflazione. Alla fine degli anni 70 del secolo scorso l'inflazione er...

ALESSANDRO ROBECCHI - Donne, sgambetti, ricorsi e capiufficio: che spettacolo il voto
Non è del tutto vero che il settimo giorno si riposò come si dice in giro. Sì è vero, nei sei giorni prima, sabato compreso, creò il mare, la terra, le montagne, eccetera eccetera....

MARIA MANTELLO - Liberalizzata la pillola del giorno dopo. Ma intanto il maschilismo della politica...
Le donne italiane maggiorenni dal 12 marzo possono acquistare senza ricetta medica la “elleOne”, nome commerciale dell’ulipristal acetato. È questo l’anticoncezionale d’emergenza s...

PIERFRANCO PELLIZZETTI - La famiglia al vaglio dell'orrore
Un non trascurabile supplemento di orrore, dopo quello immenso del massacro romano nell’appartamento del Collatino, lo hanno procurato le reazioni dei due padri di Manuel Foffo e M...

CARLO FORMENTI - Sanders, Cuba e lo scivolone del Corriere
“E l’outsider Bernie Sanders scivolò su Cuba”: così titola un articolo di Giuseppe Sarcina sul Corriere dell’11 marzo. Sarcina è uno dei tre giornalisti (gli altri sono Massimo Gag...

NICOLA VALLINOTO - L'anima dell'Europa in frantumi lungo la rotta balcanica
Il vertice europeo con la Turchia di lunedì 7 marzo ha dispiegato i suoi effetti a meno di 24 ore dalla sua conclusione. Alla mezzanotte di martedì 8 marzo Slovenia, Croazia e Serb...

LORENZO DEL SAVIO E MATTEO MAMELI - L’utero in affitto e i pizzicagnoli di Gramsci
A proposito di Nichi Vendola e dell’utero in affitto, alcuni hanno citato il seguente passo di Gramsci, e lo hanno fatto per denunciare quello che secondo loro è un tradimento...

Fonte prelievo titoli delle news
Newsletter MicroMega del 19/03/2016
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


<2° EXPO DEL TURISMO CULTURALE IN SARDEGNA>
Organizzato dalla Fondazione Barumini Sistema Cultura, 11-12-13 marzo 2016
Presso Centro Comunicazione e Promozione del Patrimonio Culturale "Giovanni Lilliu" di Barumini




COMUNICATO STAMPA e PROGRAMMA

<L’11, 12 e 13 marzo 2016 la Fondazione Barumini Sistema Cultura metterà in mostra la “2° EXPO DEL TURISMO CULTURALE IN SARDEGNA”, ospitata presso il Centro di Comunicazione e Promozione del Patrimonio Culturale “Giovanni Lilliu”, a Barumini.

L’evento, che rientra nell'ambito delle "Manifestazioni pubbliche di grande interesse turistico", promosse e finanziate dalla Regione Sardegna attraverso l’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, sarà importante occasione di promozione dei principali siti culturali, dei produttori del settore enogastronomico e dell'artigianato artistico dell’intera Sardegna, che saranno accolti in tremila mq di stand e spazi espositivi allestiti all’interno del Centro Giovanni Lilliu. L’Expo, inoltre, sarà anche occasione di approfondimento, dibattito e ricerca,  apprendimento ed intrattenimento, grazie a convegni, mostre, spettacoli, degustazioni, show cooking, laboratori didattici, rievocazioni storiche.

In particolare, venerdì 11, alle ore 10, presso il Centro G. Lilliu, si terrà la conferenza stampa di inaugurazione, cui seguirà il convegno “Verso una destinazione turistica: la Marmilla dal marketing territoriale al web marketing”. Nel pomeriggio,  seminario “Social Media Marketing per il turismo culturale”, a cura dell’Università di Cagliari e Instagramers Sardegna. In seguito,  inaugurazione delle mostre: “Viseras e Caratzas”, a cura del Museo delle Maschere Mediterranee di Mamoiada, “La quotidianità del mito”, di Salvatore Ligios,  e “L’arte nel costume… il costume nell’arte”, con complementi d’abito del Museo della Vita e delle tradizioni popolari di Nuoro e gli scatti del fotografo Matteo Setzu.

Sabato 12, alle ore 10, l’Università degli Studi di Cagliari presenterà il proprio piano didattico con una conferenza “Beni Culturali e sapere di massa. Il ruolo dell’Università”. Alle ore 10 apertura del Workshop: numerosi tour operator scopriranno  l’offerta turistica del territorio incontrando operatori del settore della cultura, della ricettività, dei servizi turistici, dell’enogastronomia.

Inoltre, nel corso della giornata, laboratori del gusto con Slow Food, laboratori didattici a cura del Museo delle Maschere Mediterranee di Mamoiada e dell’artigiano mamoiadino Franco Sale, e alle ore 18 Defilé degli abiti di Paolo Modolo e altre importanti sartorie della Sardegna, con la presenza dell’antropologo Bachisio Bandinu. Madrina della serata e ospite d'eccezione Caterina Murino.

Domenica 13, presso Museo di Casa Zapata, alle ore 11, conferimento della Cittadinanza Onoraria al Maestro di Launeddas Luigi Lai; alle 16:30 Omaggio a Prof. Lilliu, con la presentazione del catalogo della mostra “L’Isola delle Torri, Giovanni Lilliu e la Sardegna Nuragica”; a seguire, istituzione del Premio Giovanni Lilliu.

Presso il Centro Giovanni Lilliu, alle 12 e alle 15 rievocazione storica a cura dell’associazione Storica Medievale “Sardisca” di Las Plassas e Falconeria Sarda del Giudicato d’Arborea. Nel pomeriggio Show Cooking con Cosimo Mocci e Paolo Puddu di Associazione Chef di Sardegna.

A chiudere la tre giorni di eventi, alle ore 18:30  i Tazenda in concerto.

La manifestazione, negli intenti della Fondazione Barumini Sistema Cultura, si propone come importante momento di incontro e scambio tra i più variegati settori della cultura e del turismo isolano, al fine di contribuire allo sviluppo del turismo culturale e delle aree interne.

Data l’appartenenza dell’area archeologica Su Nuraxi di Barumini alla Lista del Patrimonio dell’Umanità UNESCO, prenderà parte alla manifestazione il gruppo di rappresentanza per la Regione Sardegna del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana dell'UNESCO.

L’Istituto Alberghiero G. B. Tuveri di Villamar curerà la preparazione di degustazioni, aperte al pubblico gratuitamente per tutta la durata della manifestazione.

Le attività di accoglienza sono curate dall’Istituto “Padre Francesco Colli Vignarelli” di Sanluri.>.

Scarica il manifesto con il programma completo (F.to PDF)

Informazioni

L'EXPO seguirà orario 10:00-19:00. INGRESSO LIBERO

In occasione della EXPO, TARIFFA PROMOZIONALE UNICA di INGRESSO a 6,5 € per L’AREA ARCHEOELOGICA “SU NURAXI”  e il “POLO MUSEALE CASA ZAPATA” (valido solo per i giorni 11, 12, 13 marzo 2016)

Contatti

Cell: (+39) 371 1277410 (lun-ven, h. 10-14)
E-mail: expo@fondazionebarumini.it

... e non dimenticatevi di seguire i nostri SOCIAL!

- Twitter
- Instagram
- YouTube



Fonte di prelievo della news e delle immagini (link)
Sito Web della Fondazione Barumini Sistema Cultura

Note
Si ringrazia la "Fondazione Barumini Sistema Cultura, organizzatrice della 2° Expo 2016 di Barumini, per la cortese autorizzazione concessaci via e-mail il 04/02/2016, al prelievo e alla diffusione dei contenuti di questa pagina.
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

"LENTAMENTE MUORE"

<Lentamente muore
chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita, di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.

Soltanto l'ardente pazienza
porterà al raggiungimento
di una splendida felicità.>.

(Poesia di Martha Medeiros)
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<VOCI da DENTRO>
L'associazione "Africadegna" presenta l'esperienza di un laboratorio di scrittura all'interno di Buoncammino
Capoterra, Biblioteca "Poggio dei Pini", venerdì 04/03/2016 h. 18.00



<Venerdì 4 marzo, alle ore 18, presso la Biblioteca Poggio dei Pini, l'Associazione "Africadegna" presenta <Voci da dentro>, l'esperienza di un laboratorio di scrittura all'interno del carcere di Buoncammino. Letture e testimonianze delle volontarie che hanno raccolto storie ed emozioni delle donne recluse.>.

Fonte news e immagine

Biblioteca Poggio dei Pini
Piazza A. Ricchi, loc. "Poggio dei Pini"
09012 Capoterra (CA)

Per info e contatti

Telefono:070 725851
https://www.facebook.com/Biblioteca-Poggio-dei-Pini

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<L'Albero della Speranza e l'Amore Perduto>
Presentazione del secondo libro di Francesco Dessì
Capoterra, 4 marzo 2016 h. 18 c/o Piccolo "Teatro dei Ciliegi", loc. Poggio dei Pini, p.zza Maria Carta 8




<Il "Piccolo Teatro dei Ciliegi", appartenente al circuito "Anfiteatro Sud", presenta il racconto in parole e musica, il secondo libro di Francesco Dessì "L'Albero della Speranza e l'Amore Perduto". In scena gli attori Marta Proietti e Francesco Civile, con il coordinamento artistico di Susanna Mameli, le musiche di Leonardo Sarigu (Direttore Scuola Civica Musica di Capoterra), la scrittrice-poetessa Carmen Salis e l'autore del libro Francesco Dessì (Sindaco del Comune di Capoterra).
L'organizzazione invita tutte le persone interessaate ad assistere all'evento che si svolgerà venerdì 4 marzo 2016, alle ore 18.00 presso la sede del "Piccolo Teatro dei Ciliegi", sita a Capoterra (CA), in località "Poggio dei Pini", p.zza Maria Carta al n. 8, in prossimità del bar-pizzeria "Le Terrazze". L'ingresso, ovviamente, è libero e gratuito.>.


Fonte news "Anfiteatro Sud"

Direzione Artistica
Susanna  Mameli
Cell. 3335757486

Segreteria Organizzativa e Amministrazione

Silvia Schirru
0702353454 - 3343808977

Per contatti e-mail e fax

anfiteatrosud@gmail.com
anfiteatrosud@pec.it
Fax 0702353454

Seguici Anfiteatro Sud

- Sito Web
- Facebook
- Twitter
- Pinterest
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<Il RE del RAP>
Presentazione del nuovo linro di Gianfranco Liori a Capoterra
Venerdì, 04/03/ h. 18, c/o Sala Ragazzi della Biblioteca Comunale in vico del Popolo




<Un avventura imprevedibile fatta di equivoci, rivelazioni e tante risate! Un coinvolgente e travolgente romanzo a ritmo... di rap!>

La presentazione del nuovo libro dello scrittore Gianfranco Liori, avverrà il giorno di venerdì 4 marzo 2016, alle ore 18, presso la Sala riservata alla letteratura per ragazzi, nella sede della Biblioteca comunale di Capoterra, sita in vico del Popolo. Sarà presente l'autore e tutti coloro che vorranno partecipare. L'ingresso è libero e gratuito.

Fonte news e immagine
Sito web istituzionale del Comune di Capoterra

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<Gianna. Lei, era mia sorella>
Presentazione del nuovo libro di Carmen Salis a Capoterra
Domenica 06/03/2016, h 17.30, c/o Aula Consiliare del Comune in via Cagliari 91




Presentazione e relazione di Roberta Marcis
Intervento di Roberto Sanna
Letture a cura di Barbara Landi, Irene Muscas e Marinella Boi
Musiche alla chitarra eseguite da Nino Cerolini

Fonte news e immagine
Sito web www.capoterra.net

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

EURASIA - Prima della Storia
Opere d'arte preistoriche dall'Ermitage di San Pietroburgo alla Sardegna del neolitico. In mostra al Palazzo Viceregio di Cagliari, dal 22/12/2015 al 10/04/2016, dalle 10 alle 18. Video di Ferdinando Atzori



Nel nuovo filmato del videomatore "free lance" Ferdinando Atzori, il resoconto sintetico di una visita alla interessantissima mostra "EURASIA", organizzata in collaborazione tra il Comune di Cagliari e il prestigioso Museo "Ermitage" di San Pietroburgo in Russia. Il video, della durata di soli 5'45'', illustra comunque bene quanto di meraviglioso è esposto nelle sale del Palazzo Viceregio di Cagliari. L'importante rassegna dei manufatti archeologici razionalmente e logisticamente inquadrati nel periodo di produzione, inaugurata il 22 dicembre dell'anno decorso, sarà visitabile tutti i giorni ad eccezione del lunedì, fino al 10 aprile 2016, con guida (a pagamento) oppure liberamente, dalle ore 10.00 alle 18.00. Più sotto sono riportati i dati per ulteriori informazioni ed i contatti.

Per visionare il filmato di Ferdinando Atzori, pubblicato su YouTube il 26 febbraio 2016, col titolo "Eurasia palazzo di città Cagliari", clicca più sotto sull'URL internet evidenziato sotto la fonte della news.

Fonte news e immagini snapshot del video

Ferdinando Atzori - "Eurasia palazzo di città Cagliari"
https://youtu.be/tp6lfLF4Its




Per ulteriori info e contatti
Sito web del Comune di Cagliari - Pagina Turismo

http://www.cagliariturismo.it/it/eventi/eurasia-fino-alle-soglie-della-storia-7412
Musei Civici di Cagliari
Telefono: 070. 6776482
www.museicivicicagliari.it
museicivici@comune.cagliari.it
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<STORIE MINIME. CAGLIARI mi ha DETTO>
Presentazione dell'antologia letteraria di autori anonimi
Assemini, venerdì 26 febbraio h. 18 c/o Biblioteca Comunale




<Venerdì 26 febbraio 2016 alle ore 18.00 presso la Biblioteca Comunale di Assemini verrà presentata l'antologia: Storie Minime. Cagliari mi ha detto.

"È una sera tipicamente invernale, fredda e umida, una di quelle in cui desidero solo stare davanti al caminetto a fissare il fuoco".
Ecco l'incipit del primo racconto, la prima di trenta storie minime, scritte dai partecipanti al corso Fahrenheit 365. Cantiere di scrittura (creativa), tenutosi presso l'Accademia di Santa Caterina a Cagliari nell'anno accademico 2014/15.

I racconti sono stati inviati in forma anonima alla casa editrice "AmicoLibro", partner dell'Accademia, che ha selezionato dodici autori i cui racconti sono legati a un'isola che di storie sembra ne custodisca una sotto ogni pietra.

Tutto, in quest'antologia di racconti, è legato all'isola: gli autori, il Cantiere di scrittura e l'Accademia d'arte che ospita il Cantiere. Di conseguenza, è naturale renderle omaggio immaginando di sollevare alcune fra le pietre più nascoste e consegnare al lettore queste piccole storie, per preservarle dall'oblio.

A moderare la serata lo scrittore Giorgio Binnella, ideatore e docente del corso. Saranno presenti Andrea Fulgheri, Marina Piras, Giuseppe Cossu, Roberta Zucca e Michele Serra, autori di alcuni dei racconti pubblicati.>.

Fonte news (testo e immagine) website Comune di Assemini (CA)
http://www.comune.assemini.ca.it/dettagli/comunicazione/1200

Per ulteriori info, dettagli e/o contatti

http://www.amicolibro.eu/al
https://it-it.facebook.com/amicolibroedizioni
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


Giovanni Corona, fotografo dell'infinito
Importante riconoscimento al WPO - World Photography Organisation 2016
"The Sparkman: painted memories", tra le prime 50 immagini del Contest mondiale SONY




Successivamente alla piazza d'onore conquistata al MIFA 2015 con “Sparks in Arbus“, la positiva menzione nella “Top 50 Cool Photo” dagli amministratori del Today's Featured PhotoContest "ViewBug", per il giovane fotografo suclitano Giovanni Corona, arriva la "news now" di un altro prestigioso riconoscimento, stavolta da parte del Sony WPA.
<"the Sparkman: painted memories", è stata selezionata fra 95541 immagini per essere inclusa nella TOP 50 Open - Enhanced del concorso mondiale Sony WPA.
Seppur non meritevole di finale, questa foto è stata inclusa in un'apposita gallery come menzione e sarà inclusa nell'esposizione digitale che si terrà a Londra dal 22 aprile all'8 Maggio 2016.
Ha ricevuto, inoltre, il merito di essere copertina del profilo Twitter del medesimo contest, dal 12/02 fino al prossimo aggiornamento del medesimo, peraltro avvenuto il 23/02/2016.
La prossima selezione importante riguardo il Sony, è il National Awards che renderà noti i vincitori a livello nazionale a metà marzo c.a.. Le foto verranno selezionate da questa top 50 e, subito dopo, saranno resi noti premi e meriti.
La stessa foto è stata elogiata nei SS.MM/Network, nel mese di settembre 2015, con una condivisione sul gruppo ufficiale "500px Italia" e conseguente pubblicazione nel giornale multimediale "Flipboard Photosfera", che l'ha fatta rientrare nella classifica mensile dei fotografi più meritevoli e pubblicati.>.

Fonte news e immagine

Giovanni Corona - Fotografo




Per info e contatti
Account Twitter
@GCJ_Photography
Profilo Facebook
https://www.facebook.com
Pagina Instagram

https://www.instagram.com/giovannicorona

Sito web di Flickr

https://www.flickr.com/photos/132233098@N04
Sito web di Nakture
http://www.nakture.com/immagina/portfolio/giovanni-corona

Per ulteriori dettagli
Sardegna in Blog 2016
La Piazzetta news - Approfondimenti-Arte1


AVVERTENZA
A breve sarà pubblicata, nella pagina "Approfondimenti-Cultura1 di questo sito web, una dettagliata scheda sull'attività fotografica di Giovanni Corona. Invitiamo l'utenza a riconnettersi a questo website per poterla visionare. Grazie!
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Centenario di Renzo Laconi
Iniziativa del CID in collaborazione col Dipartimento di Storia, Beni Culturali e del Territorio dell’Università di Cagliari
Cagliari, 2-3 marzo 2016, ore 16-20, presso Aula Magna di via Università 40. Ingresso libero.



Fonte news e immagine locandina (link)
CID - Centro Iniziativa Democratica - Cagliari

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<LABORATORI del GUSTO>
Organizzati da "Slow Food" Cagliari al Parco della Musica
Piazza S. Giovanni XXIII°, 14 febbraio 2016 dalle h. 11 alle 21



__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

“Capoterra, la trasformazione di una terra: dalle grandi aziende agricole alle lottizzazioni”
Incontro c/o Sala Convegni  della Biblioteca Comunale di Capoterra
Vico del Popolo, sabato 20 febbraio 2016, alle ore 17.00




Con gli interventi di

Francesco DESSI', Sindaco di Capoterra
Giacomo MALLUS, Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Capoterra
Angelo PANI, giornalista e cronista de L'unione Sarda
Maria Grazia MARILOTTI, giornalista dell'ANSA e Secolo XIX
Maria Luisa GENTILESCHI, docente di Geografia Università di Cagliari e Italia Nostra

Note
Organizzazione e patrocinio del Comune di Capoterra, in collaborazione con la locale Scuola Civica di Musica.
L'ingresso è libero e gratuito.

Fonte news e immagine
Giacomo Mallus - Assessore ai SS.SS. di Capoterra
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


<MARE e MINIERE 2016>
Scuola maschile, piazza San Francesco
Città di Iglesias, 24-25-26 Marzo 2016




ANTEPRIMA SEMINARI


Canto popolare
Docenti
Elena Ledda e Simonetta Soro


Organetto diatonico
Docente
Totore Chessa

Launeddas

Docente

Luigi Lai

NOTE

<Organizzata dall’Associazione Elenaledda vox, con il contributo della Fondazione Banco di Sardegna, della Regione Autonoma della Sardegna e dei Comuni coinvolti, la rassegna musicale itinerante “Mare e Miniere”, giunge alla nona edizione, proponendo un ricco programma artistico, educativo e naturalistico, il cui obiettivo è ridare centralità ai luoghi legati al mare e alla cultura geomineraria del Sulcis-Iglesiente, un territorio dalle radici culturali profondissime e dal fascinoso patrimonio storico ed archeologico.
Dal 24 al 26 marzo 2016, Iglesias ospiterà l’anteprima dei seminari di musica, canto e danza popolare con i corsi di canto popolare (docenti Elena Ledda e Simonetta Soro), organetto diatonico (docente Totore Chessa) e launeddas (docente Luigi Lai). Sarà un’occasione preziosa non solo dal punto di vista musicale, ma anche per assistere dal vivo ai meravigliosi riti della Settimana Santa, che annualmente si tengono ad Iglesias.>.

MARE E MINIERE 2016 - ANTEPRIMA
il costo dei seminari è € 50,00.
<Per iscriversi, è necessario compilare la scheda informativa che verrà inviata al momento della richiesta ed effettuare un pagamento mediante bonifico bancario.>.

Per informazioni (link attivi)
E-Mail: mareminiere@gmail.com
Pagina FaceBook Rassegna "Mare e Miniere": https://www.facebook.com/mareminiereofficial/
Sito Web: http://mareminiere.blogspot.it

Fonte della news e dell'immagine
Elena Ledda tramite LinkedIn (locandina)

Fonte delle informazioni testuali

Sito Web della Provincia di Carbonia-Iglesias - Gestione Commissariale (link attivo)

http://www.provincia.carboniaiglesias.it/eventi/2016/01/14/mare-miniere-2016-ad-iglesias-lanteprima-rassegna-seminari-musica-canto-danza-popolare
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<L'Intelletto, lo Spirito, le Mani, la Voce>
Esposizione internazionale di Libri d’Artista dedicati a Franco Battiato
Itinerario artistico-concettuale ricco di visioni, suggestioni, emozioni
Palazzo Granafei Nervegna di Brindisi dal 7 al 28 febbraio 2016



E' prevista la presenza di Franco Battiato

Con i contributi di:

"Francesca Amat, Juan Arias Gonano, Luisa Bergamini, Flora Bisceglie, Mariella Bogliacino, Anna Boschi, Cecilia Bossi, Luciana Bratina, Lela Campitelli, Vito Capone, Orlando Carretta, Daniela Cecere, Paolo Chirco, Carmela Corsitto, Marisa Cortese, Eleonora Cumer, Crescenzio D’Ambrosio, Rosy Daniello, Domenico Dell’Osso, Jim Fernandez Lorena, Nadia Merica Formentini, Roberto Gianinetti, Grupo Gralha Azul, Gruppo Sinestestico, Antonio Sassu, Benedetta Jandolo, Beatrice Landucci, Alfonso Lentini, Li Chen, Mario Lo Coco, Mariella Loro, Lia Malfermoni, Angela Marchionni, Stefano Martuscelli, Francesca Mazzotta, Emanuela Mezzadri, Fernando Montà, Gianremo Montagnani, Lucia Orlando, Francesco Pasca, Antonio Picardi, Rossella Ricci, Vincenzo Sanapo, Greta Schoedl, Santa Scioscio, Yun Jung Seo, Lucia Sforza, Roberta Spettoli, Gianni M. Tessari, Danilo Trivelli, Adriano Velussi, Federica Zizzari, Barbara Zuccarino".

"La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,30 dal 7 al 28 febbraio 2016".

MADDALENA CASTEGNARO
Responsabile del Presidio del Libro_SANNICOLA (LE)
Responsabile dell’Archivio del Libro d’Artista VERBAMANENT_SANNICOLA (LE)

Indirizzo/contatti
Via M. L. King, 7
73017 SANNICOLA (LE)
Tel/fax 0833232261
Fb maddalena castegnaro

Note
La 3^ edizione dell'iniziativa "I Linguaggi della sperimentazione" dedicata a Gino D'Ambrosio, al cui interno è proposta la mostra <L'Intelletto, lo Spirito, le Mani, la Voce>, è promossa dalla Regione Puglia (Assessorato all'Industria Turistica e Culturale), in collaborazione con l'Associazione «Presìdi del libro» e il patrocinio dall'Amministrazione Comunale di Brindisi.
Promozione e Organizzazione a cura di Lions Club di Brindisi e Presidio del Libro - Archivio del Libro d'Artista Verbamanent - Sannicola (LE).

Fonte della news per il testo
Antonio Sassu del Gruppo Sinestetico

Fonte dell'immagine della locandina
http://www.salentonline.it/eventi/dettagli.php?id_elemento=8730
___________________________________________________________________________________________________________________________________________

<La CONSISTENZA dell'ACQUA>
Romanzo giallo di Eleonora Carta
(Newton Compton Editori)
Giovedì 21/01/2016 h. 18.30 c/o Biblioteca "Poggio dei Pini" Capoterra



Giovedì 21 gennaio 2016, alle ore 18.30, presso la Biblioteca di "Poggio dei Pini" sita nella piazzetta A. Ricchi a Capoterra, verrà presentato il romanzo giallo (qualcuno lo definisce "legal thriller") di Eleonora Carta, intitolato <La consistenza dell'acqua>. Il libro, sottotitolato "Le indagini di Giovanni Rizzo e Cesare Sermonti", è pubblicato dalla Newton Compton Editori nella collana "GialloItalia". La presentazione sarà svolta alla presemza dell'autrice. Leggerà dei brani dtratti dal libro, Franca Zirardini. La popolazione è invitata a partecipare. L'ingresso è libero e gratuito.
Per ulteriori informazioni e maggiori dettagli, si può consultare la pagina Facebook dell'autrice all'URL https://www.facebook.com/eleonoracartabooks o l'articolo pubblicato al riguardo sul giornale online "Il Fatto Quotidiano.it" http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/01/20/libri-la-consistenza-dellacqua-di-eleonora-carta-un-legal-thriller-italiano/850268/

Fonte della news
Biblioteca "Poggio dei Pini"
Piazzetta A. Ricchi c/o Centro Commercaile, loc. "Poggio dei Pini"
09012 Capoterra (CA) - Tel. n. 070 725851

Facebook https://www.facebook.com/Biblioteca-Poggio-dei-Pini

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<Califfi, sultani despoti e resistenza democratica>
Filosofi che odiano Darwin - Vaticano e laicità
In edicola e non solo, il nuovo numero di MicroMega




<“Se l’Occidente volesse veramente fare la guerra all’Is ‘senza pietà’, secondo le parole usate da Hollande, dovrebbe dare il massimo sostegno ai guerriglieri curdi che già lo combattono in Siria, tagliando invece ogni rapporto con gli Stati teocratici che lo finanziano e foraggiano di armi”: questa la posizione di Paolo Flores d'Arcais, nel lungo editoriale che apre il numero 8/2015 di MicroMega, in edicola, libreria, e-book e iPad. E tra i guerriglieri curdi in prima linea contro l'Is molte sono le donne: MicroMega pubblica una esclusiva intervista alla comandante Nessrin Abdalla, a cura di Egidio Giordano.

Gli attentati di Parigi sono stati l’esito prevedibile di una grave sottovalutazione del pericolo rappresentato dal fondamentalismo islamico per l’Europa e l’Occidente, come sottolinea lo scrittore algerino Boualem Sansal, che nel suo ultimo romanzo, 2084, sembra aver anticipato proprio quello che ci ritroviamo a vivere oggi. Marco d’Eramo e Ahmet Insel spiegano come e perché la Turchia di Erdogan – che gioca un ruolo fondamentale nella capacità offensiva dell’Is – si stia rapidamente avviando a diventare un vero e proprio regime fascista. MicroMega pubblica anche in esclusiva per l'Italia il discorso pronunciato da Navid Kermani, scrittore tedesco di origini iraniane, in occasione del conferimento del Premio per la pace dei librai tedeschi, un riconoscimento che in passato è andato ad autori del calibro di David Grossman, Orhan Pamuk, Mario Vargas Llosa.

Nello scacchiere internazionale è tornata protagonista la Russia: un lungo saggio di Perry Anderson descrive il suo ruolo e le dinamiche del potere putiniano. Nella sezione “labirinto” Stefano Rodotà analizza le sfide che i nuovi orizzonti del postumano pongono al diritto. Pancho Pardi mette in scena un dialogo sulle controriforme istituzionali del governo Renzi. La scrittrice Siri Hustvedt racconta a Gloria Origgi del suo rapporto col corpo. Due dialoghi sono dedicati alla Chiesa di Francesco: don Franco Barbero e suor Stefania Baldini, sollecitati da Valerio Gigante, si confrontano sulle chiusure che ancora caratterizzano la Chiesa in tema di sessualità dei religiosi, mentre il direttore di MicroMega si confronta con il cardinale Edoardo Menichelli e il vescovo di Mazara monsignor Domenico Mogavero sull'azione riformatrice di Bergoglio.

Questo volume miscellaneo ospita infine un lungo racconto di viaggio fra Lettonia ed Estonia di Elisabetta Santori, un'intervista a Hans Magnus Enzensberger che racconta i suoi anni Sessanta e un lungo saggio di Telmo Pievani che spiega perché gli argomenti neocreazionisti sono aria fritta, anche quando a sostenerli è un “grande” filosofo come Thomas Nagel.>.


Sommario dei contenuti del n. 8/2015 di "MicroMega"

LA LINEA GENERALE
Paolo Flores d’Arcais - Terrorismo islamico, tabù e wishful thinking

ICEBERG - califfi, sultani e resistenza democratica
Boualem Sansal in conversazione con Gloria Origgi - L’apocalisse islamista e l’autunno dell’Europa

Marco d’Eramo - La deriva fascista di Tayyip Erdogan

Ahmet Insel - Perché vince il sultano populista    

Navid Kermani - La cultura islamica non esiste più    

Nessrin Abdalla in conversazione con Egidio Giordano - Donna e comandante. La rivoluzione di Nessrin in prima linea contro l’Is    

SAGGIO 1
Perry Anderson - Russia fuori misura    

LABIRINTO
Stefano Rodotà - L’uso umano degli esseri umani    

Pancho Pardi - Dialogo sulle controriforme di Renzi    

don Franco Barbero / suor Stefania Baldini a cura di Valerio Gigante - Il corpo di carne dei preti e delle suore    

Siri Hustvedt in conversazione con Gloria Origgi - Confessioni della donna che trema    

DIALOGO
Paolo Flores d’Arcais / card. Edoardo Menichelli / mons. Domenico Mogavero - La Chiesa di Francesco fra Dio e Mammona    

IN ITINERE
Elisabetta Santori - La soglia baltica    

NEL CORSO DI UNA VITA
Hans Magnus Enzensberger in conversazione con Lothar Gorris - I miei anni Sessanta    

SAGGIO 2
Telmo Pievani - Il naufragio filosofico di Thomas Nagel  
 




Fonte prelievo (newsletter MicroMega)
Website: http://www.micromega.net
Facebook: https://it-it.facebook.com/MicroMega.net
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________





<CENTO VOCI per CENTO NOVELLE>
Il Decameron di Giovanni Boccaccio ad alta voce a "Cascina Macondo" dal 23 aprile al 1 maggio 2016, orari vari AM/PM
Borgata Madonna della Rovere, 4 - 10020 Riva presso Chieri (TO)




Due week-end intensivi
PER una LETTURA INTEGRALE ad ALTA VOCE del DECAMERON
di Giovanni Boccaccio

Con i Narratori di Macondo e altri lettori appassionati.

INGRESSO GRATUITO - PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
(sia per i lettori volontari, sia per il pubblico ascoltatore)

1°  WEEK-END
(le prime 5 giornate del Decamerone)

sabato 23 APRILE 2016
(inizio alle ore 9.00 - sino alle 3 di notte - 18 ore)
domenica  24 APRILE 2016
(inizio alle ore 9.00 - sino alle ore 20.00 - 11 ore)

2°   WEEK-END
(le ultime 5 giornate del Decamerone)

sabato 30 APRILE 2016
(inizio alle ore 9.00 - sino alle ore 23.00 - 14 ore)
domenica 1 MAGGIO 2016
(inizio alle ore 9.00 - sino alle ore 19.00 - 10 ore)


PER CHI VIENE da LONTANO e VUOLE FERMARSI a DORMIRE
Esiste la possibilità, con un contributo del valore di un BED&BREAKFAST, prèsso la Foresterìa “Tiziano Terzani” di Cascina Macondo. Chi lo desidera può fermarsi a dormire anche col sacco a pelo nel salone Gibran (devi essere completamente autonomo, con cuscino se lo usi, con telo o stuoia da mettere sotto il sacco a pelo, etc, etc).Con il sacco a pelo sarà richiesto il versamento di un contributo di euro 10,00.

PER TEPORE e COMPAGNIA
I fuochi nel braciere e nel camino saranno accesi.


Si ricorda che la manifestazione ha anche lo scopo di raccogliere fondi per il progetto "Omnia Fabula et Arti". I lettori che, a titolo gratuito, intendono prenotrasi a leggere, dovranno inviare inderogabilmente la loro adesione entro il 31 marzo 2016. Successivamente, a ciascuno di questi verrà comunicato, tramite e-mail, il brano che dovrà leggere. I lettori, se lo desiderano, potranno farsi accompagnare da amici musicisti (qualsiasi strumento) e provvederanno autonomamente a “coreografare” il loro personale intervento.

AVVISO IMPORTANTE
Per la buona riuscita di "CENTO VOCI per CENTO NOVELLE", al fine di creare un momento ufficiale e collettivo di INIZIO e FINE, sarebbe auspicabile che tutti i lettori
fossero presenti all'apertura della manifestazione SABATO 23 APRILE 2016 ALLE ORE 9.00 e alla chiusura della manifestazione DOMENICA 1 MAGGIO, ALLE ORE 20.00
Si richiede viavamente che ogni lettore sia presente almeno un paio di ore prima e un paio di ore dopo, rispetto al momento in cui farà il proprio intervento.

Note
E' sussistente un comodo parcheggio intorno alla chiesetta "Madonna della Rovere".

Come arrivare a Cascxina Macondo

La distanza? Parliamone...


Progetto "Omnia Fabula et Arti"


Per informazioni e contatti

CASCINA MACONDO-ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE
Centro Nazionale per la Promozione della Lettura Creativa ad Alta Voce e Poetica Haiku
Borgata Madonna della Rovere, 4 - 10020 Riva Presso Chieri (TO) - Italia
info@cascinamacondo.com
www.cascinamacondo.com

Fonte prelievo testo e immagini
Sito Web di "Cascina Macondo"
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


“SA GHERRA” - Memorie della Grande Guerra 1915/18
Spazio “Search” c/o sottopiano Palazzo Civico di Cagliari, largo Carlo Felice 2
Visitabile liberamente tutti i giorni, dal 15/06 al 31/12/2015, dalle h. 9 alle 21



Gran bella mostra o, meglio, rassegna, quella vista oggi negli stupendi locali costituiti dal “Search”, nel sottopiano del Palazzo Civico, al n. 2 del largo Carlo Felice a Cagliari. Il complesso e delicato tema storico sulla “Grande Guerra” o, più brevemente, “Sa Gherra” in sardo, viene trattato in maniera divulgativa ed efficace, ricorrendo ampiamente ai mezzi di comunicazione sia tradizionali che multimediali più diffusi e avanzati: dalla pittura alla grafica (compresa quella del fumetto d’autore), dai documentari tv al cinema, alla raccolta di reperti, cimeli e documenti d’epoca, corredati da didascalie e grandi pannelli esplicativi, sagome di soldati a grandezza quasi naturale, che fanno da chiaro canovaccio narrativo di questa immane tragedia storica. Il corollario integrativo all’esposizione è stato ed è di tutto rispetto. Oltre all’incontro su letteratura, fumetti e cinema sullo stesso tema, con la partecipazione di Bepi Vigna, Giuseppe Pusceddu, Gianni Stocchino e Sandro Dessì; il reading poetico/letterario con accompagnamento musicale, "Tredicimila papaveri rossi", con Giacomo Casti, Chiara Effe e Maurizio Pretta Palitrottu; la mostra delle tavole originali del fumetto d’autore dedicato ai “Dimonios, la leggenda della Brigata Sassari”, disegnate da Gildo Atzori, con la sceneggiatura di Bepi Vigna e la colorazione digitale di Laura Congiu, si associa una serie di film di notevole livello. Il tutto è frutto di una riuscitissima sinergia di molte entità culturali e artistiche che, stante gli ottimi risultati ottenuti, si augura possano trovare nuove collaborazioni per eventi futuri. L’eccellente rassegna cinematografica, curata in collaborazione con la “Cineteca Sarda – Società Umanitaria”, è ancora in svolgimento. Iniziata il 24/05 avrà termine l’11/12/2015. La visione delle pellicole è libera e gratuita come, peraltro, anche la mostra “Sa Gherra”, prorogata fino al 31 dicembre c.a.. Della stessa, è disponibile per il pubblico un esauriente pieghevole illustrativo, presso la sede espositiva. In conclusione, una rassegna che mi ha impressionato. Da far vedere al maggior numero di persone possibile, alle scolaresche di ogni età, perchè fonte di riflessioni e considerazioni amare, sulla tragicità di questa guerra come della successiva, di tutte le altre locali in corso nel mondo, per evitare o ridurre al minimo quelle future.
Per ulteriori informazioni e maggiori dettagli, si rimanda al bel servizio pubblicato al riguardo sul giornale web CastedduOnLine.it il 24/10/2015 ed ai contatti diretti con il “Search” (Sede espositiva archivio storico), a cui si può telefonare al n. 070 6777187.

Gianfranco Ghironi (03/11/2015)
Fonte: foto e testo "La Piazzetta news" by GiGhi
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Sa Gherra - Mostra sulla Grande Guerra 1915-18
Sa Gherra - Mostra sulla Grande Guerra 1915-18
Sa Gherra - Mostra sulla Grande Guerra 1915-18
Sa Gherra - Mostra sulla Grande Guerra 1915-18
Sa Gherra - Mostra sulla Grande Guerra 1915-18
Sa Gherra - Mostra sulla Grande Guerra 1915-18
Sa Gherra - Mostra sulla Grande Guerra 1915-18
Sa Gherra - Mostra sulla Grande Guerra 1915-18
Sa Gherra - Mostra sulla Grande Guerra 1915-18
Sa Gherra - Mostra sulla Grande Guerra 1915-18

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"GOSPEL EXPLOSION - XIII EDIZIONE"
Arrivano in Sardegna i "Tony Washington Singers"
Tour di fine dicembre organizzato da "Narcao Blues", con cinque concerti in altrettante località



Direttamente dallo Stato del South Carolina negli USA, arriva in Sardegna uno dei migliori gruppi di canti Gsopel a livello mondiale. I "Tony Washington Gospel Singers", si esibiranno con le loro meravigliose voci e musiche, nel corrente mese di dicembre 2015, in cinque località diverse della Sardegna:

- Carbonia, 25/12 c/o il Teatro Centrale alle ore 19.00;
- Sinnai, 26/12 c/o il Teatro Civico alle ore 19.00;
- Sassari, 27/12 c/o il nuovo Teatro Comunale alle ore 21.00;
- Vallermosa, 28/12 c/o la parrocchia di San Lucifero alle ore 19.00;
- Villamassargia, 29/12 c/o l'oratorio della Madonna della Neve alle ore 19.00.

La rassegna musicale è allestita dall'Associazione Culturale "Progetto Evoluzione" di Narcao (CI), con il sostegno della R.A.S. -Assessorato della Cultura e dello Spettacolo- e del Banco di Sardegna.
Per ulteriori informazioni e maggiori dettagli, si consiglia di visitare il sito web dell'Associazione organizzatrice (clicca link Narcao Blues), di cui più sotto si indicano i dati salienti di contatto.

Associazione Culturale Progetto Evoluzione
Via Carbonia n°11 - 09010 Narcao (CI)
Tel: +39 0781 875071
Skype: narcaobluesfestival
Per tutte le richieste: infoblues@narcaoblues.it

Fonte news e immagine
Sito web Narcao Blues

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<CAGLIARI - RACCONTI della CITTA' del SOLE>
"Ventidue racconti dedicati a Cagliari di altrettanti scrittori, che declinano il loro amore per la città, ricorrendo ai generi narrativi più svariati"
Autori vari - 2015, Arkadia Editore Cagliari




PRESENTAZIONE

<Cosa è Cagliari? A questa domanda rispondono scrittori autorevoli ed esordienti, mettendo la Città al centro dei loro racconti. Usata come sfondo, vissuta dai suoi personaggi, ponendosi le sue domande e vivendo le sue passioni, Cagliari è protagonista di questo libro che vuole presentarla a chi non la conosce, interpretarla per chi la vive, e celebrare la straordinaria stagione letteraria che la città e la Sardegna vivono in questi decenni. E così, una ventina di autori, affermati ed esordienti, si cimentano nell’impresa di descrivere Cagliari nella forma del racconto. Generi differenti si intrecciano tra loro – la novella storica, il giallo, il racconto rosa –, esperienze artistiche varie si incontrano in un piccolo inno a una città amata, odiata, rispettata, ripudiata, che ha visto passare invasori di ogni specie, ha subito tanto e tanto ha dato. Nelle pagine di questi brevi riquadri urbani, sullo sfondo c’è sempre lei, la città del potere, degli affari, della bellezza architettonica, delle fughe panoramiche. C’è la città vissuta e quella che deve essere pensata, ci sono i sentimenti e le paure, le gioie e i dolori che si immergono nelle strade e nei vicoli del centro storico e delle periferie. Un libro che vuole essere un omaggio alla “Città del Sole” come la definì, felicemente, il grande studioso Francesco Alziator, cagliaritano doc. Hanno partecipato: Giulio Angioni, Massimo Moi, Nino Nonnis, Valentina Neri, Claudia Pirina, Andrea Atzori, Pierluigia Tronci, Paolo Maccioni, Beatrice Rocca, Gianni Zanata, Antonella Podda, Gavino Canu, Alessandra Loi, Costantino Mazzanobile, Enrico Valdes, Francesco Tedde, Luciano Marrocu, Isabella Gessa, Rossana Copez, Antonello Farris, Rosetta Landolfi Sorresu.>.

Nota
Collana: Microteca 4
Genere: Narrativa
Autore: AA.VV.
Isbn: 978 88 68510 794

Fonte news (testo e immagine)
Arkadia Editore Cagliari (clicca)
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

I TENORES VENUTI dall'ORIENTE
Un quartetto giapponese alle prese con il canto a tenore
Video de "La NUOVA Sardegna" del 27 dicembre 2015


<
SASSARI. Da alcuni giorni sta girando in rete, totalizzando migliaia di visualizzazioni, questo video in cui quattro giapponesi si esibiscono in un canto a tenore. Loro ce la mettono tutta, ma il risultato a tanti non è piaciuto particolarmente. In ogni caso, questo tentativo è assolutamente da elogiare.>.

----------------

Che dire? tenendo conto di tutta una serie di problemi legati al canto a tenore, a me non sono dispiaciuti affatto. Tra l'altro, si sono impegnati in uno dei brani più belli e difficili del nostro repertorio isolano, per niente facile nemmeno per i nati in Sardegna, ma che non coltivano questa tradizione. Complimenti! (GiGhi)

Per il video, clicca sul link alla fonte

La Nuova Sardegna - Video
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Rievocazione storica dei personaggi rappresentati nei bronzetti nuragici sardi
Video pubblicato da "yantra72" su YouTube il 3 maggio 2014




<I costumi sono stati ricostruiti rigorosamente in base ad accurate ricerche, studi e deduzioni scientifiche, a cura dell'Associazione di rievocazione storica " Memoriae Milites" di Cagliari. L'iolustrazione degli stessi è curatat dallo studioso Antonino Fadda. La Presentazione ufficiale è avvenuta tra le ore 18 e 19 dell'anno 2014, presso l'Aula Consiliare del Comune di Sant'Antioco (CI). Per visionare il filmato, clicca sul link sottostante alla fonte della notizia.>.

Fonte news video YouTube (link)
Categoria: Intrattenimento
Licenza: YouTube standard
Durata video: 55'46''

NOTA
Visiona anche il filmato "Memoriae Milites: rievocazione della Civiltà Nuragica " pubblicato su YouTube il 9 settembre 2012 a cura di Bruno Lombardi.
<L'affascinante viaggio all'approfondimento e divulgazione, dello scrittore, poeta, filosofo e musicista Bruno Lombardi, attraverso le testimonianze culturali della Sardegna.
Video registrato dall'Autore a Torralba (SS), durante le rievocazione della Civiltà Nuragica "Memoriae Milites".>

Categoria: Istruzione
Licenza: YouTube standard
Durata: 3'24''
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________



A scuola di scrittura nuragica - 1^ parte
Lezione del Prof. Amedeo Sanna
Video pubblicata da "Vàturu Sayli" su YouTube il 27 dicembre 2013



<Il prof. Luigi Amedeo Sanna, ex professore di lingue antiche Greco e Latino presso il liceo "De Castro" di Oristano>, svolge una lezione sulla interpretazione dei segni e della simbologia lasciataci dai nostri antichi avi>.
Una possibile "scrittura nuragica"?

Nota
Per approfondimenti al riguardo, si consiglia di visionare il blog "Sa Defenza" di Vàturu Erriu Onnis Sayli, di cui al seguente URL cliccabile http://sadefenza.blogspot.it/2013/07/shaar-ha-baal.html


Fonte news video YouTube
(link)
Categoria: Non profit e attivismo
Licenza: YouTube standard
Durata video: 29 minuti

______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<La Stele di Nora. La lettura di Salvatore Dedola>
Tre video pubblicati da Telesassari su Youtube


<La Stele di Nora. La lettura di Salvatore Dedola (prima parte)>
Pubblicato da Telesassari su YouTube il 10 aprile 2012
https://www.youtube.com/watch?v=ZafcLJ08jqM

Categoria: Musica
Licenza: YouTube standard
Durata: 35'42''
Fonte URL (clicca)
https://www.youtube.com/watch?v=ZafcLJ08jqM
------------------------------------------------------------

<La Stele di Nora. La lettura di Salvatore Dedola (seconda parte)>

Pubblicato da Telesassari su YouTube il 16 aprile 2015
https://www.youtube.com/watch?v=mSZQYVyiUY8

Categoria: Istruzione
Licenza: YouTube standard
Durata: 25'53''
Fonte URL (clicca)
https://www.youtube.com/watch?v=mSZQYVyiUY8
--------------------------------------------------------------

<La Stele di Nora. La lettura di Salvatore Deidda (terza parte)>

Pubblicato da Telesassari su YouTube il 20 apr 2012
https://www.youtube.com/watch?v=RBjZHrH--GA

Categoria: Istruzione
Licenza: YouTube standard
Durata: 29'22''
Fonte URL (clicca)
https://www.youtube.com/watch?v=RBjZHrH--GA

__________________________________________________________________________________________________________________________________________



  


<INCUBI alla BOLOGNESE. LEGGENDE URBANE di BONVI>
Una mostra in ricordo del grande Franco Bonvicini in arte Bonvi. Bologna, dal 15/12/2015 al 31/01/2016 c/o piazza coperta biblioteca Salaborsa



Articolo di Annalisa Dall'Oca per "Il Fatto Quotidiano.it" del 16/12/2015

<Per il ventesimo anniversario dalla morte dell’artista, amico stretto di Francesco Guccini prima ancora che il cantautore facesse innamorare l’Italia al suono di Auschwitz o dell’Avvelenata, ex consigliere comunale e poi genio della tavola disegnata, Sofia e gli Eredi Bonvicini, la moglie Maria Angela e il secondogenito Francesco, hanno deciso di commemorare Bonvi attraverso un'esposizione nella piazza coperta della biblioteca Salaborsa dal 15 dicembre al 31 gennaio.>. ./. ...

Continua a leggere l'articolo integrale, scritto da Annalisa Dall'Oca e pubblicato il 16/12/2015 nell'edizione online de "Il Fatto Quotidiano.it" (clicca), col titolo originale <Bonvi, a 20 anni dalla morte la famiglia lo ricorda con una mostra a Bologna: “La sua seconda casa, che però l’ha dimenticato”>.

Fonte della news
Il Fatto Quotidiano.it

Info per i contatti con il sito web e la pagina facebook dedicati a Bonvi

http://bonvi.it
https://it-it.facebook.com/Sturmtruppen.bonvi

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________




<Un SALTO nel BLUES>
Presentazione del nuovo libro di Salvatore Amara
Cagliari, 10/12/2015 h. 18.30 c/o "Cafè Savoia"
Piazzetta Savoia, quartiere Marina - Ingresso libero




La CUEC
(Cooperativa Universitaria Editrice Cagliaritana)

INVITA

tutti gli appassionati di Musica Blues e non solo, a partecipare alla presentazione dell'ultima fatica letteraria, del musicista e performer cagliaritano Salvatore Amara, che si svolgerà presso il "Cafè Savoia" nell'omonima piazzetta del quartiere "La Marina" in Cagliari, nel giorno di giovedì 11 dicembre 2015, alle ore 18.30. Parteciperanno all'evento, oltre all'autore e all'editore, i poeti Alberto Lecca e Gianni Mascia. L'ingresso è libero e gratuito.

Il libro, il secondo realizzato da Salvatore Amara, racconta "Un viaggio avventuroso e appassionante nel mondo del blues e del rock, alla ricerca delle radici, con tutte le schede degli artisti e i testi più significativi". Il medesimo, pubblicato dalla CUEC nella collana "Grandi Opere", è corredato di fotografie inedite realizzate da Mauro Amara e Salvatore Lotta.

Per ulteriori informazioni e maggiori dettagli sul libro clicca sul seguente link "Un salto nel Blues - CUEC Editrice", di rimando interno alla specifica sezione "Approfondimenti" di questo sito.

Fonte news e immagine cove
r
CUEC Editrice by Sardegna Novamedia

Info per contatti e informazioni
CUEC Editrice - Ufficio Editoriale
Via Basilicata n. 57 - 09127 Cagliari
Tel. 070 271573
info@cuec.eu - www.cuec.eu
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


<SPADONERI a MARI>
di Michela Murgia
Produzione Sardegna Teatro Cagliari



con Elio Turno Arthemalle
regia Elio Turno Arthemalle

musiche Gavino Murgia
sound escape Arrogalla

collaborazione alla drammaturgia Elio Turno Arthemalle e Tore Cubeddu
riprese Eja TV
produzione Sardegna Teatro

Teatro Massimo sala M3
dall'8 al 13 dicembre 2015
8/13/20 dicembre ore 17.00
9/10/11/ dicembre ore 20.30
15 dicembre ore 19.30
12/16/17/18/19 dicembre ore 18,30

tariffa XS
durata 30'


<Su Spadoneri, il pescatore di frodo, è pronto per la sua battuta.
Da un balcone, il Signore guarda le sue terre, le sue acque, i suoi uomini. Sorride.
Su Spadoneri non è mai arrivato al centro dello stagno, dove stanno i pesci grandi. Eppure oggi prenderà il più grosso di tutti.
Essere il padrone non è sempre facile, si dice il Signore, che sente di meritare tutta quella bellezza.
Su spadoneri afferra l’arpione.
Il signore esce di casa. Esce di casa anche su Spadoneri.>.

Note
Elio Turno Arthemalle inizia la sua carriera come attore nei primi anni 80. Ha partecipato a decine di produzioni teatrali con svariate compagnie isolane. Sotto la guida di Rino Sudano ha raggiunto una precisa identità teatrale con un proprio profilo marcato. Contemporaneamente esordisce alla radio presso la sede regionale sarda della RAI. Oggi è presidente di Teatro Impossibile e collabora con Radio X per Buongiorno Cagliari insieme a Vito Biolchini.

Su Spadoneri, the poacher, is ready for his joke, from a balcony, the Lord looks at his land, its water, its men. He smiles On su Spadoneri he never arrived in the middle of the pond, where are the big fishes. Yet now he takes the biggest of all. Being the boss is not always easy, it says the Lord , who feel they deserve all that beauty.On spadoneri grabs the harpoon.

Su Spadoneri, su piscadore a isfrosu, est prontu. Su Sennore est castiende is terras suas, is abbas suas, is òmines suos. E iscantzat. Su Spadoneri oe at a piscare su pische prus mannu, mancari no siat galu lòmpidu in mesu a s’istagnu. Èssere su mere - pensat su Sennore - no est fàtzile. Essit dae domo, essit puru su Spadoneri.

Fonte news e immagine
Sito web Sardegna Teatro

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<MARIA - Una storia d'amore contro la violenza>
Venerdì 11/12/2015 h. 18.00 al "Piccolo Teatro dei Ciliegi" - Piazza Maria Carta n. 8, Poggio dei Pini, Capoterra (CA)
L'evento è stato posticipato alle ore 20.30 per motivi tecnico-organizzativi



Anfiteatro Sud, in collaborazione con il "Piccolo Teatro dei Ciliegi" e il patrocinio del Comune di Capoterra, invita alla rappresentazione teatrale <MARIA - Una storia d'amore contro la violenza>, che si svolgerà il giorno di venerdì 11 dicembre 2015, alle ore 18.00, presso lo spazio scenico in piazza Maria Carta n. 8, in località Poggio dei Pini. L'ingresso è libero e gratuito.

Direzione Artistica
Susanna Mameli
Cell. 3335757486

Segreteria Organizzativa e Amministrazione
Silvia Schirru
0702353454 - 3343808977

Fax 0702353454

anfiteatrosud@gmail.com
anfiteatrosud@pec.it

www.anfiteatrosud.com

Presente anche su:
Facebook
Twitter
Pinterest
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________



"LE MAROCCHINATE" di Stefania Catallo
Parlano... alla Libreria "Invito alla lettura"
Giovedì 10 dicembre 2015, alle ore 16.30
Roma, Corso Vittorio Emanuele II n. 283



<9 dic 2015 — "Le Marocchinate" tornano a parlare per chi vorrà ascoltarle. Queste donne racconteranno le loro storie, la storia dimenticata delle donne ciociare e dei goumiers, delle violenze , sembra, autorizzate dagli Alleati, attraverso le pagine del libro omonimo.. Una ricerca storica durata 12 anni che ha portato alla luce la tragedia della guerra vissuta sulla pelle delle donne. Giovedi 10 dicembre alle 10.30 presso la libreria Invito alla Lettura di Roma, corso Vittorio Emanuele II 283, l'autrice Stefania Catallo ne discuterà insieme a Vittorio Lussana, giornalista e direttore di Periodico Italiano e Laici,.it da sempre studioso del fenomeno. I proventi della vendita del libro andranno a finanziare le attività del Centro Antiviolenza di Tor Bella Monaca del quale l'autrice è presidente. Vi aspettiamo numerosi, come altrettanto numerosi ci auguriamo che saranno i vostri interventi sul tema.>.

Per info e contatti
stefaniacatallo@libero.it

o al cell. 327 4067156


Link interno alla scheda del libro


Fonte news

https://www.facebook.com/events

Piattaforma Petizioni Change.Org
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Da "West and Soda" di Bruno Bozzetto
L'inseguimento alla diligenza
Caricato il 18 ago 2011 su YouTube da "Bluedreams"




Testo di "Bluedreams" afferente il Video

<Montaggio di tutti gli inseguimenti alla diligenza che si intercalano nella storia dall'inizio alla fine. Come potevano mancare gli indiani in questa parodia bozzettiana del far west? Sempre sul sentiero di guerra, sempre a caccia di diligenze, inseguiti o preceduti dall'eterno 7° cavalleria in giubba azzurra; infuriati, coraggiosi e decisi a non farsi calpestare i piedi dai visi pallidi, tramite la sagace ironia di Bozzetto vengono rivalutati e nobilitati in una travolgente e spassosissima "Caccia alla diligenza".>

Titolo
"West and Soda"

Categoria
Film e animazione
Licenza
YouTube standard

Fonte con link
YouTube (clicca)


Testo di Gianfranco Ghironi

Questo sintetico omaggio al grande Bruno Bozzetto, in occasione del 50° anniversario dell'uscita nelle sale cinematografiche del celebre "West & Soda", film d'animazione  che realizzò una divertente parodia del periodo aureo degli "spaghetti western" all'italiana. Sono suoi anche altri capolavori del genere, realizzati in corto o lungometraggio, quali "Tapum! La storia delle armi", "Vip, mio fratello superuomo", "Un Oscar per il signor Rossi", "Il Signor Rossi cerca la felicità", "Allegro non troppo", "Oppio per oppio", "La cabina", "Sotto il ristorante cinese", etc..

Ha collaborato con grandi autori e produttori come, rispettivamente, Norman Mc Laren e John Halas. Vincitori di molteplici premi e riconoscimenti, sia a livello nazionale che internazionale. Ha contribuito non poco, con sue animazioni, al successo di trasmissioni popolari come "Carosello" e culturali come "Quark", trasmesse dalla RAI Tv.

Per conoscere meglio e saperne di più della sua vita professionale e le opere che l'hanno contraddistinta, si consiglia di consultare Wikipedia (clicca) e consultare il catalogo video di "YouTube", ove sono pubblicate diverse sue realizzazioni, integrali o in frammenti.

Si rimanda, infine, ad un bell'articolo scritto da Mario Serenellini, pubblicato di recente sul sito web di Repubblica.it (pagina di Torino), in cui è presente anche una videointervista a Bruno Bozzetto, poliedrico maestro dell'animazione. Clicca "Servizio su West and Soda".         
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"DONNE di GUERRA"
Rassegna Teatrale al Femminile
Centro Antiviolenza "Marie Anne Erize" e Compagnia Teatrale "Factotum"
Il 21/22 novembre 2015 c/o Teatro "Manhattan" in via del Boschetto 58 a Roma

<Sabato 21 alle ore 21.00 e domenica 22 alle ore 18.00, presso il Teatro "Manhattan" in via del Boschetto al n. 58 di Roma (vicino lalla fermata della metro a Repubblica);  la Compagnia Teatrale Factotum, in occasione del 25 novembre, giornata contro la violenza alle donne e in collaborazione con il Centro Antiviolenza "Marie Anne Erize" di Tor Bella Monaca, indice la Quarta edizione del Premio teatrale al femminile "Ecce Dominae!". Questa edizione, intitolata "DONNE DI GUERRA”, vuole raccontare il punto di vista femminile sui conflitti, ovvero come le donne vivono le guerre, diventandone parte attiva quali combattenti o resistenti oppure pagandone il prezzo con la vita, in ogni caso lottando per se stesse e i propri figli. Ogni guerra è la GUERRA, in qualsiasi parte del mondo venga combattuta, in qualsiasi epoca sia stata vissuta. Ogni guerra ha pagine nere, dalle marocchinate della Ciociaria alle desaparecide argentine fino alle donne rapite dall'Isis. Ed è compito del teatro diffondere questa conoscenza, quale mezzo suggestivo e privilegiato di diffusione culturale. Gli incassi delle due serate andranno a finanziare le attività del centro antiviolenza. Il contributo per la serata è di 12 euro compresa la tessera.
La prima serata verrà aperta con il corto "Rosa" tratto dal libro "Le Marocchinate" di Stefania Catallo, che lo interpreterà in esclusiva per la rassegna.

Programma di sabato 21/11/2015 h. 21.00

Simona ZILLI "Le Pazze"
Erica ZAMBELLI "Comprensione del nemico"
Sonia DI GUIDA "Come me"
Federica PALO: "Grigio"
Michela BARONE: "Perchè mi guardate così"
Michela ZANARELLA: "Io che ho vissuto l'inferno"

Programma di domenica 22/11/2015 h. 18.00

Compagnia "I LEGGERI": "La Badante"
Alessandra CAPPUCCINI: "Rosetta"
Marilena AUGELLO: "Una Donna"
Agnese FALLONGO: "Letizia va alla guerra"
Claudia BALSAMO: "Pane quotidiano"
Compagnia "RIFORNIMENTO in VOLO "Dies irae - Il dramma di Esperia"

Fonte
Stefania Catallo del Centro Antiviolenza "Anne Marie Erize" di Tor Bella Monaca a Roma
Piattaforma aggiornamento petizioni di
Change.org
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<VERITA' PROCESSUALE"
Presentazione del libro di Paolo Pinna Parpaglia
Venerdì 27/11/2015 h. 18.30 c/o Biblioteca "Poggio dei Pini" Capoterra



La Biblioteca "Poggio dei Pini" di Capoterra, piazza A. Ricchi (adiacente al Centro Commerciale), comunica che venerdì 27 novembre 2015, alle ore 18.30, verrà effettuata la presentazione del libro "Verità processuale" (edizioni "La Zattera") di Paolo Pinna Parpaglia. Coordinerà la serata il prof. Ettore Martinez. Letture a cura di Francesca Maria Cogoni. Si precisa che all'evento possono partecipare tutte le persone interessate, in modo libero e gratuito.

«Quando l’avvocato Quirico d’Escard aveva letto il telegramma che gli era arrivato dal carcere di Buoncammino si era sentito mancare la terra sotto i piedi. In poche righe Enrico la Torre, proprio lui, l’amico amico di una vita, gli stava comunicando di averlo nominato suo difensore. Eppure Enrico lo sapeva bene che Quirico non aveva mai celebrato un processo penale nella sua brevissima carriera di avvocato civilista. Perché allora gli chiedeva di difenderlo dall’accusa di essere l’assassino di Alessia Deiana, la bellissima studentessa liceale trovata morta in una camera d’albergo durante la gita di fine corso?
Perché sei mio amico, gli avrebbe risposto Enrico. E nei momenti più duri un uomo ha bisogno di avere un amico vicino a sé, non un avvocato dal nome altisonante e dalla parcella con molti zeri. Quirico non potrà che accettare la difesa di Enrico che si era dichiarato innocente benché tutto apparisse contro di lui. Anche perché dietro le apparenze si nascondeva un’altra verità, una verità che Enrico avrebbe potuto confessare solo a un amico, una verità che avrebbe potuto segnare il confine tra assoluzione e condanna, tra libertà e galera, tra vita civile e morte sociale.
Ma quante verità esistono? Infinite, dipende solo dal punto di vista.
Quirico vestirà per la prima volta i gravosi panni dell’avvocato penalista per cercare di fare emergere l’unica verità che potrà salvare Enrico dal suo destino. Combatterà nell’arena del dibattimento penale con la sola forza della convinzione e dell’amicizia e colmando la lacune dell’esperienza con la totale dedizione a una causa in cui crede ciecamente.
La sentenza di assoluzione o condanna segnerà la fine del processo, ma la storia avrà un ulteriore epilogo, un redde rationem che segnerà il definitivo trionfo o la decisiva disfatta di Quirico».

Fonte

Biblioteca "Poggio dei Pini"
Piazza A. Ricchi - Tel. 070 725851
09012 Poggio dei Pini - Capoterra (CA)
https://www.facebook.com/Biblioteca-Poggio-dei-Pini
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


<1944: stupri di guerra in Ciociaria. L’ultimo libro di Stefania Catallo>
Roma, 23/11/2015 c/o Sala Refettorio di Palazzo San Macuto (Camera dei Deputati)
Pubblicato su Chang.Org il 18/11/2015

L’estate del 1944 e i suoi tormenti. Se da parte degli alleati quella stagione e’ ricordata per la penetrazione nella linea Gustav, per la popolazione civile della Ciociaria essa segna ancora oggi un momento terribile, quello dei saccheggi e degli stupri collettivi attuati dai ‘goumiers’ di stanza nel V corpo d’armata francese. La memoria di quegli eventi terribili rivive nelle testimonianze raccolte da Stefania Catallo e pubblicate sotto il titolo di “Le Marocchinate” a cura del Centro ‘Marie Anne Erize’ per i tipi di "Sensibili alle foglie". La pubblicazione sara’ presentata lunedi prossimo 23 novembre alle ore 16.30 alla Sala Refettorio presso Palazzo San Macuto – Camera dei Deputati. Ne discuteranno, l’autrice con Vittorio Lussana, giornalista., direttore responsabile di “Periodico Italiano” e “Laici.it”. Presenti i rappresentanti istituzionali dei comuni di Ausonia, Castro dei Volsci, Ceccano, Esperia e Villa S. Stefano. Presenzieranno inoltre i rappresentanti delle ambasciate di Francia e di Argentina sotto la cui egida e’ nato il Centro Antiviolenza di Tor Bella Monaca dedicato alla desaparecida franco-argentina Marie Anne Erize. “Si tratta di una pubblicazione che avevo nelle corde da molto tempo – ha sottolineato Stefania Catallo, Presidente del Centro Antiviolenza ‘Marie Anne Erize’ – perche’ sul dramma collettivo vissuto dalle donne e dagli uomini della Ciociaria si e’ indagato poco e tante sono le testimonianza che bisogna ancora raccogliere al fine di formare una banca dati importante e documentata. Noi, da parte nostra, stiamo continuando a lavorare sostenendo la necessita’ di approntare studi storici in grado di approfondire questa pagina terribile della nostra contemporanea’’

Fonte
Centro Antiviolenza di "Tor Bella Monaca" di Roma
Pubblicazione su Change.org del 18/11/2015

Presentazione di "Isole"
Libro dello scrittore Pietro Maurandi
Venerdì, 20/11/2015 h. 17.00
Sala Riunioni Coop. "Poggio dei Pini" Capoterra




L'UTE' (Università della Terza Età) di Capoterra, comunica che il giorno venerdì 20 novembre 2015, alle ore 17.00, presso la sala riunioni della Cooperativa "Poggio dei Pini", in piazzetta Andrea Ricchi. si svolgerà la presentazione del libro "Isole" dello scrittore Piero Maurandi. La medesima sarà curata da Ambra De Carlo. L'ingresso è libero e gratuito.

<Un romanzo avvincente che, sullo sfondo di un Mediterraneo conteso, attraversato da eventi epocali, ricostruisce la storia di due isole, se pur lontane fra loro collegate da un delitto insoluto: Tabarca e San Pietro>.

Fonte - Comunicazione diretta
UTE' Capoterra & Biblioteca "Poggio dei Pini"

Note
"Isole" di Pietro Maurandi
Collana: Eclypse 51
Genere: Narrativa
Pubblicato inell'anno 2015
Da "Arkadia Editore" in Cagliari


<Adriano Olivetti, Città dell'uomo>
Incontro sulla figura di Adriano Olivetti
Giovedì, 19/11/2015 alle ore 18.30
Biblioteca "Poggio dei Pini" Capoterra



“Nella nostra visione il problema centrale della politica consiste nel creare uno speciale rapporto fra Società e Stato, rapporto che tenga conto e sviluppi le forme e le forze dello spirito. Quando l'azione politica è legata solo apparentemente alle forme spirituali e non si risolve in un corpo organizzato, in una Comunità concreta, nel suo ordinamento che si svolge in ordini spirituali, a nulla valgono gli sforzi isolati degli uomini di buona volontà. […] Noi tutti crediamo nel potere illimitato delle forze spirituali e crediamo che la sola soluzione alla presente crisi politica e sociale del mondo occidentale consista nel dare alle forze spirituali la possibilità di sviluppare il loro genio creativo. Le forze essenziali dello spirito sono: Verità, Giustizia, Bellezza e, sopratutto Amore".

Relatori della serata saranno Roberto MURA, che parlerà dell'opera straordinaria di Adriano Olivetti, e Federico ONNIS CUGIA, che tratterà i rapporti del grande industriale con la Sardegna.

Fonte
Biblioteca Poggio dei Pini
Piazza A. Ricchi - Tel. 070 725851
09012 Poggio dei Pini - Capoterra (CA)
https://www.facebook.com/Biblioteca-Poggio-dei-Pini





Knockin' On Heaven's Door - Bob Dylan
Pubblicato da "Canto dos Clàssicos" il 15 mag 2012
https://www.youtube.com/watch?v=-jPg2M1UYgU




Knockin' On Heaven's Door - Bob Dylan


Traduzione di Anonimo su "Testi tradotti"
http://www.testitradotti.it/canzoni/bob-dylan


ITALIANO

Mamma, portami via questo simbolo
io non posso usarlo ancora.
Sta diventando oscuro, troppo oscuro da vedere
mi sento come se stessi bussando alle porte del paradiso
Bussando alle porte del paradiso
Bussando alle porte del paradiso
Bussando alle porte del paradiso
Bussando alle porte del paradiso
Mamma, metti la mia pistola a terra
io non posso sparargli ancora
Quella lunga nuvola nera sta scendendo
mi sento come se stessi bussando alle porte del paradiso
Bussando alle porte del paradiso
Bussando alle porte del paradiso
Bussando alle porte del paradiso
Bussando alle porte del paradiso

ENGLISH

Mama, take this badge off of me
I can't use it anymore.
It's gettin' dark, too dark to see
I feel like I'm knockin' on heaven's door.
Knock, knock, knockin' on heaven's door
Knock, knock, knockin' on heaven's door
Knock, knock, knockin' on heaven's door
Knock, knock, knockin' on heaven's door
Mama, put my guns in the ground
I can't hoot them anymore.
That long black cloud is comin' down
I feel like I'm knockin' on heaven's door.
Knock, knock, knockin' on heaven's door
Knock, knock, knockin' on heaven's door
Knock, knock, knockin' on heaven's door
Knock, knock, knockin' on heaven's door
________________________________________________________

Guns N' Roses - Knocking On Heaven's Door Live In Tokyo 1992 HD
Pubblicato da Mitsos Fragopoulos il 21 set 2011
https://www.youtube.com/watch?v=X1ZRBPA8SK0




<Guns N' Roses performing the 21st song of the concert in Tokyo, Knocking On Heavens Door. The intro is Alice Cooper's song Only Women Bleed.Knocking On Heavens Door is a song that was written by Bob Dylan and it was released in 1973. It gained huge success as a cover of Guns N' Roses.>.
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________







<SCATTANDO tra i FUNGHI>
Workshop di Macrofotografia tenuto da Fabio Corona
Carbonia, domenica 22/11/2015 dalle ore 9 alle 16



L’Associazione naturalistica “Grotta dei Fiori”, organizza un Workshop di Macrofotografia denominato “Scattando tra i funghi”. Il medesimo sarà svolto dal noto fotografo naturalista Fabio Corona, il giorno di domenica 22 novembre 2015, dalle ore 9.00 alle 16.00.
Nella comunicazione rilevata, non è presente l’indicazione della sede esatta di svolgimento del Workshop in questione, l’eventuale costo stabilito e l’equipaggiamento fotografico che i partecipanti devono portare con sé, per utilizzarlo nelle esercitazioni pratiche.
Per informazioni più precise e/o contatti al riguardo, si consiglia di visitare il sito web “SulcisNaturalmente” e/o scrivere all’indirizzo di posta elettronica info@sulcisnaturalemente.eu.

Fonte
LinkedIN - Fabio Corona (fotografo naturalista)
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


<La possessione dell'Argia: la ballerina variopinta>
Il mito dell'Argia in Sardegna
http://www.focusardegna.com

<In Sardegna la amano perché dà vita a feste e divertimenti, la odiano perché provoca malattia e umiliazione: si tratta dell'argia, una vera e propria ballerina variopinta. In realtà è un animaletto piccolo e molto velenoso: alcuni lo descrivono come un ragno, altri come una grossa formica. In ogni caso, la sua puntura può essere mortale se non curata nei tempi e nei modi imposti dalla tradizione. S'argia è avvolta da mille misteri: per i sardi è la sola sopravvissuta allo sterminio voluto da Dio degli animali velenosi dell'isola. Rari gli incontri con qualche "argia maschio": quasi unicamente "femmina", si presenta con tanto di corpetto e gonna. I colori degli abiti indicano il suo stato civile, come per le donne sarde: nubile, sposata o vedova. Il nero indica la vedova, il bianco la nubile, il maculato la sposa.>. ./. Continua a leggere l'articolo su FocuSardegna


Autore e fonte
FocuSardegna.com

Note di FocuSardegna
"Una realtà libera e indipendente. Uno spazio giovane e dinamico dedicato alla Sardegna nel quale raccontare le sue storie, i suoi protagonisti, le sue eccellenze. Una piattaforma in cui condividere, approfondire, dibattere, nel quale ritrovarsi per discutere sul presente, imparando dal passato e volgendo lo sguardo al futuro. FocuSardegna è dedicato a chi la ama, a chi la porta nel cuore e a chi è disposto a tutto per proteggerla. Vieni a visitarci su www.focusardegna.com e contattaci a info@focusardegna.com"

Documento video associato da La Piazzetta news

Cinema Sardegna - Su Ballu 'e s'Arza - Il Ballo dell'Argia
Pubblicato da Srebenu su YouTube il 19 gen 2013
Categoria Istruzione - Licenza standard - Durata 1:04:50
_________________________________________________________________________________________________________________________________________




<Il Cagliari FestivalScienza>
La meraviglia della scienza: ecco il fantastico tema dell'ottava edizione del Cagliari FestivalScienza: dal 10 al 15/11/2015. A Oliena (NU) il 24-25/11/2015
http://www.festivalscienzacagliari.it



"Il Festival è l’occasione per conoscere la scienza in modo semplice e accattivante. Sei giorni di appuntamenti con la fisica, la chimica, le scienze naturali, la matematica raccontate con una ricca varietà di linguaggi e attività per coinvolgere grandi e piccini, scuole e famiglie, ricercatori e semplici cittadini. A ciascuna edizione hanno partecipato circa 12.000 visitatori, oltre 300 studenti delle scuole e dell’università nel ruolo di accompagnatori e animatori e numerosi appassionati di ogni età impegnati a condividere la loro grande passione per la scienza.".

Un calendario ricchissimo

"Conferenze, dibattiti, tavole rotonde, laboratori, spettacoli, animazioni e letture: questi gli ingredienti di un evento unico nel panorama della Sardegna, con un programma fittissimo di appuntamenti e teso a porre in evidenza che la cultura scientifica, nel suo insieme, è parte integrante ed essenziale della cultura contemporanea. Per ogni attività sono impegnate numerosissime realtà culturali e educative, in particolare centri di ricerca, dipartimenti universitari, scuole di ogni ordine e grado, associazioni culturali e ambientalistiche.".

Festival: scopri di più
Calendario: tutti gli eventi

Fonte:
Sito web "Festival della Scienza"
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<ROSETTA - UNA FAVOLA VERA>
Il racconto appassionante della prima missione spaziale che ha toccato una cometa.
Presso "Club House" Strada 33 Poggio dei Pini Capoterra, sabato 24/10/2015 h. 17.30                                                                                                                                                                                           
"Beatrice Midollini, Responsabile dell’unità di Robotica e Automazione Spaziali della missione ROSETTA, racconterà la missione avviata il 2 marzo 2004.
Ha partecipato in prima persona al progetto, allo sviluppo e alla realizzazione della sonda madre e del suo modulo di atterraggio. Dalla sua viva voce il racconto della missione, costellata da ansie ed entusiasmi. Quest’impresa straordinaria è stata condotta da un’équipe di scienziati e per la quale l’Italia ha avuto il plauso di nazioni all’avanguardia  nella ricerca spaziale.".
L'incontro is svolgerà presso la "Club House" di Poggio dei Pini in Capoterra, sabato 24/10/2015 alle ore 17.30. L'ingresso è libero.


Programma

Ore 17.30
Introduzione

Ore 17.40
Presentazione
Mario Guanziroli (fisico sperimentale)

Ore 17.50  
La missione Rosetta
Beatrice Midollini

Ore 18.30  
Intervallo di poesia
Mariella Pinna (poetessa)
Alessandro Bordigoni (attore)

Ore 18.50
Interventi del pubblico

Informazioni e segreteria: Beatrice Pani tel. 3393376208 (beapani1@gmail.com)
Comunicazione: Franca Camarda tel. 3299897947 (myrsinebb@gmail.com)

Fonte della news
Biblioteca Poggio dei Pini
Piazza A. Ricchi - Tel. n. 070725861
09012 Poggio dei Pini - Capoterra (CA)
Sito web: http:www.bibliotecapoggiodeipini.org
Facebook: https://www.facebook.com/Biblioteca
E-Mail: bibliotecapoggio@tiscali.it
__________________________________________________________________________________________________________________________________________

<ARPE del MONDO>
Festival Internazionale - 1^ Edizione
Cagliari-Iglesias-Selargius, date e orari vari del mese di ottobre 2015



Direzione artistica di Raoul Moretti
Coordinamento musicale di Gianluca Erriu


PROGRAMMA 2015

Domenica 25 ottobre
Cagliari: Aspettando il Festival
h. 12 P.zza Carlo Alberto (Quartiere Castello)
in collaborazione con Suono al Civico: "Anteprima sul balcoine"
h. 21.30 BFlat Jazz Club, via del Pozzetto n. 9
"La notte della arpe sudamericane"

Giovedì 29 ottobre h. 20.00
Iglesias, Centro Culturale di via Cattaneo
Lucas Petroni (arpa paraguiana) - Argentina "Al Sue"
Cristian Rodriguez Faundez (arpa pargauiana) y Grupo - Cile
"Omaggio a Violeta Parra e Victor Jara"

Venerdì 30 ottobre h. 20.30
Selargius - Teatro Si 'e Boi, piazza Si'e Boi
Gran Galà delle arpe dell'America latina
Argentina, Cile, Messico e Venezuela

Sabato, 31 ottobre h. 20.00
Iglesias - Centro Culturale di via Cattaneo
Euardo Viveroso Colin trio (arpa jarocha) - Messico
"Son de Veracruz"
Angel Torlosa (arpa venezuelana) & Ensemble a Contratiempo - Venezuela
"Sonidos mestizos"

Sono in programma, inoltre, incontri con le scuole e "master class".

_________________________________________________________________________________________________________________________________________

<Doppio appuntamento a Cagliari con il Festival del Fumetto "Nues">

Al Search alle 18 un incontro su letteratura, fumetti e cinema sulla Grande Guerra e alle 19 il reading musicale "Tredicimila papaveri rossi" con Giacomo Casti, Chiara Effe e Maurizio Pretta Palitrottu

Redazione Casteddu Online il 24/10/2015 h. 17:12


"Doppio appuntamento all'insegna della Grande Guerra, domani (domenica 25 ottobre) a Cagliari per Nues, il festival dei fumetti organizzato dal Centro Internazionale del Fumetto con la direzione artistica di Bepi Vigna, quest'anno alla sua sesta edizione. Un'edizione che, sotto il titolo "Nuvole dal fronte", ha il suo aspetto caratterizzante nel tema del conflitto – inteso in generale, come guerra tra stati ma anche come contrasto tra valori, ideali, culture differenti - con un focus in particolare proprio sull'evento bellico che sconvolse l'Europa cento anni fa.

Al Search (lo spazio espositivo nel sottopiano del Palazzo Civico, al numero due del largo Carlo Felice), è in programma alle 18, una conversazione con Bepi Vigna, Giuseppe Pusceddu, Gianni Stocchino e l'autore Sandru Dessì: l'incontro - proposto in collaborazione con Miele Amaro - Il Circolo dei Lettori – traccerà un percorso di riflessione attraverso i libri, i fumetti e i film che hanno contribuito a creare l'idea della Grande Guerra che si è sedimentata nel nostro immaginario collettivo.

A seguire, alle 19, "Tredicimila papaveri rossi", un reading/concerto (realizzato in collaborazione con l'associazione Chourmo e Marina Cafè Noir) fatto di parole e musica, per ricordare le migliaia di giovani sardi che varcarono il mare per andare a combattere sui campi di battaglia dell'Isonzo, sulle Dolomiti o sul Piave, e per testimoniare, soprattutto alle future generazioni, l'assurdità e la follia della guerra. Brani tratti da "Il disertore" di Giuseppe Dessì, "Il cavaliere dei rossomori" di Giuseppe Fiori, "Po cantu biddanoa" di Benvenuto Lobina, lettere di soldati dal fronte e poesie di Giuseppe Ungaretti e Wislawa Szymborska, sono affidati alla lettura e l'interpretazione dell'attore Giacomo Casti, in scena con la cantautrice Chiara Effe e le sue canzoni, con sonorizzazioni a cura di Maurizio Pretta Palitrottu.



A far da cornice alla serata, la mostra "Dimonios, la leggenda della Brigata Sassari" che si inaugura oggi (sabato 24, alle 18) negli stessi spazi del Search. In esposizione le tavole originali dell'omonimo fumetto in uscita prevista per il prossimo inverno: l'opera - con la sceneggiatura di Bepi Vigna, i disegni di Gildo Atzori e la colorazione digitale di Laura Congiu - racconta gli scenari bellici in cui combatterono i "Dimonios" della Brigata Sassari (sul Carso nel 1915, sull'Altopiano di Asiago nel 1917, durante la riconquista dei territori persi dopo Caporetto nel 1918) e la prima esperienza di conoscenza della realtà "al di là del mare" per una generazione di giovani sardi. L'allestimento, a cura di Stefania Costa comprende anche una serie di pannelli che spiegano la realizzazione del fumetto con le vicende descritte, alcune sagome illustrate in grande formato che raffigurano i fanti della Brigata Sassari e la trincea. Il percorso didattico è arricchito da una selezione di libri e fumetti sulla Grande Guerra, consultabili sul posto attraverso un apposito catalogo. Allestita nell'ambito dell'esposizione "Sa Gherra – Memorie dalla Grande Guerra", a cura dall'Archivio Storico del Comune di Cagliari, la mostra "Dimonios, la leggenda della Brigata Sassari" è aperta al pubblico fino al prossimo gennaio con ingresso gratuito, tutti i giorni dalle 9 alle 20.

La sesta edizione di Nues è organizzata dal Centro Internazionale del Fumetto con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport), del Comune di Cagliari (Assessorato alla Cultura) e con la collaborazione di Fondazione Giuseppe Dessì, MeM - Mediateca del Mediterraneo, Archivio Storico Comunale, Festival di letteratura per ragazzi Tuttestorie, Lìberos - Festival letterario diffuso Éntula, Fondazione Sardegna Film Commission, Caritas Diocesana Cagliari, SPRAR - Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati - Ministero dell'Interno, Comunità La Collina, Sustainable Happiness, Miele Amaro - Il circolo dei lettori, Marina Cafè Noir - Festival di letterature applicate, Hostel Marina Cagliari, GioCoMix, Associazione Efys onlus, Scuola Superiore Interpreti e Traduttori Verbum, Figli D'Arte Medas, Sukka, Is Mascareddas, Donna Ceteris, Corso di laurea in Scienze della comunicazione e Master in Management dei prodotti e servizi della comunicazione, Facoltà Studi Umanistici di Cagliari, centro iniziative culturali Arci - Iglesias, Un indovino ci disse - il film, Conservatorio di Musica "Giovanni Pierluigi da Palestrina" - Cagliari, Typos studio editoriale, Sicomoro cooperativa sociale onlus, La Tarantola - centro di documentazione e studi sulle donne, casa editrice Il Sirente, editrice Taphros, Società Umanitaria Cineteca Sarda, centro servizi culturali - Cagliari, Cagliari Festival Scienza.".

Fonte: CastedduOnLine
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


<La CONSISTENZA dell'ACQUA>
Romanzo giallo di Eleonora Carta
(Newton Compton Editori)
Giovedì 08/10/2015 h. 18 c/o "Casa Melis" Capoterra



Giovedì 8 ottobre 2015, alle ore 18.00, presso "Casa Melis" nel corso Gramsci a Capoterra, verrà presentato il romanzo giallo (qualcuno lo definisce "legal thriller") di Eleonora Carta, intitolato <La consistenza dell'acqua>. Il libro, sottotitolato "Le indagini di Giovanni Rizzo e Cesare Sermonti", è pubblicato dalla Newton Compton Editori nella collana "GialloItalia". La presentazione sarà svolta dalla Dott.ssa Roberta Marcis, mentre l'autrice leggerà alcuni brani del libro. La popolazione è invitata a partecipare. L'ingresso è libero e gratuito.
Per ulteriori informazioni e maggiori dettagli, si può consultare la pagina Facebook dell'autrice all'URL https://www.facebook.com/eleonoracartabooks.
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


<La STOFFA dei SOGNI>

Grandi applausi per il film di Cabiddu al Festival di Roma
Articolo di commento di Marcello Cocco




<Sullo schermo infuria il mare. Un faro fa capolino tra le onde, mentre una barca si sfracella tra grida e colpi di pistola. In sala il silenzio. C’è tanta gente. Qualcuno è perfino rimasto fuori, a bocca asciutta mentre gli spettatori venivano ingoiati dai flutti, sorridenti e un po’ increduli, pronti a spiaggiarsi per cominciare l’avventura. A schermo nero un lungo, intenso applauso.
In effetti non è comune che una produzione sarda si affidi all’effetto speciale: siamo gente asciutta e coriacea. Solitamente mostriamo solo quello che c’è da mostrare senza troppi orpelli e artifici visivi.
Mercoledì sera, al Maxxi di Roma, in occasione della pre-apertura della Festa del Cinema di Roma, Gianfranco Cabiddu con il suo “La stoffa dei sogni” ci ha giocato un bel tiro mancino, conducendoci, divertito, in un reale mai troppo reale e in un fantastico che, in fondo, non è altro se non la campagna dietro casa. La sua trasfigurazione de “La tempesta” di William Shakespeare, che grida Eduardo De Filippo da ogni battuta e fotogramma, al di là della ricchezza del testo, oltre la bravura degli interpreti - su tutti, un Sergio Rubini in forma smagliante - è invasa da una Sardegna, per meglio dire un’Asinara, di una bellezza stupefacente. Non la si nomina mai. Come il teatro spesso esige, ci si trova in un non luogo, fuori dallo spazio e dal tempo, dove solo fiabe e miti possono sorgere e tramontare. Pietra, polvere, un mare dipinto, rovi, animali e cielo ovunque: non c’è fondale più maestoso, severo e al contempo delicato>.

Fonte: L'Unione Sarda.it del 15/01/2015 h. 18:15

"La stoffa dei sogni" al festival del cinema di Roma
Articolo della Redazione L'Unione Sarda.it


<Gianni Amelio e Gianfranco Cabiddu protagonisti dal festival del cinema di Roma. "'Registro di classe, libro primo 1900-1960" di Gianni Amelio è un film d'archivio prodotto da Istituto Luce-Cinecittà in collaborazione con Rai Cinema e Rai Com. In questo viaggio lungo più di un secolo, insegnanti, bambini, genitori di ogni parte d'Italia raccontano la storia della scuola dell'obbligo. Il film sarà distribuito da Istituto Luce-Cinecittà. In preapertura, 'La stoffa dei sogni' di Gianfranco Cabiddu, una co-produzione Paco Cinematografica e White Pictures in collaborazione con Rai Cinema, è una commedia picaresca piena di colpi di scena che fonde Shakespeare e Eduardo De Filippo. Ad interpretarla Sergio Rubini, Ennio Fantastichini, Teresa Saponangelo, e con la partecipazione amichevole di Luca De Filippo. Il film uscirà in Italia con Microcinema Distribuzione.>.

Fonte: L'Unione Sarda.it del 29/09/2015

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


CABRAS: ECCO l'ULTIMO GIGANTE RITROVATO a MONT'E PRAMA
Successo degli archeologi che vengono premiati con "l'Europa Nostra Award"
Articolo redazionale de La Nuova Sardegna.it


La statua esposta nel Museo di Cabras dopo il restauro: era stata recuperata nel 2014 e rappresenta un guerriero in posizione di riposo



Sembrava una missione impossibile: ricostruire qualche decina di statue di guerrieri, arcieri e pugilatori scolpite più o meno tremila anni fa da una popolazione nuragica su una collinetta del Sinis di Cabras, poi ridotte in frantumi dai conquistatori cartaginesi e infine ritrovate per caso una quarantina di anni fa da un agricoltore che arava il suo terreno.

E invece il restauro dei giganti di Mont'e Prama eseguito dal centro di Conservazione archeologica di Roma, diretto da Roberto Nardi, è stato un successo mondiale, certificato col premio europeo per il patrimonio culturale Europa Nostra Awards a cui erano candidati 263 progetti di conservazione e restauro archeologico presentati da 26 nazioni diverse.

Il riconoscimento, una targa di bronzo pesante più di quattro chili, è stato consegnato oggi, giovedì 15, a Roberto Nardi nel corso di una cerimonia che si è svolta al Museo civico Giovanni Marongiu di Cabras dove, sempre oggi, è stato presentato per la prima volta al pubblico l'ultimo gigante restaurato dal Centro di conservazione archeologica in collaborazione con la Soprintendenza archeologica della Sardegna.
Rappresenta un guerriero in posizione di riposo ed è stato ritrovato quasi integro nella campagna di scavi del 2014 condotta dalla Soprintendenza archeologica della Sardegna e dalle Università di Sassari e di Cagliari. Il restauro è stato condotto con le stesse tecniche innovative e non invasive premiate da Europa Nostra.

Ma il lavoro del Centro archeologico nazionale non è finito. Nella campagna di scavi del 2014 è stata rinvenuta anche un'altra scultura, anch'essa quasi integra, e ben 200 pezzi di statua, tra i quali diverse teste e alcuni busti, che permetteranno di ricostruire almeno altre tre sculture. E intanto sul sito di Mont'e Prama è in corso una nuova campagna di scavi, che promette nuove straordinarie sorprese.


Fonte:
La Nuova Sardegna del 15/10/2015
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

CINEMA, CONCORSO dell’ISRE per CINEASTI UNDER 30: BANDO AVisa
Il bando scadrà il 15 gennaio 2016



<Sul sito dell'Istituto superiore regionale etnografico è disponibile il bando per la nuova edizione del concorso AViSa (Antropologia Visuale in Sardegna), per complessivi 50mila euro. La novità di questa ottava edizione riguarda il limite di età richiesto per l’ammissione:da under 40 si passa a under 30. Un cambiamento che rappresenta un segno di attenzione per quei filmmaker realmente giovani e che hanno poche opportunità di realizzare i propri progetti. Nell’ambito dell’attività dell'Istituto, riguardanti la produzione e la promozione Isre Cinema, AViSa occupa da sempre una posizione di rilievo con l'intenzione di indagare soprattutto gli aspetti della realtà contemporanea della nostra Isola anche sotto forma di fiction. Il bando scadrà il 15 gennaio 2016.>. (red)


Fonte: admaioramedia.it del 16/10/2015
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

TORNA il LINUX DAY: il SOFTWARE LIBERO da DIFFONDERE

Cagliari, sabato 24 ottobre 2015 dalle 9:00 alle 17:00 c/o DIEE Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica della Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Cagliari. Ingresso via is Maglias al 196
Redazione Casteddu Online il 20/10/2015




La promozione e la diffusione del software libero quale risorsa libera e gratuita, fonte di lavoro indotto locale e base per nuovi modelli di sviluppo ecosostenibile. Sono i temi cardine della quindicesima edizione cagliaritana del Linux Day, la giornata di conferenze e seminari dedicata a Linux e ai sistemi informatici Open Source.

Anche quest'anno sono previste due tracce: una divulgativa, dedicata a chi non ha mai usato Linux e una tecnica, di approfondimento.
Il Linux Day è una manifestazione nazionale articolata in eventi locali promossa dalla ILS (Italian Linux Society) e organizzata localmente dai gruppi di utenti Linux italiani e dagli altri gruppi che condividono le finalità della manifestazione. A Cagliari organizza il Gulch, gruppo utenti Linux Cagliari, con la collaborazione della facoltà di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell'Università degli studi di Cagliari.

Appuntamento sabato 24 ottobre 2015 dalle 9:00 alle 17:00 al Dipartimento di ingegneria elettrica ed elettronica della Facoltà di ingegneria di via Is Maglias 196 a Cagliari. L'ingresso è libero.

Collegamenti utili:
Programma della giornata: http://linuxday.gulch.it/node/65
Sito dell’organizzazione: http://www.gulch.it
Sito del Linuxday di Cagliari: http://linuxday.gulch.it/  
Sito dell’evento nazionale: http://www.linux.it/linuxday


Fonte: Redazione di castedduonline.it
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Editoria: La Filigrana in Sardegna dal Rinascimento ad oggi
Cagliari, sabato 24/10/2015 c/o Sala conferenze dell'Hostel Marina, scalette Santo Sepolcro
Redazione Casteddu Online il 16/10/2015



La filigrana sarda, un mondo di fili d'oro e d'argento ostentati nei costumi della tradizione, ha finalmente una sua storia scritta.

A raccontarla sono Marco Marini e Maria Laura Ferru nel libro Filo Sardo la Filigrana in Sardegna dal Rinascimento ad oggi. Una tecnica antica, quella della filigrana, che risale al terzo millennio avanti Cristo e che gli autori, con riferimento alla Sardegna, ripercorrono a partire dal XVI secolo sino ai protagonisti dei nostri giorni. Antica la filigrana, ma pochi o quasi inesistenti gli studi monografici sulla materia, persino a livello mondiale, per cui il lavoro di Marco Marini e di Maria Laura Ferru, arricchito di un'appendice sulla filigrana in Europa e nel mondo, va a colmare un vuoto di conoscenza che può aprire la strada anche a nuovi studi.

Il volume, pubblicato dalle Edizioni Sole di Ivan Botticini, verrà presentato al pubblico di Cagliari, sabato 24 ottobre alle ore 18.00, nella Sala conferenze dell'Hostel Marina, scalette Santo Sepolcro.

Fonte (testo-immagine): Redazione castedduonline.it
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


Nuovo album Skunk Anansie, band di Skin
"Anarchytecture" è sesto lavoro gruppo, a febbraio live a Milano
Redazione ANSA.it Cultura del 19/10/2015

Ritorno al futuro 30 anni dopo, è festa

Auguri Casa Bianca. Fox: "su Parkinson c'è ancora molto da fare"
Redazione ANSA.it Cultura del 21/10/2015







Barcellona, Sagrada Familia: 10 anni per toccare il cielo
"La Sagrada Familia, simbolo di Barcellona, riprende la sua scalata verso il cielo: ecco, nel video diffuso dai costruttori della basilica, come procederanno i lavori nelle 6 torri centrali. Nel 2026, a 144 anni dall'inizio dell'opera ideata dal genio di Gaudì, l'opera sarà ultimata e raggiungerà i 172 metri di altezza, la più alta in Europa".
Notizia e servizio video pubblicati su Repubblica.it del 22/10/2015


Associazione Culturale Biblioteca "Poggio dei Pini"
Comunicato in occasione del 20° Anniversario della fondazione


In occasione del 20° anniversario della fondazione della Biblioteca, a cui rivolgiamo i migliori auguri anche per il proseguimento delle sue meritorie attività culoturali, riceviamo e volentieri diffondiamo il seguente testo, predisposto dalla Presidenza dell'Associazione.

Comunicato

"Care amiche, cari amici,
il 25 ottobre del 1995 un nutrito gruppo di poggini costituiva ufficialmente l'Associazione Culturale Biblioteca Poggio dei Pini.
Veniva così trasformato un ambizioso progetto in una delle più solide realtà del Poggio. La meritoria opera di arricchimento culturale e di servizio per la Comunità di Poggio dei Pini svolta dalla Biblioteca in questi venti anni è stata resa possibile grazie al lavoro - ricco di valori e princìpi - dei fondatori e dei tanti volontari che hanno dedicato in questi anni il loro impegno all'Associazione.

Considerata la centralità che questa realtà ha rivestito in questi anni nella vita sociale e culturale della Comunità poggina, auspichiamo il coinvolgimento di quanti più soci nell'organizzazione di un evento per la celebrazione dei primi venti anni di attività, da organizzare nel periodo precedente il Santo Natale, che si inserisca e apra i festeggiamenti del cinquantennale della Cooperativa Poggio dei Pini.
Vi invitiamo perciò a partecipare ad una prima riunione organizzativa, assieme ai componenti del Direttivo della Biblioteca, da tenersi in data venerdì 6 novembre 2015 alle ore 17:00 nella sede dell’Associazione.

Grazie mille a tutti e viva la Biblioteca!".


Il Presidente
Federico Onnis Cugia

Biblioteca Poggio dei Pini
Piazza A. Ricchi - Tel. n. 070725861
09012 Poggio dei Pini - Capoterra (CA)
Sito web: http:www.bibliotecapoggiodeipini.org

__________________________________________________________________________________________________________________________________________

"STORYTELLING" - Anno I - Pagina bianca "Il CASO FELTRINELLI"
Gianluca Medas e Mauro Palmas il 04/11/2015 h. 18 al Lido di Cagliari, con una pièce narrativa, musicale/audio/video, dedicata al famoso caso degli anni '60

La Compagnia teatrale "Figli d'arte Medas", con la narrazione di Gianluca Medas e l'accompagnamento musicale live di Mauro Palmas, nell'ambito della Rassegna "Storytelling - anno I", presentano alle ore 21.00 del giorno di venerdì 4 novembre 2015, presso lo stabilimento balneare "Il Lido" in viale Poetto n. 41 a Cagliari, una "pièce" dedicata al famoso "Caso Feltrinelli. L'ingresso è a pagamento.






A Lucca la fantasia va al potere: Manara fa rivivere Fellini
Articolo di Luca Valtorta
Repubblica.it Cultura


"Alla fiera di fumetto, cinema e giochi Lucca Comics & Games, in programma dal 29 ottobre all'1 novembre, verrà presentata la ristampa di "Viaggio a Tulum", capolavoro visionario di Manara. Mastroianni, Benigni, Villaggio, Mollica e Fellini insieme nelle stessa Cinecittà surreale: "Fellini richiamò e io non ero in casa. Mi volevo buttare sotto il treno"



<Bianchi tendoni sulle mura di Lucca e botteghe dove si vendono spade e armature. A Lucca stanno costruendo città nella città: Japan Town, nella zona nord-est del centro storico, sempre più grande, e The Citadel, duemila metri quadrati sopra e dentro le mura medievali. È già un film di Fellini. Lo sarà ancora di più oggi, quando decine di migliaia di persone daranno libero sfogo, almeno per quattro giorni, a quella fantasia che ha reso famoso in tutto il mondo l'indimenticato autore de La dolce vita e 8 1/2. Qui il clima sarà ancora più surreale quando adulti, adolescenti e bambini si mescoleranno vestiti chi da cavaliere Crociato, chi da Batman, chi da Dragonball, mettendo insieme diverse nazioni, epoche ed epiche.
Chissà se a Fellini sarebbe piaciuto. "Mah, io credo di sì". Fa contrasto Milo Manara con tutto il bianco dei padiglioni: è completamente vestito di nero, montatura degli occhiali compresa, con un elegante fazzoletto a pois che esce dal taschino della giacca. Solo i capelli sono candidi, immacolati. È qui per presentare nei prossimi giorni, che si prevedono faticosi, con file immense di fan a chiedere un disegno per personalizzarla, l'anteprima di uno dei suoi capolavori, Viaggio a Tulum, che da tempo non veniva ristampato. E che finalmente trova giustizia con una edizione deluxe in cui si possono gustare appieno i meravigliosi disegni di una felliniana (appunto) Cinecittà (luogo in cui è ambientato l'inizio della storia) che esplodono maestosamente più volte in tavole singole che lasciano a bocca aperta. "Tutto nasce grazie a Vincenzo Mollica che, non a caso, appare anche nella storia insieme a Mastroianni, l'altro grande regista visionario Jodorowsky, il disegnatore Moebius e lo stesso Fellini. In occasione dei 65 anni del maestro - era dunque l'85 - Mollica aveva organizzato un festeggiamento chiedendo a molti fumettisti di regalargli un disegno. Io, che lo adoravo, ho fatto una storia di quattro pagine in cui omaggiavo più il Fellini disegnatore di quello regista. Non credevo certo che avrebbe guardato la mia storia: per me lui era come la Madonna Pellegrina che viveva in un altro mondo rispetto a quello dei comuni mortali". E invece Fellini richiamò. "Sì. E io non ero in casa. Quando me lo riferirono mi volevo buttare sotto il treno. Invece per fortuna chiamò ancora qualche giorno dopo invitandomi a Cinecittà dove stava iniziando le riprese di Ginger e Fred. Mi diede un pass per entrare in qualsiasi momento e così appena avevo un po' di tempo andavo a vedere le riprese".
Nella Cinecittà di Viaggio a Tulum si fanno molti incontri interessanti. "Anche in quella vera: Mastroianni, Villaggio, Benigni. Una volta io stavo fuori dall'appartamentino di Fellini dove lui consumava i suoi frugali pasti e parlavo con la segreteria che stava davanti alla sua porta a vigilare che non entrassero estranei. Dal corridoio vidi arrivare Benigni che mi faceva segno di star zitto. Poi si è messo carponi e si è infilato sotto la scrivania: deve aver fatto qualcosa alla ragazza che si è messa a urlare: arrivò anche il maestro, ridevamo tutti".
Di Federico Fellini, il 31 ottobre, ricorre anche il ventiduesimo anniversario della morte. "Negli ultimi cinque anni della sua vita, con sei premi Oscar, Fellini non ha trovato un produttore. Una vergogna. Ma la mia fortuna, perché così è nato Viaggio a Tulum. Siccome non aveva lavoro ha trovato il tempo di fare lo storyboard su cui io poi ho sviluppato i disegni". Com'era Fellini? Manara si stringe nelle spalle: "Un monumento nazionale, ma anche una persona molto gentile. Aveva sempre qualcosa di straordinario da raccontare.  E poi era divertente, con lui si rideva sempre molto. È stata una scuola incredibile. Io ho lavorato con altri sceneggiatori 'di lusso' come Hugo Pratt, Jodorowky, Cerami che mi lasciavano libertà totale sul disegno. Lui no: aveva il controllo di tutto. Dovevo fare una brutta copia su cui faceva le correzioni. È stata una scuola anche molto severa ma sempre piacevole, da cui ho imparato moltissimo e che non scorderò mai".
Ricordatevelo quando vi troverete a sfogliare le magnifiche tavole di questo viaggio magico e onirico che sfugge alle leggi di una trama compiuta "Quella storia che scrissi, per cui poi mi chiamò, si intitolava Senza titolo e alla fine diceva Senza fine (la trovate nell'edizione deluxe, ndr). Io non lo sapevo, ma poi lui mi ha raccontato che detestava mettere la parola fine ai suoi film perché "quando ero piccolo era sempre una tale delusione vedere questa parola dopo aver passato due ore di sogno, d'incanto, era come se finisse un pezzo di vita", diceva. Così è questo viaggio. Senza inizio. Senza fine. Ma con molte sorprese.>. (Luca Valtorta per Repubblica.it Cultura del 29/10/2015)

Fonte immagine e testo

http://www.repubblica.it/cultura/2015/10/29/news/fellini_manara-126102740/?ref=HREC1-36


Articoli correlati
"Viaggio a Tulum e altre storie" (clicca)
A Lucca Milo Manara presenta la ristampa del suo capolavoro
Repubblica.it Cultura

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Svelato il mistero della "camera blu" arabeggiante di Palermo
"Una stanza blu comparsa ristrutturando casa: dopo mesi arabisti hanno scoperto che a casa della coppia lavorava un occultista"
Immagine e testo tratti dal sito web "L'Ottovolante Pl@net"



"Sotto la vernice scrostata, raschiando mura farinose, picchettando su duecento anni di intonaci sovrapposti e sbucciando l’ultimo strato provò un sussulto il muratore all’opera nella vecchia catapecchia col tetto sfondato e la terrazza sul cuore della Palermo antica. Perché non avrebbe mai immaginato di scoprire con le sue dita impastate di calce, al terzo piano di quella malandata palazzina di via Porta di Castro, una parete blu con incomprensibili orientaleggianti ghirigori. Fu lo stesso sussulto di Giuseppe Cadili e Valeria Giarrusso, i giovani sposi che avevano comprato la casa da ristrutturare e che adesso ricordano quel giorno con emozione. Ignorando cosa realmente celassero le pareti e dovendo fare i conti con finanze ridotte, decisero di dare precedenza al tetto sfondato, ai pavimenti, al resto dell’appartamento. Passarono così quasi sei anni prima di rimettere mano con un vero esperto, il professore Franco Fazzio, all’ultima stanza di passaggio fra lo studio e il disimpegno con la scala che porta alla terrazza su Palazzo dei Normanni circondato da mercati e cupole di Palermo.
Ed infine ecco venir fuori, sullo sfondo blu, iscrizioni arabe, versetti musulmani e disegni di richiamo islamico. Una sorta di «moschea blu» come fu subito battezzata da studiosi di storia e costumi locali alternatisi in un via vai di visite fra un ammaliato Vittorio Sgarbi, un incuriosito presidente della Lega islamica, Sekander Al Khotani, diversi arabisti e così via. Tutti a cercare di decodificare le iscrizioni datate Ottocento. Nella Palermo dominata mille anni fa dagli arabi, nella città abitata fino a un paio di secoli fa da tanti commercianti egiziani o tunisini, l’ipotesi dello stupefatto Sgarbi fu che la stanza-moschea, come possibile luogo di preghiera e devozione ad Allah, costituisse comunque «il simbolo perfetto dell’eterna presenza araba in Sicilia e della sua vocazione interculturale». Nelle università, da Palermo a Torino, non mancano gli arabisti scettici davanti alla meraviglia di questa dimora forse voluta da un facoltoso nordafricano. Poi caduta nel disastro di un centro storico che oggi rinasce a fatica. Anche grazie a piccoli grandi eroi come Giuseppe e Valeria, 54 anni lui, insegnate di materie letterarie al Convitto nazionale e autore di un libro su Giovanni Falcone, 33 lei, la passione del giornalismo per entrambi, collaboratori del Giornale di Sicilia, cattolici, impegnati nel volontariato. Felici davanti al loro piccolo Tancredi che a 4 anni corre fra le maioliche di pavimenti ricostruiti come nelle case del Settecento siciliano, sotto volte affrescate con straordinari disegni liberty rimasti miracolosamente intatti nei saloni risparmiati dal disastro. E può trottare Tancredi sul triciclo fra paesaggi bucolici, rovine, scorci di verdi campagne, fiumi blu, ricomposti riproducendo le poche mattonelle trovate dopo il saccheggio degli anni. Vola fra studio, salone e sala da pranzo, fermandosi però sulla soglia dell’area off limit, appunto, la moschea, la camera turca, la stanza delle meraviglie, come è stata ribattezzata tante volte. Finché, dopo mesi di studi, tre esperti dell’Università di Bonn, un arabista, una archeologa e un iranista ribaltano adesso ogni precedente ipotesi. Stabilendo che quello fu luogo segreto di un occultista, un ambiente massonico dove attivare pratiche esoteriche. Tutto di nascosto, appunto in casa, perché proibito (allora come oggi) dall’Islam. Sconvolgente tesi codificata in una ancora inedita relazione firmata a Bonn da Serjun Karam, arabista e poeta, insegnante di arabo presso l´Istituto di lingue orientali e asiatiche, IOA (Institutfürorientalische und asiatischesprachen), Chiara Riminucci-Heine, archeologa e iranista, Sebastian Heine, iranista e specialista per le lingue orientali, entrambi dottori di ricerca nella sezione IOA su Islam e oriente (Islamwissenschaft und Nahostsprachen). Certi che quella stanza fosse «una camera magica, il laboratorio segreto di un occultista», spiegano così la ripetizione di due simboli, «di due ‘turga’» sui muri: «Per imprigionare le forze magiche e impedirne la fuga dalla stanza...». Il mix di magia, massoneria e Islam forse sorprenderà, ma i tre docenti sono certi: «É sempre stato molto rigoroso l’Islam nei confronti dell’esoterico. Più volte perseguitati gli insegnamenti segreti perché ritenuta eretica l’invocazione di forze divine...». Un mistero che non inquieta Giuseppe e Valeria: «Per noi resta una stanza di meditazione dove scrivere, ascoltare musica, leggere un libro, comunque senza alcolici, né vino né birra...». Un riguardo. Trasmesso al piccolo Tancredi che conosce il confine da non oltrepassare col suo bolide a tre ruote. Fermandosi sotto il quadro di Santa Rita, donato a Giuseppe dalla madre Tanina, 87 anni, sconvolta dieci anni fa davanti alle macerie, quando la casa fu acquistata, convinta che il figlio fosse impazzito, buttando via i risparmi di una vita, pronta a pregare, adesso certa che «a salvarlo sono state le preghiere all’avvocata dei casi impossibili...». Sorride il figliolo davanti alla Santa, pure lei effigiata su una maiolica siciliana esposta fra storici cimeli di famiglia. Accanto alla valigia di cartone di emigranti come il padre, Nino, approdato nel 1910 in Argentina, ma rientrato per la Grande guerra, per combattere nel suo Paese. Accanto alla valigia, la bicicletta di allora. E nello studio una storica Singer a pedali, la macchina da cucire della bisnonna. Stessa epoca del monumentale orologio a pendolo che guarda il teatrino dei pupi ad altezza uomo in una casa, un po’ museo un po’ bazar, zeppa di storia e di giocattoli, lassù al terzo piano di via Porta di Castro dove, ormai, bussano tanti palermitani e tanti turisti incuriositi non solo dalla camera blu.".

Fonte immegine e testo
L'Ottovolante Pl@net - Gruppo Founder del 16/1072014


<I misteri della "camera delle meraviglie" di Palermo in un documentario>
Repubblica.it TV del 30/1072015

"Un documentario sulla "Camera delle Meraviglie" di Palermo, una stanza con decorazioni arabeggianti emersa per caso durante il restauro di un appartamento del centro storico di Palermo di proprietà di Valeria Giarrusso e Giuseppe Cadili. Il video-documentario dura poco più di dieci minuti: testo e voce sono del giornalista Alberto Samonà, la regia è stata firmata da Salvatore Militello. Dopo essere stato proiettato all'Expo, il 6 novembre alle 18 il video sarà riproposto in prima siciliana all’Auditorium della Rai di Palermo, oltre al regista e al giornalista Samonà, saranno presenti Franco Fazzio, il restauratore che ha scoperto i quattro strati di colore che oscuravano le decorazioni, il compositore Mario Modestini  (sua una delle musiche utilizzata nel video dal titolo “Higiaz-Porta di Castro), Sami Abdelali, consigliere del presidente della Regione per l’Internazionalizzazione  e la Cooperazione internazionale  e Giuseppe Cadili.".

Guarda il video su http://video.repubblica.it
Fonte: Repubblica.tv del 31/10/2015
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<Queen, "Bohemian Rhapsody" compie 40 anni. Una festa che durerà un mese>
Fu estratta come primo singolo dall'album A night at the Operail 31 ottobre del 1975. Nel 2000 è stata eletta canzone del secolo nel Regno Unito
Gasport - Gazzetta.it del 30/10/2015

<De Gregori canta Bob Dylan: undici suoi capolavori in italiano">
L'artista ha presentato il suo nuovo album 'De Gregori canta Bob Dylan - Amore e furto'. "Costretto a scartare alcune canzoni perché era impossibile tradurle dall'inglese

Gabriella Mancini per gazzetta.it del 30/10/2015

<L'ultima haka della Coppa del Mondo>
L'impressionante danza tradizionale degli "All Blacks" neozelandesi nella finale mondiale di rugby a Twickenham
Video Gazzetta.tv del 31 ottobre 2015 | Durata 01:24

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<TRAME del PICCOLO MARE>
Lo scrittore marocchino Tahar Ben Jelloun, venerdì 6 novembre a Cagliari


L'incontro con il noto scrittore marocchino, autore di "Creatura di sabbia" e "Il razzismo spiegato a mia figlia", si svolgerà alle ore 21.00 circa presso l’Aula Magna della Facoltà di Ingegneria di via Is Maglias. Tahar Ben Jelloun, sarà intervistato dal giornalista di RAI 3 Ottavio Olita, nell'ambito del Festival Internazionale di letteratura "Leggendo Metropolitano", organizzato da varie associazioni culturali, in collaborazione con l'Università degli Studi di Cagliari. L'ingresso è libero.

lamarchedansledésert - Centenario del genocidio del popolo armeno
Mostra multimediale c/o Sala Polifunzionale del Parco di Monte Claro
Cagliari, dal 6 al 15 novembre 2015, dalle ore 9.00 alle 20.00 - Ingresso libero e gratuito

http://www.suoniepause.com




Altre informazioni

lamarchedansledésert
1915~2015 - Centenario del genocidio armeno
Mostra di arti grafiche e multimediali per la commemorazione del centenario del genocidio armeno
http://www.ufficiostampacagliari.it/news

<Una mostra a Cagliari, Milano e Yerevan per non dimenticare il genocidio armeno. Sino al 25 settembre artisti grafici e multimediali possono presentare le proprie opere
Una mostra di arti grafiche e multimediali per non dimenticare il Genocidio armeno di cento anni fa.  Si intitolerà La Marche dans le désert e le opere che la comporranno saranno quelle degli artisti che decideranno di accogliere l’invito a farsi avanti.
L’idea è dell’associazione culturale Suoni&Pause diCagliari che, in collaborazione con la società di comunicazione Ojos Design, lancia un bando rivolto a grafici, illustratori, pubblicitari, fotografi, registi e artisti visivi e musicali.
Tramite il sito www.suoniepause.com sarà possibile prendere visione del bando e iscriversi (entro il 25 settembre), descrivendo brevemente l’opera con la quale si vuole partecipare. Un comitato scientifico-organizzativo selezionerà i lavori maggiormente aderenti, interessanti e significativi e provvederà alla curatela della mostra in tutti i suoi aspetti. Le opere selezionate saranno protagoniste dell’allestimento che si terrà dal 6 al 15 novembre 2015 contemporaneamente a Cagliari, Milano e Yerevan, capitale dell’Armenia. La multimedialità sarà la chiave di volta di un allestimento leggero, fluido e capace di moltiplicarsi per vivere contemporaneamente nelle tre città coinvolte. Chi vorrà partecipare provvederà all'invio di opere digitali e/o multimediali e tracce musicali che potranno essere stampate, proiettate e trasmesse nelle sedi dell’evento, su sezioni dei siti delle associazioni e delle istituzioni che sosterranno l’iniziativa, sui canali social delle medesime e su quelli attivati appositamente per l’esposizione.
L’obiettivo è quello diricordare, informare ma, soprattutto, far riflettere e coinvolgere emotivamente un pubblico ampio attorno ai tragici accadimenti che, nel 1915, colpirono la popolazione armena. Da un punto di vista più ampio l’iniziativa è anche l’occasione per stimolare una riflessione e una comprensione degli equilibri, delle contraddizioni e dei conflitti contemporanei.
La Marche dans le désert si svolgerà sotto il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica armena in Italia, della Provincia di Cagliari, del Comune di Cagliari, in collaborazione con: Unione Armeni d’Italia, Centro studi e documentazione della cultura armena di Venezia, la rivista 15 Levels di Yerevan.
Per informazioni: www.suoniepause.com, lamarchedansledesert@gmail.com. Pagina Facebook: La Marche dans le désert. Il Genocidio. Nel 2015 ricorre il centenario del genocidio armeno consumatosi nel complesso scenario geopolitico della Prima Guerra Mondiale.
Le vicende storiche che una significativa parte della Comunità Internazionale, compresa l'Italia, riconosce e commemora nella giornata del 24 aprile, data che coincide con i primi arresti, torture e uccisioni e con l'inizio delle deportazioni (le cosiddette “marce della morte”) che portarono alla morte di almeno 1.500.000 persone per fame e sfinimento, rappresentano, tutt'oggi, una memoria poco conosciuta al di fuori delle comunità armene nel mondo.
E questo, malgrado molti analisti concordino nel qualificarlo come il primo genocidio moderno, che fa i conti, ancora oggi, con controversie e tensioni sul piano storico-politico, fino all'ostinato negazionismo della Turchia che compromette fortemente il possibile ingresso di quel paese nell'Unione Europea.>.


Documenti Allegati
1915~2015 centenario del genocidio armeno
Formato: PDF
Dimensione: 1,7 MB


Fonte di prelievo della notizia del 14/07/2015 h. 16.52
Comune Cagliari News.it
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________




<Le marocchinate> | Ed. Sensibili alle foglie 2015
Recensione di Fabio Verardo del libro di Stefania Catallo. Postata dal Centro Antiviolenza di Roma "Tor Bella Monaca" su Change.Org il 05/11/2015



<Il libro di Stefania Catallo mette insieme otto storie di donne raccolte nel corso di oltre dieci anni di ricerche. Obiettivo dichiarato del testo è trasmettere «il senso della tragedia vissuta» dalle donne ciociare e tutti i segni che essa ha «lasciato nelle vite di coloro che ne sono stati travolti» attraverso la «testimonianza viva e attuale del dramma» affinché non accada mai più, da nessuna parte.
Le storie appartengono a tre tipologie distinte. La prima comprende il maggior numero di contributi e riporta episodi autentici di donne vittime dei stupri (non si tratta di trascrizioni, ma di stesure delle testimonianze rilasciate all’autrice); la seconda riguarda un racconto, Francesca, ispirato da una testimonianza contenuta nel libro di Antonio Riccio sulle violenze dei goumiers; all’ultima tipologia, un racconto di fantasia, appartiene il racconto Maria Maddalena.
Il libro si apre con il proclama del generale Juin e solleva da subito la questione della “carta bianca” concessa dalle gerarchie militari ai soldati marocchini (diritto di stupro e di saccheggio) come ricompensa per lo sfondamento della linea Gustav. Pur nella brevità del testo, appare il tema della responsabilità dei soldati sul campo e dei loro superiori e di cosa significò all’atto pratico la concessione del “diritto” di preda per le popolazioni.
Seguono le testimonianze, identificate dal solo nome proprio delle testimoni, compendiate da brevi commenti alla fine di ogni capitolo che inquadrano i fatti e le dinamiche delle violenze, le conseguenze e gli strascichi di breve e lungo periodo nelle vittime e nelle comunità sul piano emotivo, sociale e culturale. Queste pagine, tra le quali vi è la storia particolarissima di una suora, contengono gli elementi più interessanti. Emerge un mosaico sfaccettato e complesso di figure femminili vivissime dal quale traspare la dignità delle vittime – conservata nonostante il marchio che lo stupro ha comportato e nonostante tale dignità sia stata spesso negata – ed emerge il desiderio di portare avanti la loro esistenza senza lasciarsi sopraffare. Si ritrovano figure di donne “combattenti”, determinate, che sacrificano tutto – specie se madri – per salvare le proprie figlie. Colpiscono le descrizioni vivide delle violenze e la lucidità delle donne che comprendono quanto sta accadendo e quali conseguenze si presenteranno. Si distinguono poi i tentativi di mettersi al riparo, di nascondersi in casa o sulle montagne, nei boschi, nelle grotte ed emerge la dimensione intimamente religiosa di molte protagoniste. Sono citate le conseguenze fisiche delle violenze e le malattie derivanti con cenni alla scarsezza di mezzi (morali e materiali) per curare fisicamente e psicologicamente le vittime. Talvolta traspare una forma di fatalismo e di rassegnazione come nel racconto della storia di Leda: «Il nostro piccolo paese era stato devastato, e alcune di noi erano state pigliate dai marocchini. Non potevamo far altro che ricostruire le nostre esistenze e così fu. Dopo qualche tempo, a pericolo scappato, tornammo nelle nostre case cercando di ricominciare e dimenticare, perché certe cose è meglio lasciarle alle spalle altrimenti non vivi più».
L’autrice porta alla luce anche le conseguenze delle violenze a livello sociale e familiare dove, per i concetti di onore e dignità maschile, le donne diventano vittime una seconda volta; nel trattamento loro riservato dai maschi della comunità (padri, fratelli, mariti, ecc.) avviene un rovesciamento che le fa passare da vittime a colpevoli condannandole a subire ulteriori violenze e discriminazioni. Anche da queste dinamiche emerge il senso isolamento e un senso di colpa opprimente tanto che il suo superamento o la semplice prospettiva di un futuro sono resi possibili soltanto lontano dal luogo della violenza.
Nelle donne che tentano o che resistono in modo eroico alle violenze l’autrice rintraccia le protagoniste di una forma non “tradizionale” di Resistenza. Pur considerando il coraggio ed il fine della loro battaglia, la definizione pare però non del tutto coerente poiché nel caso specifico la violenza non fu quella dei nazi-fascisti, ma dei liberatori; cade il presupposto fondamentale della Resistenza come militanza e lotta (intese nel senso più ampio) contro il nazi-fascimo.
L’ultimo racconto, frutto di fantasia ed intitolato Maria Maddalena, è funzionale a ribadire il concetto che vede nelle vittime delle violenze delle eroine per il dolore che hanno portano e per la dignità che hanno saputo esercitare nel quotidiano. Le marocchinate sono definite la «metafora dell’Italia violentata dalla guerra, e ancora senza giustizia». Questa immagine serve a far comprendere che le dinamiche e le conseguenze delle violenze a livello locale, la latitanza dello Stato, le difficoltà culturali ed antropologiche hanno reso e rendono difficile metabolizzare e comprendere questi eventi.
Il libro si chiude con gli atti dell’interrogazione parlamentare di Maria Maddalena Rossi al sottosegretario di Stato al tesoro Tessitori del 7 aprile 1952. Anche questo è un documento prezioso per analizzare le dinamiche della rimozione e reca gli elementi per comprendere quanto successo dopo le violenze, le negazioni, gli ostruzionismi della burocrazia, le imposizioni delle forme mentali e culturali sulla guerra e sulle sue dinamiche e conseguenze, le difficoltà affrontate per accedere alle indennità alle parificazioni al riconoscimento ed all’accettazione del fenomeno.
L’impatto della narrazione travalica il tempo e lo spazio e colpisce oggi come allora. Il libro si legge rapidamente ed altrettanto rapidamente fa calare nelle dinamiche descritte suggerendo con garbo e profondità un insegnamento prezioso.>.

Recensione libro a cura di Fabio Verardo

Fonte
Stefania Catallo (Roma) su Change.Org

Note
Postato come aggiornamento della petizione "Salviamo il Centro antiviolenza di Tor Bella Monaca", indirizzata al (ex) Sindaco Ignazio Marino e altri 3 destinatari.



NEWS di MUSICA LIVE da "allevents.in" Cagliari
http://allevents.in/cagliari
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

RONNIE JONES - THE BEST AMERICAN SONG
Venerdì 13/11/2015 h. 22.30 al BFlat in via del Pozzetto 9 a Cagliari
http://allevents.in/cagliari/ronnie-jones-the-best-american-song



"Ronnie Jones è uno dei cantanti più originali e versatili della scena europea. Scoperto dal talent scout e padre del British Blues Alexis Korner negli anni '60, proprio grazie a questa sua versatilità, giunge al successo in Italia con la canzone “Rock Your Baby” e, successivamente come attore di teatro, nel cast dello scandaloso “per quei tempi in Italia” musical “Hair”, in cui canta e recita con Renato Zero, Teo Teocoli e Loredana Berté.
Ronnie gira il mondo con l’ USAF giungendo in Inghilterra dove la sua storia professionale inizia quando Alexis Korner lo presenta al giovane manager, fondatore di Radio Caroline, Ronan O’ Rahilly.
In quel periodo Alexis alternava vari cantanti nel gruppo da lui creato, i "Blues Incorporated", in cui suonavano Cyril Davis, Johnny Parker, Jack Bruce e un giovane batterista di nome Ginger Baker.".

Ronnie JONES: Voce
Paolo CARRUS: Piano
Piero ORSINI: Bass
Marco ARGIOLAS: Sax
Marcello MAMELI: Drums

Info & Prenotazioni
3479389791 - 3425163268
E-mail
Info@Bflat.it
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Bitless Bridge live @Jazzino

Venerdì 13/1172015 h. 20.00 al Jazzino via Carloforte 76 a Cagliari
http://allevents.in/cagliari/bitless-bridge-live-jazzino



Un omaggio alle musiche dei Beatles riarrangiate per chitarre in versione Jazz, Blues e Heavy Metal.

Massimo FERRA - Chitarra
Simone PILLONI - Chitarra
Brian MILLARD - Chitarra
Corrado SALIS - Basso a 6 Corde

Info & Prenotazioni
Tel. 070 8571621 oppure scrivendo un SMS o Whatsapp al 3914603924
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

British Invasion “The Sound From the 60s” live @Jazzino
Sabato 14/11/2015 h. 20.00 al Jazzino via carloforte 76 a Cagliari
AllEvents.in Cagliari



Rock/Blues ricco di innovazione e creatività’ in uno spettacolo unico nel suo genere.

Vittorio PITZALIS - Voce/Chitarra acustica
Roberto DEIDDA - Chitarra/Voce
Mauro MULAS - Hammond/Tastiera
Roberto LOI - Basso Elettrico
Marcello MAMELI - Batteria

Info & Prenotazioni
Tel. 070 8571621 oppure scrivendo un SMS o Whatsapp al 3914603924







SIGNAL X | Musica d'avanguardia e linguaggi contemporanei
Appuntamenti fino a sabato 7 novembre 2015 c/o "Il Lazzaretto" di Sant'Elia a Cagliari

http://www.unicaradio.it/articoli



<“Listen to the Silence”, ascolta il silenzio: è questo il filo conduttore per l'edizione numero dieci di Signal, Festival dedicato alla musica d'avanguardia e linguaggi contemporanei ideato e organizzato dall'associazione cagliaritana TiConZero con la direzione artistica di Alessandro Olla. Signal è ospitato al centro culturale Il Lazzaretto tra 29 ottobre e 7 novembre e coinvolge artisti del panorama nazionale e internazionale che si muovono attraverso molteplici linguaggi artistici multimediali e trasversali tra loro. Il calendario del festival ha preso il via giovedì 29 ottobre con 4 serate consecutive che hanno visto in scena, tra gli altri, gli ospiti internazionali Arturo Moya Villen, Bj Nilsen, Barbara Held e gli italiani Giovanni Lami e Domenico Sciajno. Gli appuntamenti proseguiranno da martedì 3 e si concluderanno sabato 7 novembre.> ./. Continua a leggere l'articolo su Unica Radio.it oppure direttamente al sito web della manifestazione
http://www.signalfestival.org.

Note sull'evento

<SIGNAL X, è ideato e organizzato da TiConZero, con il contributo degli Assessorati alla Cultura del Comune di Cagliari e della Regione Sardegna. È inserito all'interno della rete 10 Nodi – I Festival d'Autunno a Cagliari e nella programmazione di Cagliari 2015 - Capitale italiana della Cultura>.


__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________



LIVE ZONE
Musica live dai palchi di tutto il mondo, con gli artisti e i gruppi più famosi.
Da lunedì a domenica alle ore 21.00.
Unica Radio - La webradio degli Studenti Universitari di Cagliari



Fonte news e immagine sopra riprodotta (cliccabile)

http://www.unicaradio.it



Al via a Sassari la prima scuola civica di cinema in Sardegna
Giovedì 12 novembre alle 18.30 nello spazio di corso trinità 161 un incontro per l’illustrazione dei corsi
Autore: Redazione Casteddu Online il 10/11/2015 h. 11:16

"Giovedì 12 novembre alle 18.30 la Scuola civica di cinema di Sassari incontra i futuri allievi. In vista dell’avvio delle lezioni, fissate per il prossimo 23 novembre, gli organizzatori, i tutor e i docenti della scuola illustreranno nel dettaglio il calendario e il contenuto del corso generale e dei corsi specialistici. L’appuntamento è in corso Trinità 161 ed è rivolto a chi già si è scritto e a chiunque sia interessato a ricevere al riguardo ulteriori informazioni. All’incontro parteciperanno Sergio Scavio, Renato Quinzio, Gianni Cesaraccio, Sara Arango, Fabio Sanna e Ambrogio Nieddu."... ./. Continua a leggere l'articolo integrale su CastedduOnLine.it

<Guccini punto e a capo>
Articolo di Fabio Francione
"il manifesto.it" del 18/11/2015



<Incontri. (L'ex) cantautore presenta la sua raccolta definitiva e parla di Bologna nei '60 dove «Non si dormiva mai, si poteva trovare sempre gente interessante>.

«In una serata di baldoria si poteva arrivare a spendere fino a 1000 lire a testa». È strapieno di slittamenti temporali il monologo con il quale Francesco Guccini introduce le sue ultime fatiche, discografiche e letterarie, complice forse il luogo: l’Osteria del Moretto, sopravvissuta alla Bologna «cambiata d’oggi», peraltro raccontata nella Canzone delle osterie di fuori porta, e dove da giovane oltre a far bisboccia il nostro cominciò a suonare. «Ho scritto diverse canzoni su questi luoghi, sui personaggi che le frequentavano e sulle ragazze». «Bologna negli anni ’60 non dormiva mai; mi piaceva Milano, ma Bologna era unica potevi incontrare a qualsiasi ora gente interessante. Dai musicisti che finivano di suonare ai camerieri che smontavano di servire». ./.
Continua a leggere l'articolo integrale su "il manifesto.it"

Fonte
"il manifesto.it" del 18/1172015
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Reading-Concerto in ricordo di Sergio Atzeni
UTE' Capoterra - Inaugurazione A.A. 2015-2016
Sabato, 17/10/2015 h. 17, c/o Municipio Capoterra



Fonte
UTE' Capoterra
Piazza Maria Carta
Poggio dei Pini
09012 Capoterra (Ca)
Tel. 070 726 033

http://www.utecapoterra.org

<La vita è uno spettacolo>
Stagione 2015-2016 del Teatro Civico di Sinnai
Organizzata dalla Compagnia "L'Effimero Meraviglioso"
Dal 14 novembre 2015 al 22 aprile 2016



"È online il programma della nuova stagione teatrale 2015/16 del Teatro civico di Sinnai che inaugura domenica 14 novembre. Si può riconfermare l'abbonamento, specificando lettera e numero di posto, sia telefonicamente ai numeri 070 765 831 – 377 70 80 898, sia scrivendo alla nostra casella di posta elettronica teatrosinnai@gmail.com.".
Per visionare il calendario degli eventi teatrali in programma, clicca sul link sottoindicato alla fonte della notizia.

Fonte della notizia e della cover del depliant

Sito web de "L'Effimero Meraviglioso"
(clicca)
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

<L'Incantanebbia kabarett>
Cagliari c/o "Teatro Alkestis" via A. Loru n. 31
Novembre 2015: 27 h. 21.00 - 28 h. 17.30 e 21.00
Milano c/o "Teatro Zelig", 04/12/2015 h. 21.00



spettacoli
con Andrea Meloni e Trio A. Lanzoni
regia di Sabrina Mascia
testi di Andrea Meloni
musiche composte da Alessandro Lanzoni
produzione Teatro Laboratorio Alkestis e compagnia d'arte Circo Calumet

Cagliari, Teatro Alkestis
venerdì 27 Novembre 2015 alle ore 21.00
sabato 28 Novembre 2015 alle ore 17.30 e alle ore 21.00

Milano, Teatro Zelig
venerdì 4 Dicembre 2015 alle ore 21.00

<"L'Incantanebbia kabarett" è la nuova produzione di teatro-musica del Teatro Laboratorio Alkestis e della compagnia d'arte Circo Calumet, dedicato ai temi dell'arguzia e dell'umorismo, facoltà peculiari della mente umana, universalmente riconosciute come fattori di resilienza alle inevitabili limitazioni e difficoltà dell'esistenza.
Lo spettacolo, scritto e interpretato da Andrea Meloni con la regia di Sabrina Mascia, sarà presentato unitamente al cd che lo accompagna, le cui musiche originali sono composte dal musicista Alessandro Lanzoni (miglior giovane talento jazz del 2013), in prima nazionale il 27 e 28 Novembre al Teatro Alkestis di Cagliari e il 4 Dicembre al Teatro Zelig di Milano. In scena saranno inoltre presenti, oltre allo stesso Lanzoni (pianoforte), i musicisti Matteo Bortone (contrabbasso) e Bernardo Guerra (batteria).>


Note
grafica: www.marcoscano.it

Per informazioni sui biglietti e loro prevendita
tel. n. 070306392
e-mail: info@teatroalkestis.it
website: http://www.teatroalkestis.it/news.htm

Fonte
Sito web del Teatro Alkestis (clicca)
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

"STORIAFINTA" - Compagnia "Akròama"
Giovedì 26 Novembre 2015, ore 21:00

Teatro delle Saline, piazzetta Billy Sechi, Cagliari




La "Scuola d'Arte Drammatica di Cagliari"

presenta

A c t o r   G i o v a n e
2015 - Parte II

Compagnia teatrale "Akròama"
<S T O R I A F I N T A>
una storiavera d'amore
di Lelio Lecis
con Simeone Latini e Marion Constantin
spazio scenico e costumi: Lelio Lecis
musiche di Laurie Anderson
regia di Lelio Lecis
direzione tecnica: Lele Dentoni

Altre rappresentazioni in programma al "Teatro delle Saline"

   26.11.2015 | 21.00 - Storiafinta
   29.11.2015 | 17.30 - Uno strano prurito
   06.12.2015 | 17.30 - Il regno delle fate
   17.12.2015 | 21.00 - Contrazioni
  25.12.2015 - 29.12.2015 | 18.00 - Il soldatino di piombo

Fonte news e immagine locandina
Sito web del  "Teatro delle Saline" - Cagliari
Sito web della Compagnia Teatrale "Akròama"
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________



 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu